Venerdì 05 Marzo 2021 | 15:36

NEWS DALLA SEZIONE

La corsa per i playoff
Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

Lecce, a Via Del Mare nulla di fatto contro l'Entella: finisce 0-0

 
Serie B
Parità (1-1) tra ra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

Parità (1-1) tra Pescara e Lecce nella 25esima giornata del campionato

 
serie b
Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

Lecce-Cosenza 3-1: riparte la corsa dei giallorossi ai playoff

 
Serie B
Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

Hjulmand, regista venuto dal freddo: «La B è dura ma al Lecce darò tutto»

 
Serie b
Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

Il Lecce torna a vincere: Cremonese battuta in trasferta, finisce 1-2

 
giallorossi
Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

Lecce, la mini rivoluzione di Corini, fuori Mancosu e subito Rodriguez

 
Serie b
Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

Lecce punta sulla certezza Hjulmand: un lottatore sulla strada dei play-off

 
Serie B
Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

Lecce-Brescia, finisce in parità: 2-2 al Via del Mare

 
Il post-partita
Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

Lecce, Corini: «Trasformare la delusione in energia»

 
Serie B
Oggi (ore 21) al Via del Mare è di scena l'Ascoli: Corini spinge sull’acceleratore

Sconfitta per il Lecce contro l'Ascoli al Via del Mare: perde 2-1

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl gesto
Vico del Gargano, bandiera Lega bruciata a ede partito: rafforzata viilanza

Vico del Gargano, bandiera Lega bruciata alla sede partito: rafforzata vigilanza

 
Lecceil festival
Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

Sangiorgi canta a Sanremo: «4 marzo ‘43 mi ricorda mio padre»

 
PotenzaL'emergenza
Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

Potenza, inaugurazione anno giudiziario Corte dei Conti: creato ufficio «Servizio Covid-19»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti.
Leporano, soldi per le elezioni 2019 /Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Serie A

Calciomercato, il Lecce è sempre più internazionale

Fino allo scorso anno schierati solo calciatori italiani, ora si cambia registro

Calciomercato, il Lecce è sempre più internazionale

Il Lecce «made in Italy» ha iniziato a ritagliarsi un profilo internazionale. Le ultime sessioni di calciomercato, la scorsa invernale e quella estiva in corso, hanno notevolmente contribuito a cambiare la geografia di una rosa diventata sempre più straniera negli ultimi mesi.

Fino allo scorso gennaio il Lecce ha detenuto un singolare primato nella serie B, poiché ha chiuso il girone d’andata del campionato schierando 19 volte su 19 un undici titolare composto da soli italiani. Nel calciomercato invernale poi è arrivato il greco Panagiotis Tachtsidis e qualche settimana dopo il diesse Mauro Meluso andò a pescare dal mercato svincolati lo sloveno Zan Majer, che tanto bene ha fatto nello scorcio finale di campionato, al punto da meritarsi la riconferma in serie A. Ma le prime battute della sessione estiva del calciomercato riflettono l’idea che la squadra giallorossa voglia assumere un profilo ancor più internazionale.

Per il ruolo di portiere che si contenderà il ruolo da titolare con Vigorito la scelta è ricaduta su Gabriel, estremo difensore brasiliano ex Milan. Il Lecce può ripresentarsi così in serie A con un portiere verdeoro fra i pali, proprio come sette anni fa nell’ultima stagione nella massima serie, quando a difesa della porta dei salentini vi era l’ex Roma Julio Sergio.
Sempre sulla retroguardia, anche la linea difensiva è stata rinforzata attingendo al mercato internazionale, in particolare per quanto riguarda le corsie dei terzini. A sinistra, a giocarsi il posto con Calderoni, ci sarà Brayan Vera, laterale colombiano classe ’99 di belle speranze, reduce dal mondiale under 20 con la sua nazionale. A destra invece giocherà il rumeno Romario Benzar. Il difensore classe ’92 può vantare nel suo palmares la vittoria di un campionato di Romania, 14 presenze in campo internazionale nelle competizioni per club e 15 apparizioni con la nazionale maggiore. Un altro dei primi innesti in mezzo al campo del nuovo Lecce è il centrocampista ucraino Yevhen Shakhov, colosso di quasi un metro e novanta, fresco campione di Grecia con il Paok. Può essere l’alternativa a Tachtsidis, ma ha le capacità tecniche e l’abnegazione tattica per poter agire anche da mezzala di quantità e qualità. E potrebbe non essere finita qui, perché non è un segreto che il grande sogno dell’estate del Lecce viene dalla Turchia e risponde al nome di Burak Yilmaz. Senza dimenticare la pista molto calda che porta a Ersoy, difensore centrale anch’egli turco.

Questi primi movimenti di mercato mostrano come il Lecce si sia aperto ad orizzonti di mercato che travalicano i confini nazionali, andando anche oltreoceano per cercare rinforzi in vista della serie A, come avvenuto per Vera. Ma mentre nel caso del colombiano è lecito parlare di scommessa, il discorso è diverso per Benzar e Shakhov. Entrambi possono vantare vittorie di campionati, ed entrambi hanno avuto modo di assaggiare la Champions e l’Europa League. I due poi hanno giocato anche con le loro rispettive nazionali. L’ultima convocazione di Shakhov risale al 2017, mentre Benzar è sceso in campo con la Romania lo scorso 25 marzo. La prossima estate si giocheranno gli europei e Romania e Ucraina sono in corsa per accedere alla fase finale: un motivo in più per i due neo-acquisti per mettersi in mostra con la loro nuova maglia. Se da un lato Benzar ha bisogno di far bene per confermarsi, dall’altro Shakhov vorrà fare di tutto per apparire nuovamente fra i convocati. Sulla scia dell’esempio di Majer, tornato a vestire la maglia della sua Slovenia lo scorso giugno, dopo il grande finale di stagione nel Salento. Il Lecce, sotto questo punto di vista, è un ottimo trampolino di lancio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie