Domenica 17 Febbraio 2019 | 17:56

NEWS DALLA SEZIONE

Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 
La rapina
Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

 
Sequestrati anche 30 kg di pesce
carabinieri Nas

Latiano, lavavano pesce con acqua contaminata: ristorante sospeso

 
NEL RIONE SANT'ANGELO
Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLite sulle elezioni
San Severo, scazzottata nella sede della Lega per il candidato sindaco. Due espulsi, arriva il commissario

San Severo, rissa nella sede della Lega per il candidato sindaco. Il partito li caccia: non sono graditi

 
LecceNel Leccese
Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

Ruba 200 libri antichi da casa di un anziano: denunciato a Taviano

 
TarantoLe dichiarazioni
Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

Emiliano a Taranto: «Il governo non può abbandonare ex Ilva»

 
BatLa protesta
Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

Trani senza pronto soccorso, i cittadini scendono in piazza

 
BariDa piazza del ferrarese
Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

Bari corre per il cuore, la partenza della Running Heart

 
BrindisiNel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 

la storia

Francavilla, condannato
ex consigliere
calunniò nigeriano

Appello, confermata condanna a 2 anni e 4 mesi

Benedetto Proto

Benedetto Proto

FRANCAVILLA - È stato condannato a due anni e quattro mesi di reclusione e ad una una provvisionale di 5mila euro, più il risarcimento dei danni – da quantificarsi in separata sede – alla parte civile.

La Corte d’Appello di Lecce, il 17 gennaio scorso, ha confermato la condanna (datata 1 luglio 2014) a carico dell’ex consigliere comunale di Francavilla Fontana Benedetto Proto (difeso dagli avvocati Michele Fino e Antonio Andrisano del Foro di Brindisi) che – stando alle sentenze di primo e secondo grado – calunniò il cittadino nigeriano Friday Osas (assistito dall’avvocato Giulio Marchetti del Foro di Brindisi).

L’extracomunitario, il 23 agosto 2010, fu arrestato dalla polizia locale di Francavilla Fontana per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce, porto d’arma impropria e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità. I fatti con protagonisti Proto, Osas e – in un secondo momento – gli operatori della Municipale si svolsero in prossimità di un noto panificio in via Immacolata.

L’allora consigliere affermò di essere stato minacciato con un coltello a serramanico da un extracomunitario dopo averlo dopo averlo semplicemente invitato a smetterla e ad allontanarsi perchè – sempre a suo dire – avrebbe infastidito i clienti dell’esercizio commerciale (il panificio) per chiedere loro del denaro.

Di qui la richiesta d’intervento della polizia locale e, dopo un inseguimento a piedi, l’arresto in flagranza del cittadino nigeriano, condotto nel carcere di Brindisi.

Il 2 settembre 2010 in sede di rito abbreviato (chiesto dall’avvocato Marchetti e subordinato all’ascolto della teste Serafina Latartara, titolare del panificio) il giudice emise sentenza di assoluzione perché i fatti denunciati non sussistevano/non costituivano reato e dispose che l’imputato fosse rimesso in libertà dopo 11 giorni trascorsi in cella.

Inoltre, l’organo giudicante dispose la trasmissione gli atti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi per le dovute valutazioni circa le dichiarazioni rese proprio da Proto, che nel frattempo si dimise da consigliere comunale e si disinteressò totalmente della politica. Lo stesso Proto fu in seguito rinviato a giudizio per calunnia e, al termine del processo, condannato a due anni e quattro mesi. Una condanna, quella del Tribunale di Brindisi, che l’altro giorno è stata confermata in toto dalla Corte d’Appello. La sentenza di secondo grado sarà comunque impugnata e spetterà alla Cassazione pronunciarsi definitivamente – per motivi di legittimità, salvo rinvii per la riforma del procedimento – sul caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400