Venerdì 15 Novembre 2019 | 09:28

NEWS DALLA SEZIONE

A spasso per l’Italia e l’Europa
Calici e ricette - Lo chef  Pietro Penna stellato a Manduria

E ora il vino pugliese fa le valigie

 
ristorazione
Guida Michelin: i ristoranti stellati pugliesi salgono da 10 a 12

Guida Michelin: i ristoranti stellati pugliesi salgono da 10 a 12

 
Si è rifatto il look con un anno di stop
LA FOLLA - I golosi sanno che a Noci c’è tanto sapore

Bacco nelle gnostre torna a Noci

 
Un Sud in movimento
OLIO - La base della dieta mediterranea acquista più valore

Cercansi talenti dell’extra vergine

 
Vino e panettone sono quasi pronti
LE DOLCI BONTA' - Ecco quelle di dicembre già in lavorazione

Nell’attesa della tavola natalizia

 

Il Biancorosso

serie c
Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

Vivarini e il «modulo cangiante»: così il Bari diventa un'orchestra

 

NEWS DALLE PROVINCE

Tarantoil siderurgico
Mittal, oggi incontro al Mise tra azienda e sindacati: «Entro il 15 gennaio altiforni spenti»

Mittal, oggi incontro al Mise tra azienda e sindacati: «Entro il 15 gennaio altiforni spenti»

 
Foggianel Foggiano
Mattinata, in casa ha due fucili e un revolver, denunciato imprenditore

Mattinata, in casa ha due fucili e un revolver, denunciato imprenditore

 
BariOperazione dei cc
Altamura, colpo al clan D’Abramo-Sforza: più di 50 arresti in tutta la Puglia, a Matera e a Roma

Altamura, colpo al clan D’Abramo-Sforza: più di 50 arresti in tutta la Puglia, a Matera e a Roma

 
BatL'indagine del 2015
Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

Minacce a testimoni, condannati due ex pm di Trani Ruggiero e Pesce

 
MateraIl ritrovamento
Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

Metaponto, cc scoprono discarica a cielo aperto: messa in sicurezza

 
LecceIl caso
Galatina, imprenditore agricolo spara a operaio e lo ferisce al volto

Galatina, imprenditore agricolo spara a operaio e lo ferisce al volto

 
BrindisiAgricoltura
Brindisi, nasce la Banca della Terra per i giovani che vogliono fare i contadini

Brindisi, nasce la Banca della Terra per i giovani che vogliono fare i contadini

 
PotenzaLa città che cambia
Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

Potenza, riaperto al traffico il ponte di Montereale

 

i più letti

Cresce l'interesse e la richiesta

Extra vergine contro corrente, dacci oggi il nostro olio quotidiano

L'Olio Officina Festival, a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio, giunto all’ottava edizione, rappresenta una innovazione continua e permanente nella quale quest’anno si parlerà anche di Xylella ma non solo

L'esperto in olio Luigi Caricato

L'esperto in olio Luigi Caricato

“Dacci oggi il nostro olio quotidiano” perché, a quanto pare la crisi non c’è. Possibile? Allargando lo sguardo a livello globale, cresce l’interesse e la richiesta per l’olio di oliva e allora, anche l’Italia deve (e può) voltare pagina.

E’ questa l’opinione, autorevole e di certo un po’ contro corrente in questi giorni di dura protesta da parte degli olivicoltori, dell’esperto in olio Luigi Caricato. E’ lui, pugliese anzi leccese di San Pietro in Lama, ad aver ideato l’Olio Officina Festival. Giunto alla sua ottava edizione, che si terrà a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio, perché olio officina giunto all’ottava edizione, rappresenta una innovazione continua e permanente nella quale quest’anno si parlerà anche di Xylella ma non solo.

“Il tentativo è svecchiare il mondo dell’olio, c’è bisogno di un Andhy Warhol che lo rinnovi. L’olio ha 6000 anni di età – sottolinea l’oleologo Luigi Caricato - ma ha bisogno di nuovi orizzonti. Noi lo percepiamo come un prodotto in crisi, sempre nell’ottica della criticità del momento che va dalla gelata alla xylella, alla mosca olearia: a livello internazionale non è così. C’è una grande richiesta di olio ed anche una nuova ampia produzione in nuovi territori in cui si piantano olivi, quindi fuori dall’Italia la penuria di olio non si sente”.

“Facciamo un esempio con il grano: prima e dopo l’invenzione della mietitrebbia tutto è cambiato. Anche per l’olivicoltura se la rendiamo meccanizzata, la rendiamo sostenibile ed economicamente vantaggiosa senza un calo di qualità, a quel punto tutto diventerà possibile – prosegue Caricato -. Con la mietitrebbia il grano è anche perfettamente pulito, un balzo in avanti di questo tipo si potrebbe fare anche con l’olio. Il passaggio dalla macina pietra al sistema continuo di molitura, oltre 20 anni fa, ha trovato molta opposizione iniziale e poi non più, cogliendone le opportunità”. “Mi rendo conto di sembrare contro corrente – conclude Caricato -. La mia risposta alla crisi è investire in cultura di prodotto unita al marketing. Ma senza conoscenza il markerting è solo un abito vuoto”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie