Lunedì 25 Gennaio 2021 | 18:55

NEWS DALLA SEZIONE

Serie B
Lecce, i giallorossi pareggiano in casa contro la capolista Empoli: 2-2 il finale

Lecce, i giallorossi pareggiano 2-2 in casa contro la capolista Empoli

 
Serie B
Lecce calcio, oggi (ore 15) sfida in casa contro la prima della classe: «Un esame di maturità»

Lecce calcio, oggi (ore 15) sfida in casa contro la prima della classe: «Un esame di maturità»

 
Serie B
Lecce, doppio colpo di mercato: Corvino pesca Pisacane e Nikolov

Lecce, doppio colpo di mercato: Corvino pesca Pisacane e Nikolov

 
Serie B
Lecce calcio, il difensore Pisacane è giallorosso: il giocatore è appena sbarcato in Salento

Lecce calcio, il difensore Pisacane è giallorosso: il giocatore è appena sbarcato in Salento

 
Le dichiarazioni
Lecce, Corini si gode la ripartenza: «Bravi nel saper soffrire»

Lecce, Corini si gode la ripartenza: «Bravi nel saper soffrire»

 
Serie B
Il Lecce batte il Reggina: 1-0 per i giallorossi

Il Lecce batte la Reggina: 1-0 per i giallorossi

 
Serie B
Calcio Lecce, Hjulmand è giallorosso: sottoscritto contratto per 4 anni

Calcio Lecce, Hjulmand è giallorosso: sottoscritto contratto per 4 anni

 
Lo scherzo
Tifosi del Lecce annunciano acquisto di Hene Kurraska: il giocatore in realtà è una una invenzione

Tifosi del Lecce annunciano acquisto di Kurraska: il giocatore in realtà è una invenzione

 
Serie B
Calcio Lecce, il centrocampista danese Morten Hjulmand è giallorosso

Calcio Lecce, il centrocampista danese Morten Hjulmand è giallorosso

 
Giallorossi
Angelo: «Questo Lecce può volare verso la A»

Angelo: «Questo Lecce può volare verso la A»

 
Giallorossi
Il Lecce ha certezze in tutti i reparti: da Gabriel a Coda ecco tutti i leader

Il Lecce ha certezze in tutti i reparti: da Gabriel a Coda ecco tutti i leader

 

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantopiano industriale
Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

Mittal Taranto, azienda conferma per il 2021 produzione di 5 milioni di tonnellate d’acciaio

 
Homela tragedia
Bari, bambino di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipoitizza suicidio

Bari, bimbo di 9 anni trovato impiccato in casa a San Girolamo: si ipotizza suicidio

 
FoggiaLa decisione
Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

Foggia, sparò da balcone a Capodanno: convocato Consiglio comunale per sfiducia del presidente

 
Potenzamaltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 
LecceL'iniziativa
«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

«Io Posso»: il progetto solidale salentino compie 6 anni e festeggia con una tombolata social

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Serie A

Lecce, i tifosi giallorossi trepidano per la ripresa «Prima però la salute»

La squadra salentina attende novità, mentre i suoi sostenitori si interrogano sul futuro del campionato

I tifosi giallorossi   trepidano per la ripresa «Prima però la salute»

LECCE - La volontà dei vertici del calcio è quella di concludere la serie A. Gabriele Gravina, presidente della FIGC, ha paventato la volontà di far ripartire la serie A il 20 maggio, ma è ancora un’ipotesi. Il Lecce attende novità, mentre i suoi sostenitori si interrogano sul futuro del campionato.

Marco Marini, editorialista che segue le vicende dei giallorossi, dice la sua: «La Lega calcio non deve farsi trovare impreparata qualora tornassero le condizioni per riprendere il campionato. Allo studio devono esserci precise date, pattuite con le società. Se non ci dovesse essere il tempo sufficiente per riprendere, bisogna stabilire i criteri che regolerebbero la fine anticipata dei tornei. L’obbiettivo primario deve essere quello di non trascorrere l’estate nei tribunali, per far fronte ai ricorsi da parte degli scontenti». Dal punto di vista pratico, poi, la ripresa della serie A potrebbe comportare ulteriori conseguenze. «Le squadre dovrebbero tornare ad allenarsi almeno 20 giorni prima della ripartenza – dice – e anche se questa pandemia permettesse la ripresa del campionato, i valori delle squadre sarebbero rivoluzionati da uno stop così duraturo. Sportivamente sarebbe un insuccesso; riprendere servirebbe solo a garantire una regolarità giuridica al sistema».

Anche Andrea Sparascio, tifoso giallorosso neolaureato in medicina e chirurgia, commenta: «La ripresa potrebbe essere plausibile solamente se le squadre andassero in ritiro per almeno tre settimane, presumibilmente ad inizio maggio. Un ulteriore slittamento credo che farebbe calare definitivamente il sipario sul torneo. Ad influenzare la regolarità della stagione potrebbe essere la saggia decisione di terminare la serie A a porte chiuse, così facendo verrebbe meno il fattore casa che spesso fa la differenza negli scontri diretti. Per quanto riguarda la tenuta atletica dei calciatori non ho dubbi, sono dei professionisti con alle spalle validi staff atletici e suppongo che non incontreranno grossi problemi nel ritrovare la forma migliore».

Infine, Francesco De Leo, tifoso abbonato al Via del Mare, esprime il suo parere sul momento del calcio italiano: «È prematuro stabilire una data di ripresa in considerazione di una situazione sanitaria fluttuante. Le istituzioni sportive, dovrebbero rimettersi alle linee guida dell’Istituto Superiore di Sanità o, magari, di un comitato scientifico appositamente costituito in seno alla FIGC. La salute pubblica rappresenta la priorità del paese, non è plausibile una ripresa a occhi chiusi».

Quali sarebbero i rischi in previsione di un calendario ricco di impegni?

«Le società più attrezzate possono trarre qualche vantaggio, non fosse altro che per i maggiori ricambi a disposizione. Le giornate restanti inoltre dovrebbero svolgersi a porte chiuse, senza la spinta fondamentale del pubblico. Bisogna chiedersi quanto possa valere la pena riprendere in nome delle sole ragioni economico-contrattuali. Nelle stagioni 1943/44 e 1944/45 il campionato non si disputò: non guasterebbe riflettere sull’esistenza di una reale distinzione tra una guerra con armamenti e una guerra epidemiologica».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie