Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 18:51

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
AnalisiL'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
TarantoDecide il giudice del lavoro
Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

Ex Ilva, ricorso Usb contro ArcelorMittal: udienza rinviata al 19 marzo

 
LecceNel mirino della criminalità
Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

Lecce, nuova «sfida» al prete antimafia Don Coluccia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 
MateraUn 21enne materano
Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

Tenta di strozzare madre disabile per avere denaro, arrestato

 

reati commessi a San Donaci ed a San Pancrazio

Arrestato ottuagenario
deve scontare 15 anni

Arrestato ottuagenario deve scontare 15 anni

BRINDISI - La giustizia gli ha presentato il conto ora che ha 83 anni. Salvatore Simone, di San Donaci, classe 1933, è stato raggiunto nei giorni scorsi da un ordine di carcerazione emesso a suo carico dall’Ufficio esecuzioni penali della Procura della Repubblica di Brindisi, finendo così agli arresti domiciliari. L’83enne sandonacese deve scontare 15 anni, 6 mesi e 13 giorni di reclusione che gli derivano da un cumulo di pene scaturite da una serie di condanne per ricettazione. Si tratta di reati commessi a San Donaci ed a San Pancrazio Salentino.

Come spesso accade, prima che la giustizia arrivasse a presentare il conto all’interessato è trascorso un bel po’ di tempo, ma alla fine per Salvatore Simone il momento di saldare i propri debiti con la legge è arrivato. Ad arrestarlo sono stati i carabinieri della stazione di San Donaci. Appena ricevuto dagli uffici giudiziari del capoluogo l’ordine di carcerazione emesso a carico dell’83enne sandonacese, i militari dell’Arma del luogotenente Francesco Lazzari, comandante della stazione CC di San Donaci, si sono attivati per procedere alla notifica dello stesso al pensionato. I carabinieri non hanno avuto nessuna difficoltà a rintracciare Simone, una persona a loro già nota. L’83enne, come da protocollo in simili frangenti, è stato condotto negli uffici dell’Arma, dove sono stati redatti i verbali di rito, ed a seguire è stato accompagnato dagli stessi carabinieri nella sua abitazione, dove sconterà la condanna che gli è stata comminata in regime di arresti domiciliari.

Come tutte le persone che beneficiano di una misura restrittiva alternativa alla detenzione in carcere, l’83enne Salvatore Simone dovrà rispettare le prescrizioni che gli sono state imposte dai giudici. Tra le altre cose, non potrà frequentare persone diverse da quelle che sono con lui normalmente conviventi e non potrà uscire di casa se non avendo prima chiesto e ottenuto l’autorizzazione del giudice. Non solo. Dovrà limitarsi nelle comunicazioni telefoniche e nell’uso dei social network.

m. mong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400