Martedì 15 Ottobre 2019 | 18:08

NEWS DALLA SEZIONE

nel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
L'inchiesta
Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

Brindisi, ceneri delle centrale di Enel per cemento: chiesto processo per 18

 
tragedia sfiorata
Tenta di strangolare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

Tenta di soffocare la compagna: 37enne arrestato a Brindisi

 
il giallo
Società sponsorizza «Meraviglioso Natale» a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

Società sponsorizza Meraviglioso Natale a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

 
nel Brindisino
Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

Erchie, tormenta l'ex moglie per convincerla a lasciare la casa coniugale: divieto di avvicinamento

 
nel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Fasano, auto in fiamme: rogo danneggia sede azienda mensa scolastica

Fasano, rogo distrugge centro cottura Ladisa: prepara pasti per scuole fasanesi e di Martina

 
nel brindisino
Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

Mesagne, droga nascosta nel vano dell'autoradio: arrestato 35enne

 
nel Brindisino
Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

Erchie, droga nascosta sotto i tappetini dell'auto: due arresti

 
Il caso nel Brindisino
Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

Mesagne, diventa mamma a 65 anni e reclama il «bonus bebè»

 
Il progetto
S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

S. M. Salentino, addio piatti e posate di plastica: la mensa diventa plastic free

 

Il Biancorosso

Lega pro
Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

Metamorfosi Bari: una rinascita sotto il segno di Vivarini

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barisanità
Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

Bari, inaugurata nuova risonanza magnetica all'ospedale San Paolo

 
Materamorirono in 2
Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

Matera, palazzina crollò nel 2014: chieste 8 condanne

 
Brindisinel Brindisino
Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

Ostuni, violenta e sequestra la ex che riesce a fuggire: arrestato 52enne

 
Leccenel Leccese
Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

Maglie, piante di marijuana in un terreno e droga in casa: denunciato 32enne

 
Foggianel foggiano
San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

San Severo, polizia sequestra terreno con 30 piante di marijuana

 
Tarantola decisione
Tribunale Taranto, marinaio morto per amianto: 200mila euro di risarcimento agli eredi

Tribunale Taranto, marinaio morto per amianto: 200mila euro di risarcimento agli eredi

 
Batl'iniziativa
«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

«Barletta non è una città accessibile»: il flash mob 'La rivolta delle carrozzine'

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 

i più letti

Una tangente da 10mila € Arrestati due vigili urbani in servizio a Francavilla

FRANCAVILLA FONTANA (BRINDISI) – Due vigili urbani in servizio a Francavilla Fontana (Brindisi) sono stati arrestati dai carabinieri e posti ai domiciliari per il reato di concorso in concussione per costrizione per aver chiesto denaro a un piccolo imprenditore, minacciandolo velatamente di sequestrargli una parte dell’azienda in cui erano state rilevate irregolarità – secondo gli investigatori – inesistenti. Stamani, al rientro dalle ferie estive, a carico dei due pubblici ufficiali, Cristofaro Capobianco e Giuseppe Di Geronimo, entrambi di 47 anni, è stata eseguita dai carabinieri una ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Milto Stefano De Nozza (nella foto i due arrestati)
Una tangente da 10mila € Arrestati due vigili urbani in servizio a Francavilla
FRANCAVILLA FONTANA (BRINDISI) – Due vigili urbani in servizio a Francavilla Fontana (Brindisi) sono stati arrestati dai carabinieri e posti ai domiciliari per il reato di concorso in concussione per costrizione per aver chiesto denaro a un piccolo imprenditore, minacciandolo velatamente di sequestrargli una parte dell’azienda in cui erano state rilevate irregolarità – secondo gli investigatori – inesistenti. Stamani, al rientro dalle ferie estive, a carico dei due pubblici ufficiali è stata eseguita dai carabinieri una ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Milto Stefano De Nozza.

A quanto accertato, attraverso la denuncia della vittima i due vigili urbani avrebbero fatto intendere all’imprenditore che vi erano difformità tali da meritare provvedimenti amministrativi, ma che con il versamento di una somma di alcune migliaia di euro, non vi sarebbero state conseguenze di sorta. I carabinieri stanno eseguendo in queste ore anche diverse perquisizioni.

UNA TANGENTE DA 10MILA EURO - Prima una richiesta di 10.000 euro, poi diventati 2.000, infine l’interruzione della trattativa, in fase esecutiva per aver fiutato che c'era il pericolo di essere scoperti: è una concussione aggravata e consumata quella contestata ai due vigili urbani posti oggi ai domiciliari dai carabinieri perchè avrebbero chiesto una tangente a un imprenditore di Francavilla Fontana (Brindisi) minacciando conseguenze, quali sequestri, per una porzione della sua attività, una rivendita di auto usate, che era invece perfettamente in regola.

I DUE VIGILI URBANI - Stamani a carico dei due pubblici ufficiali, Cristofaro Capobianco e Giuseppe Di Geronimo, entrambi di 47 anni, è stata eseguita dai carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Milto Stefano De Nozza. Gli episodi finiti sotto la lente degli investigatori risalgono a meno di un anno fa, al dicembre del 2013.

LE INDAGINI DOPO LA DENUNCIA - La vittima, dopo aver sporto formale querela, ha anche registrato alcune conversazioni che ora rientrano nell’insieme di fonti di prova che fanno parte dell’inchiesta che è ancora in corso. La misura cautelare a carico dei due poliziotti municipali, che sono rimasti in servizio fino a questa mattina e sono ora sospesi per via degli arresti, è stata disposta dal gip proprio ritenendo che vi fosse il rischio che la coppia potesse mettere in atto altre condotte analoghe. "E' solo la punta dell’iceberg, ora vogliamo arrivare alla base" ha detto parlando con i giornalisti il procuratore aggiunto di Brindisi, Nicolangelo Ghizzardi che ha anche invitato chiunque subisca o abbia subito azioni dello stesso tipo a denunciare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie