Giovedì 24 Ottobre 2019 | 08:02

NEWS DALLA SEZIONE

Vino e panettone sono quasi pronti
LE DOLCI BONTA' - Ecco quelle di dicembre già in lavorazione

Nell’attesa della tavola natalizia

 
cinque appuntamenti
A PEZZE DI GRECO - Evento nella bella azienda bio Salamina

C’è «Mangiar sano in masseria»

 
Vieni a mangiare in Puglia
VARIEGATA - È la dieta mediterranea che fa parte della nostra cultura

Lunga vita? La dieta di Castellana

 
Mediterraneo troppo sfruttato
DI FIUME - Questo è  il crostaceo   cinese vietato in Italia

Come non prendere un «granchio»

 

Il Biancorosso

Al San Nicola
Bari, altri 3 punti in cassaforte: Catanzaro battuto 2-0

Bari, altri 3 punti in cassaforte: Catanzaro battuto 2-0

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariA popggofranco
Bari, auto dei magistrati su posti di polizia: fioccano le multe. «Faremo ricorso»

Bari, auto dei magistrati su posti di polizia: fioccano le multe. «Faremo ricorso»

 
FoggiaAeronautica militare
Foggia, problemi a un motore: drone «Predator» atterra in campagna

Foggia, problemi a un motore: drone «Predator» atterra in campagna

 
Tarantocasa a luci rosse
Martina Franca, faceva prostituire sue connazionali: arrestata 46enne cinese

Martina Franca, faceva prostituire sue connazionali: arrestata 46enne cinese

 
MateraLa manifestazione
A Matera nonni e nipoti in un girotondo per la vita e per la pace

A Matera nonni e nipoti in un girotondo per la vita e per la pace

 
BrindisiL'operazione dei cc
Pezze di Greco, vendono cerchi in lega online: ma è una truffa, 2 denunce

Pezze di Greco, vendono cerchi in lega online: ma è una truffa, 2 denunce

 
PotenzaRete ferroviaria
La Puglia non paga più, il Frecciarossa taglia Taranto e il treno diventa lucano

La Puglia non paga più, il Frecciarossa taglia Taranto e il treno diventa lucano

 
Leccestartup
Dipendenza da social? Ci pensa un’app leccese: trasforma in gara il tempo passato off line

Dipendenza da social? Ci pensa un’app leccese: trasforma in gara il tempo passato off line

 
BatLa denuncia
Trani, carcere al collasso: occorre più personale

Trani, carcere al collasso: occorre più personale

 

i più letti

Dopo le vacanze estive

«Dieta? L’olio non deve mancare»

Il prof. Moschetta (Uniba): a tavola l’extravergine di oliva e la nutrigenomica

ULIVI - Ricchi di frutti preziosi per  la nostra salute

ULIVI - Ricchi di frutti preziosi per la nostra salute

Dopo le vacanze estive, e le grandi abbuffate in compagnia, è tempo di diete. Nella grande babele, in alcune viene messo al bando l’olio extravergine di oliva. Ma fa bene davvero? Per fare chiarezza lo abbiamo chiesto alla scienza.

«Gli alimenti sono in grado di dialogare con l’organismo attraverso il DNA, cioè il nostro codice genetico. Grazie a questa scoperta e ai progressi nella ricerca è nata una nuova disciplina scientifica chiamata nutrigenomica, con lo scopo di identificare degli interventi nutrizionali che permettano al medico di creare delle vere e proprie diete personalizzate per prevenire la comparsa delle malattie e mantenere uno stato di salute ottimale – ci risponde il prof. Antonio Moschetta, del dipartimento di Medicina interdisciplinare dell’università di Bari - . Studi epidemiologici sulle abitudini alimentari di volontari hanno dimostrato che uno stile di vita sano è in grado di apportare effetti benefici solo in alcune persone. Questo spiega perché ci sono studi discordanti sul ruolo della dieta nella prevenzione delle patologie: i geni di un individuo sono fondamentali nella risposta alle componenti attive degli alimenti».

Quindi olio evo sì o no? «Uno dei principali componenti della dieta Mediterranea è l’olio extravergine di oliva (EVO), il quale è considerato un alimento funzionale, cioè in grado di svolgere un’azione benefica per il nostro organismo. Nel 2018, l’EVO ad alto contenuto di polifenoli è stato promosso a «farmaco» per prevenire l’infarto e le altre malattie del cuore dalla Food and Drug Administration (FDA) – ci fa notare il prof. Moschetta - . Questo alimento è prevalentemente composto da acidi grassi monoinsaturi (MUFA) e in piccola parta da quelli che vengono definiti costituenti minori, cioè metaboliti ad azione antiossidante e protettiva sulle membrane cellulari, definiti polifenoli. L’olio EVO contiene alti livelli di acido oleico (70-80%), e una serie di composti fenolici come l’idrossitirosolo che contribuiscono a renderlo un alimento con notevoli effetti benefici per la salute».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie