Domenica 23 Settembre 2018 | 08:04

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

fasano

Ticket mensa scolastica
sì al rito abbreviato

Prossima udienza il 27 febbraio e ci sarà anche l'Ente come parte civile

Ticket mensa scolasticasì al rito abbreviato

di Giannicola D’Amico

FASANO - Mancato versamento del ticket mensa nelle casse comunali: accolta la richiesta di giudizio abbreviato della presunta responsabile.

Si è svolta nei giorni scorsi l’udienza preliminare a carico della 22enne fasanese, S.P. (queste le sue iniziali) ritenuta responsabile di una ammanco di circa 47 mila euro nelle casse comunali, relativo a soldi versati dai genitori dei bambini che avevano usufruito della servizio ma che non sarebbero mai arrivati nelle casse del Comune.

A gennaio scorso la Procura della Repubblica di Brindisi aveva concluso le indagini preliminari e la Guardia di Finanza aveva notificato alla 22enne l’avviso di conclusione delle indagini ed un avviso di garanzia, a firma del sostituto procuratore della Repubblica di Brindisi Antonio Costantini. Il gup Paola Liaci, preso atto che la 22enne non ha restituito al Comune di Fasano alcuna somma, ha accolto la richiesta di giudizio abbreviato avanzata nel corso dell’ultima udienza da parte del difensore della ragazza, l’avvocato Marcello Zizzi. Ammessa anche la costituzione di parte civile del Comune, il quale si era costituito sempre nel corso dell’ultima udienza per il tramite del capo dell’Avvocatura comunale, Ottavio Carparelli. L’udienza per il giudizio abbreviato è stata fissata al 27 febbraio prossimo.

L’indagine era partita nell’ottobre 2016 quando il Comune di Fasano si era ritrovato con un “buco” di non poco conto nelle proprie casse. A riguardo il sindaco Francesco Zaccaria e i dirigenti comunali avevano presentato un esposto sia alla Procura della Repubblica di Brindisi che alla Procura regionale della Corte dei Conti, per fare luce su quanto accaduto.

A seguito dell’esposto era partita una indagine che si è conclusa a gennaio scorso con la notifica dell’avviso di garanzia alla 22enne che risulta indagata per peculato «poiché con più azioni ed omissioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, quale affidataria del servizio di riscossione in favore del comune di Fasano delle tariffe relative ai pagamenti dei pasti del servizio di mensa scolastica della scuola dell’infanzia e primaria del medesimo comune, quindi incaricata di un pubblico servizio, omettendo di versare gli incassi delle tariffe relative all’anno scolastico 2015/2016, si appropriava della somma complessiva di 47.663,80 euro».

In pratica secondo quanto accertato dalle indagini la 22enne, titolare di un pubblico esercizio di Fasano presso il quale il gestore del servizio mensa aveva installato un Pos per agevolare i pagamenti dei ticket da parte dei genitori, pur avendo riscosso poco più di 47 mila euro dai genitori dei bambini per il ticket mensa appunto, non ha poi versato il relativo importo nelle casse comunali. Di conseguenza il Comune si è ritrovato un “buco” di 47 mila euro nei conti.

Da ciò la decisione del sindaco e dei dirigenti di sporgere due denunce formali alla magistratura, una a quella penale e l’altra a quella contabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

San Pietro Vernotico, fa retromarciacon l'auto: investe e uccide la moglie

San Pietro Vernotico, fa retromarcia con l'auto: investe e uccide la moglie

 
Fasano, travolse e uccise 19enne:si costituisce dopo un mese

Fasano, investì e uccise 19enne:
si costituisce dopo un mese

 
Brindisi, 85enne muore travolta dal marito mentre fa manovra

Brindisi, 85enne muore travolta dall'auto del marito 

 
Brindisi, Emiliano attacca Toninelli: «Lo vedo imbambolato»

Brindisi, Emiliano attacca Toninelli: «Lo vedo imbambolato»

 
Mesagne, tenta di comprare una tv e una playstation con documenti falsi: arrestato

Mesagne, tenta di comprare una tv e una playstation con documenti falsi: arrestato

 
Brindisi, sigarette illegali nella stiva: Marina militare sotto accusa

Brindisi, sigarette illegali nella stiva: Marina militare sotto accusa

 
Contrabbando, 7 quintali bionde su nave Marina: pm di Brindisi stringe il cerchio

Contrabbando, 7 quintali di «bionde» su nave Marina: pm Brindisi stringe il cerchio

 
Ritrovato pensionato scomparso a Brindisi: era nel Tarantino

Ritrovato pensionato scomparso a Brindisi: era nel Tarantino

 

GDM.TV

Corteo anrtisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

Corteo antisalvini a Bari, i momenti di tensione con la Polizia

 
Acquaviva, rapinatore di marketincastrato dalla ruggine dell'auto

Acquaviva, rapinatore di market incastrato dalla ruggine dell'auto

 
Razzismo, mazze e cinghie in scontri corteo: ferita eurodeputata

Razzismo, mazze e cinghie in scontri a corteo: ferita eurodeputata

 
Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale

Tuffi dalla scogliera, la finale a Polignano: lo spot è virale VD

 
Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 

PHOTONEWS