Venerdì 24 Gennaio 2020 | 17:18

NEWS DALLA SEZIONE

L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 
Nel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Nel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
La tragedia
Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

Ostuni, si ribalta il trattore in un canale di scolo: muore 56enne

 

Il Biancorosso

serie c
Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

Bari, metamorfosi Simeri: ora segna e fa segnare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'evento
La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

La Puglia e le sue orecchiette sbarcano a New York: grande successo al Travel Show 2020

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 
LecceGiornata della Memoria
Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

Shoah, l'accoglienza di Nardò: in dono al Comune le foto dei rifugiati ebrei

 
BrindisiL'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
FoggiaIl caso
Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

Foggia, prendevano reddito di cittadinanza ma lavoravano in nero in centri scommesse

 
Tarantola denuncia
Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

Mittal, sindacati: «Spogliatoi fatiscenti e senza acqua calda»

 
PotenzaDopo la tragedia
Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

Tifosi investiti, l'autista di Melfi resta in carcere: indagato per omicidio

 
Batnel nordbarese
Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

Andria, sorpresi mentre cannibalizzano un Suv rubato poco prima: arrestati in 2

 

i più letti

fasano

Ticket mensa scolastica
sì al rito abbreviato

Prossima udienza il 27 febbraio e ci sarà anche l'Ente come parte civile

Ticket mensa scolasticasì al rito abbreviato

di Giannicola D’Amico

FASANO - Mancato versamento del ticket mensa nelle casse comunali: accolta la richiesta di giudizio abbreviato della presunta responsabile.

Si è svolta nei giorni scorsi l’udienza preliminare a carico della 22enne fasanese, S.P. (queste le sue iniziali) ritenuta responsabile di una ammanco di circa 47 mila euro nelle casse comunali, relativo a soldi versati dai genitori dei bambini che avevano usufruito della servizio ma che non sarebbero mai arrivati nelle casse del Comune.

A gennaio scorso la Procura della Repubblica di Brindisi aveva concluso le indagini preliminari e la Guardia di Finanza aveva notificato alla 22enne l’avviso di conclusione delle indagini ed un avviso di garanzia, a firma del sostituto procuratore della Repubblica di Brindisi Antonio Costantini. Il gup Paola Liaci, preso atto che la 22enne non ha restituito al Comune di Fasano alcuna somma, ha accolto la richiesta di giudizio abbreviato avanzata nel corso dell’ultima udienza da parte del difensore della ragazza, l’avvocato Marcello Zizzi. Ammessa anche la costituzione di parte civile del Comune, il quale si era costituito sempre nel corso dell’ultima udienza per il tramite del capo dell’Avvocatura comunale, Ottavio Carparelli. L’udienza per il giudizio abbreviato è stata fissata al 27 febbraio prossimo.

L’indagine era partita nell’ottobre 2016 quando il Comune di Fasano si era ritrovato con un “buco” di non poco conto nelle proprie casse. A riguardo il sindaco Francesco Zaccaria e i dirigenti comunali avevano presentato un esposto sia alla Procura della Repubblica di Brindisi che alla Procura regionale della Corte dei Conti, per fare luce su quanto accaduto.

A seguito dell’esposto era partita una indagine che si è conclusa a gennaio scorso con la notifica dell’avviso di garanzia alla 22enne che risulta indagata per peculato «poiché con più azioni ed omissioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, quale affidataria del servizio di riscossione in favore del comune di Fasano delle tariffe relative ai pagamenti dei pasti del servizio di mensa scolastica della scuola dell’infanzia e primaria del medesimo comune, quindi incaricata di un pubblico servizio, omettendo di versare gli incassi delle tariffe relative all’anno scolastico 2015/2016, si appropriava della somma complessiva di 47.663,80 euro».

In pratica secondo quanto accertato dalle indagini la 22enne, titolare di un pubblico esercizio di Fasano presso il quale il gestore del servizio mensa aveva installato un Pos per agevolare i pagamenti dei ticket da parte dei genitori, pur avendo riscosso poco più di 47 mila euro dai genitori dei bambini per il ticket mensa appunto, non ha poi versato il relativo importo nelle casse comunali. Di conseguenza il Comune si è ritrovato un “buco” di 47 mila euro nei conti.

Da ciò la decisione del sindaco e dei dirigenti di sporgere due denunce formali alla magistratura, una a quella penale e l’altra a quella contabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie