Giovedì 23 Gennaio 2020 | 02:28

Il Biancorosso

Serie C
Bari in nottuna al San Nicola (ore 20.45) contro la Sicula Leonzio

Bari, gol di Simeri porta biancorossi a meno 6 dalla capolista
Bari-Sicula Leonzio 1-0

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoL'incidente nel 2008
Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

Taranto, operaio morì dopo volo da ponteggio Altoforno 4 Ilva: una condanna

 
BariDelitto Sciannimanico
Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

Bari, i giudici di appello sul killer Perilli: mai pentito dell'omicidio

 
FoggiaIl Riesame
Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

Foggia, torna libero dopo 3 mesi ex parlamentare Angelo Cera

 
BatBat
La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

La vicepresidente della Provincia eletta con zero voti

 
LecceL'annuncio
«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

«Christian Dior» sfilerà a maggio a Lecce

 
HomeIntimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
MateraOperazione di CC e Gdf
Matera, truffa e riciclaggio: in cella ex direttore banca. Sequestrato noto ristorante

Matera, truffa e autoriciclaggio: in cella ex direttore di banca. Sequestrato noto ristorante nei Sassi (VD)

 

i più letti

Lega Pro

Foggia, cuore alla Coppa
ma remuntada a Cosenza

I rossoneri, in campo con la «squadra 2», non fanno sconti

Ora è caccia al titolo di campioni da giocarsi con le altre due neo promosse, Venezia e Cremonese

Foggia, Fabio Mazzeo ha chiuso la stagione a quota 21 gol

Foggia, Fabio Mazzeo ha chiuso la stagione a quota 21 gol

di Filippo Santigliano

COSENZA 2
FOGGIA 2

COSENZA (4-4-2):
Saracco 7.5; Corsi 6.5, Blondett 6, Pinna 6, D’Orazio 6; Criaco 6 (dal 2’ st Statella 6), Ranieri 6, Calamai 6, Cavallaro 6; Letizia 6.5 (dal 13’ st Mungo 6), Mendicino 6. In panchina: Perina, Bilotta, Meroni, Madrigali, Tedeschi, Capece, Stranges, Sueva. Allenatore: De Angelis 6

FOGGIA (4-3-3):
Sanchez 6; Loiacono 6, Martinelli 6, Figliomeni 6, Angelo 6; Agazzi 6, Gerbo 6 (dal 26 st Faber 6), Sicurella 6 (dal 10 st Di Piazza 6,5); Sarno 6.5, Mazzeo 7.5, Sainz–Maza 6 (dal 33 st Pompilio 6). In panchina: Guarna, Agnelli, Vacca, Chiricò, Tucci, Dinielli, Coletti, Rubin, Martino. Allenatore: Stroppa 6.

Arbitro: Marini di Trieste 6
Reti: Nel pt al 32’ Letizia; nel st all’8’ Corsi; al 21’ e al 48’ Mazzeo.
Note: Angoli 7 a 1 per il Foggia. Ammoniti: Gerbo, Angelo, Calamai, Figliomeni. Spettatori 2 mila circa. Recupero: pt 2’; st’ 3’

CALCIO FOGGIA - Il Foggia torna imbattuto da Cosenza a conclusione di una gara che i rossoneri hanno affrontato senza l’idea di fare sconti di fine stagione. Stroppa tuttavia manda in campo il «Foggia 2» e risparmia tutti i giocatori sotto diffida. Segno evidente che il tecnico tiene anche alla Supercoppa, ovvero il titolo di campioni della Lega Pro da giocarsi con le altre due neo promosse, Venezia e Cremonese. Restano fuori dunque Coletti, Rubin, Agnelli, Vacca, Chiricò e Guarna. Gioca invece Mazzeo che insegue il record dei gol.

Sfida dai ritmi blandi ma che il Foggia conduce per tutta la partita. Il Cosenza degli ex Cavallaro e Letizia si limita a difendere e a ripartire in contropiede. La manovra del Foggia è la solita. Giro palla e improvvise accelerazioni. Le conclusioni non mancano, ma il portiere Saraco (alla fine il migliore dei suoi) fa gli straordinari: al 22' salva su diagonale di Mazzeo, poi su una botta di Sicurella diretta all'incrocio. In una ripartenza i silani passano al 32’: contropiede di Mendicino ed assist per l'ex Letizia che solo davanti a Sanchez deposita in rete senza tuttavia esultare (il calciatore è ancora di proprietà del Foggia). La reazione del Foggia non si fa attendere ma è improduttiva. Nel finale di tempo ancora Saraco salva su Mazzeo, mentre D’Orazio respinge sulla linea sul tapin di Sarno.

Ripresa con il Foggia che fa ancora la partita, ma è il Cosenza che trova il break vincente all'8’ con un tiro dalla distanza di Corsi che sorprende Sanchez. Il Foggia si rimette in marcia per riaprire la sfida: al 15' Mazzeo sotto misura colpisce il palo, sulla ribattuta Di Piazza (entrato al posto di Sicurella) si vede negare un gol già fatto dal bravissimo Saraco. Ma l'estremo del Cosenza nulla può fare sull'ennesima conclusione della capolista: tocca a Mazzeo (al 21') riaprire la partita con un bel tiro dopo una insistita azione personale. Stroppa manda in campo anche Faber per Gerbo e Pompilio per Sainz Maza. La voglia del Foggia di chiudere senza la sconfitta c'è e si vede. Il finale è un assalto alla porta dei silani: al 90' il portiere salva ancora su Pompilio, un minuto dopo Di Piazza colpisce il palo ma proprio nei secondi finali ancora Di Piazza pesca Mazzeo che di testa coglie il gol del meritato pareggio: quota 21 per l'attaccante, record personale e titolo di capocannoniere del girone.

Si chiude con un Foggia a quota 85 punti per 25 vittorie, dieci pareggi e appena tre sconfitte. La squadra di Stroppa ha fatto meglio di tutte nella Lega Pro (5 punti in più del Venezia e 7 della Cremonese, le altre due neo promosse), ma soprattutto nel proprio girone che ha dominato grazie ad un andamento da gennaio in poi a dir poco travolgente: 11 punti in più del Lecce, secondo classifica, 20 sul Matera, 21 sulla Juve Stabia, ovvero le tre squadre accreditate per la promozione diretta alla vigilia del campionato. Ora c'è la Supercoppa. Tra qualche mese inizia invece la B. Ed è tutto vero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie