Giovedì 21 Marzo 2019 | 06:26

NEWS DALLA SEZIONE

La sfida è aperta
TUTELATI - Bietola melanzane ripiene  sivone e lampascione

Puglia, crescono i prodotti «Pat»

 
Innovazione della filiera agroalimentare
Da sinistra: Antonello Magistà (SALA), Salvatore Turturo (CHEF) e Marianna Cardone (VINO)

La «primavera» arriva in cucina

 
Prima iniziativa il 14 aprile
Da sinistra: Donato Taurino presidente di Buonaterra, Maria Teresa Varvaglione presidente Mtv Puglia, Giuseppe Schino presidente La Puglia è servita

2019, anno ad alti livelli per enogastronomia e ristorazione di qualità

 
La qualità trionfa
VERONA - La premiazione  dell’allevatrice  Mariangela Netti di Turi

Quando il latte non è tutto uguale

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

BUONO E FA BENE ALLA SALUTE

Panino? Sì, ma con l’orata

Coldiretti promuoverà il pesce di allevamento con i Mercatini

Coldiretti: l’allevamento in mare è un’altra opportunità che ci offre il territorio. Gallipoli è all’avanguardia

Panino? Sì, ma con l’orata

C’è un ingrediente della Dieta Mediterranea che, spesso, nella vita moderna vita frenetica viene trascurato: il pesce. Gli omega 3, indispensabili per una sana alimentazione e per combattere il colesterolo cattivo, sono ora disponibili anche per un pranzo al volo: nel classico panino. Ma tolti gli insaccati (con conservanti) e i formaggi, ecco sempre più in voga il panino col pesce.

Dopo il panino col polpo, antica tradizione dell’Adriatico, ecco il panino con il ragout di orata, nuova creazione salentina. I tarantati della Notte della Taranta lo hanno gustato in anteprima, ed è andato a ruba. Ora sarà disponibile nei mercati di Campagna Amica della Coldiretti di Lecce, con un costo per il panino gourmet di massimo 4 euro. I creatori? I cinque fratelli Reho di Gallipoli, che da dieci anni con la Reho Mare producono spigole, orate e ombrine nel bellissimo mare della loro città.

«Tocchi il fondo con gli occhi – dicono i pescatori di questa porzione dello Jonio - per quanto è cristallino e pulito» dice Aldo Reho con orgoglio. Lui è il rappresentante della Ittica della Coldiretti Puglia. «L’allevamento in mare è un’altra opportunità che ci offre il territorio», evidenzia Giuseppe Brillante, direttore Coldiretti Lecce. «Stiamo organizzando le cooperative degli armatori e degli stessi pescatori e l’azienda Reho di Gallipoli può essere un esempio di best practice e quindi un’azienda da emulare in altre zone della Puglia – sottolinea il presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno -. Ma in questo settore, è senz’altro da implementare la ricerca per alimentare al meglio i pesci ed abbattere i costi».

Premesso che, come tutti sappiamo, il pescato non è sufficiente a soddisfare la domanda partendo dal gustoso panino all’orata, esploriamo con Aldo Reha la sua fattoria immersa nel blu. «L’abbiamo creata con i miei quattro fratelli, Giovanni, Angelo, Giulio e Andrea, in cui ognuno cura un aspetto della produzione, dopo cinque anni di burocrazia – racconta Aldo Reho - . La nostra fattoria del pesce è a due km dalla costa gallipolina dove, a 40 metri di profondità, ci sono le grandi gabbie per i pesci ampie ben 22 mq. E’ ottimale per i pesci ma essendo in mare aperto è per noi che ci lavoriamo un grande impegno, affrontiamo le mareggiate e tutte le difficoltà del meteo». In questo momento ci sono 14 gabbie, popolate da orate oppure spigole o ombrine per un totale di quasi 2 milioni di pesci. Questa eccellenza gallipolina sta per diventare masseria didattica e quindi regolarmente visitabile. Info www.rehomare.it.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400