Lunedì 20 Gennaio 2020 | 12:39

NEWS DALLA SEZIONE

Serie A
Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

Lecce - Inter: il match finisce in pareggio al Via del Mare

 
Calcio serie A
Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

Lecce-Inter: Conte: «Tornare nella mia città è una grande emozione»

 
calciomercato
Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

Lecce, Falco in bilico: emergenza senza fine

 
mercato
Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

Lecce, le mani su Acquah: un guerriero per Liverani

 
Serie A
Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

Lecce calcio, Tabanelli passa a titolo definitivo al Frosinone

 
Serie A
Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

Lecce calcio, Sticchi Damiani: «Difendere la Serie A a tutti i costi»

 
Serie A
Lecce

Parma batte il Lecce 2-0 e prosegue la corsa alla zona europea

 
serie a
Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

Lecce, addio a La Mantia: attaccante ceduto all'Empoli

 
il caso
Lecce, ex bomber Chevanton a processo per evasione di un milione di euro

Lecce, ex Chevanton a processo per evasione di 1mln di euro

 
Calcio
Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

Lecce, arriva dal Cagliari il centrocampista Deiola

 
Calcio
Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

Lecce, Babacar, Lapadula e Tabanelli a rischio contro il Parma

 

Il Biancorosso

Serie C
Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

Goleada del Bari contro il fanalino di coda Rieti: il videocommento

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraNel Materano
Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

Irsina, picchia la compagna davanti la caserma dei carabinieri: arrestato 32enne

 
TarantoLa denuncia
Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

Taranto, ladro in azione in farmacia immortalato dalle telecamere

 
BariL'operazione
Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

Monopoli, droga dalla Spagna in Puglia: arrestato giovane «corriere»

 
Lecce«Ghost Wine»
Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

Lecce, sequestrati 10 milioni di litri di vino di scarsa qualità spacciato come eccellente

 
HomeLa decisione
Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

Lite tra tifoserie, muore un 33enne: 25 persone in carcere

 
HomeMaxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio»: tre persone fermate e perquisizioni in città

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

L'esterno classe 1995

Lecce, entusiasmo Venuti
«Ho scelto storia e blasone»

Meccariello: la fiducia di Liverano

Lecce, entusiasmo Venuti«Ho scelto storia e blasone»

Lorenzo Venuti in allenamento (foto Marco Lezzi)

LECCE - «Sono arrivato in un gruppo molto compatto e che dispone di giocatori di qualità, in grado di disputare un buonissimo campionato. Cimentarsi in serie A è il sogno di tutti i calciatori. Ho avuto la fortuna di farlo con il Benevento nella passata stagione, disputando 31 gare ed è stato bellissimo». Sono queste le prime parole da neo giallorosso di Lorenzo Venuti, esterno basso, classe ‘95, giunto in seno al club salentino dopo l’esperienza vissuta nella massima serie con il team campano, presentato ieri insieme al difensore centrale Biagio Meccariello, classe ‘91, prelevato dal Brescia.

«Sono un terzino destro ma, essendo duttile, sin dai tempi delle giovanili della Fiorentina sono stato utilizzato anche sulla fascia mancina - aggiunge Venuti - Nella scorsa annata, nel girone di ritorno sono stato schierato sempre a sinistra. So di dovere migliorare nella fase difensiva e sono pronto a lavorare sodo pur di riuscirci. Con mister Liverani ho parlato il penultimo giorno di mercato. Mi ha detto che ciascuno di noi si dovrà meritare sul campo il posto. Quando sono arrivato a Lecce mi ha illustrato il suo metodo di gioco, che mi piace molto».

A Benevento ha giocato con Fabio Lucioni, che viene considerato un leader. «Ha dimostrato più e più volte di esserlo - nota Venuti - La differenza tra quando era presente e quando era assente è sempre stata notevole. Aiuta i compagni, ha un consiglio per tutti e credo che questo per una squadra sia fondamentale».

Alla prima uscita di campionato con il Lecce, lunedì prossimo, Venuti si troverà immediatamente di fronte il Benevento. «Il complesso sannita ce l’ho nel cuore perché ci ho trascorso due stagioni fantastiche - sottolinea - Per me non sarà una gara come tutte le altre. Sarà emozionante tornare al “Vigorito” da avversario, ma ora sono un calciatore del Lecce. Voglio fare bene per il club salentino».

Prima di firmare con la società di via colonnello Costadura ha sentito Filippo Falco, suo compagno di squadra a Benevento, nel 2016/2017. «Per storia e blasone, Lecce non ha bisogno di presentazioni - sostiene - ma ho parlato con Pippo della piazza e me l’ha descritta in termini positivi. Le sue parole mi hanno convinto ancora di più ad accettare il trasferimento».

Meccariello è già stato allenato da Fabio Liverani a Terni, due stagioni fa. «Ho avuto la fortuna di conoscere il mister ai tempi in cui ha diretto il team umbro - racconta l’ex Brescia - Inoltre, ho giocato con il suo vice Coppola0, sempre a Terni. Quando il tecnico romano è arrivato la situazione era abbastanza complicata. Ha saputo darci fiducia ed entusiasmo. In poco tempo abbiamo recuperato terreno ed abbiamo centrato la salvezza».

Poi aggiunge: «Sono un centrale difensivo puro. Ho giocato sia nella difesa a tre che a due (la retroguardia a quattro, ndr). Sono un destro e mi piace giocare a sinistra, ma so ricoprire entrambe le posizioni. Ho avuto spesso il compito di impostare l’azione dalle retrovie».

A Lecce ha ritrovato alcuni compagni di squadra dei tempi della Ternana. «Con Pettinari, Palombi e Petriccione ho giocato in Umbria - dice - Ma conosco molti degli altri componenti della rosa del sodalizio salentino per averli affrontati da avversari. Avere già avuto come allenatore Liverani può essere un vantaggio. So che ha sempre avuto parole positive su di me e lo ringrazio, ma dovrò dimostrare a tutti sul campo di meritare la sua fiducia».

Lunedì prossimo, Meccariello sfiderà la formazione della sua città natale. «La mia famiglia vive in provincia di Benevento e sarà allo stadio per assistere al match - afferma - Ci saranno anche tanti amici. Non ho mai militato, però, nel club sannita».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie