Sabato 23 Marzo 2019 | 04:05

NEWS DALLA SEZIONE

La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

IL REBUS
Come sostituire Hamlili?Le soluzioni di Cornacchini

Come sostituire Hamlili?
Le soluzioni di Cornacchini

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiFino al 25 marzo
Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

Brindisi, atti vandalici in scuola media: resterà chiusa per 4 giorni

 
HomeLa foto
Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a Salve, spara a Salvini»

Scritta shock contro il vicepremier a Lecce: «Non sparare a salve, spara a Salvini»

 
FoggiaDopo i servizi di «Striscia»
Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager

Deliceto, percolato della discarica nel fiume: accuse di Regione e Ager, violato il contratto

 
BariAmbiente
Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi ritiro anche con tessera sanitaria

Sacchetti rifiuti, in 5 comuni baresi si ritireranno con tessera sanitaria

 
TarantoIl siderurgico
Taranto, Arcelor Mittal condannata per comportamento antisindacale

Taranto, AM condannata per comportamento antisindacale. Borraccino: «Sentenza storica»

 
PotenzaEnergia e polemiche
Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

Basilicata, un colpo di coda sull’eolico raddoppiata la potenza

 
BatIl caso
Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

Andria, vertenza Villa Gaia accuse e polemiche a colpi di carte bollate

 

Buongusto

Ecco il Nero di Troia a «Cantina in Festa»
Come un borgo antico lo spiega ai bimbi

VENDEMMIA NOTTURNA - Un'antica tradizione a Borgo Turrito

VENDEMMIA NOTTURNA - Un'antica tradizione a Borgo Turrito

Alla scoperta della Daunia, con Sua Eccellenza Nero di Troia che sarà protagonista di «Cantina in Festa» sabato 5 e domenica 6 novembre. Palcoscenico sarà nel foggiano Borgo Incoronata, antica borgata dove, a conclusione della vendemmia, la cultura contadina diventa insegnamento e gioco per farsi conoscere anche dai più piccoli.
L’appuntamento, come ogni anno dal 2008, si svolgerà negli ampi spazi di Borgo Turrito, azienda vitivinicola foggiana che sorge a Borgo Incoronata, nel Parco Regionale e vicino al Santuario della Madonna Incoronata. Si comincerà sabato 5, alle ore 19, con la visita alla Cantina Borgo Turrito. Alle 20, Antonio De Toma presenterà «Cantina in Festa». Dalle 21, ingresso libero, spettacolo musicale e danzante dei Terraross, gruppo musicale jonico che ha nella moderna rilettura della tradizione il proprio tratto distintivo.
Acquistando il ticket da 5 euro, ogni partecipante potrà degustare caldarroste, pizze fritte e vino, avendo in regalo la tracolla e il calice di vetro per assaporare i vini.

Domenica 6 novembre si comincerà dal mattino. Alle ore 10, a cura dei Supermercati La Prima, prenderanno il via i Laboratori per Bambini. Dalle 11, tutti sui gonfiabili per «Le mille e un gioco». Dalle ore 12, il via al percorso dei vini e delle degustazioni.
«La Puglia può e deve essere l’avanguardia di un Sud che si fa amare per cultura, qualità, senso dell’ospitalità, tradizione e innovazione enogastronomica», dice Luca Scapola, il trentatreenne titolare di Borgo Turrito.

«Nel 2008 ho pensato di creare questo evento. Volevo organizzare una festa che regalasse a tutti le sensazioni che vivevo io da bambino, durante la vendemmia», racconta il giovane imprenditorie. «Vogliamo far vivere a tutti le emozioni di una grande festa popolare, come quelle che hanno sempre contraddistinto il carattere, la giovialità e la cultura dei pugliesi».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400