Venerdì 30 Ottobre 2020 | 03:24

NEWS DALLA SEZIONE

la ricerca
Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

 
Capitaneria
Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

Porto Brindisi, maxisequestro di prodotti ittici surgelati

 
Dolci
«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

«Miglior panettone del mondo», argento a cegliese e da Acquaviva arriva il panettone a gusto barese

 
operazione dei CC
San Pancrazio Salentino, cede droga ad un disabile: 59enne ai domiciliari

San Pancrazio Salentino, cede droga ad un disabile: 59enne ai domiciliari

 
nel Brindisino
Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

Mesagne, centinaia di chiamate e messaggi alla ex: arrestato mentre era appostato sotto casa

 
opere pubbliche
Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

Ceglie Messapica, lavori alla torre finalmente ripresi

 
L'incidente
Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

Francavilla Fontana, impatto tra auto e moto: muore 24enne sul colpo

 
Il video
Torre Guaceto, la meraviglia della natura vista dall'alto

Torre Guaceto, la meraviglia della natura vista dall'alto

 
A cerano
Brindisi, «No Tap» protesta degli ambientalisti: «Per il clima fuori dal fossile»

Brindisi, «No Tap» protesta degli ambientalisti: «Per il clima fuori dal fossile»

 
tragedia
Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

Ostuni, scontro tra moto sulla Brindisi-Bari: muore 45enne, ferito l'altro motociclista

 
Influenza
Vaccini, a Brindisi al via campagna su operatori sanitari

Vaccini, a Brindisi al via campagna su operatori sanitari

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

Bari calcio, Montalto e Bianco in forse per il derby contro il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariattentato terroristico
Procura Bari collabora a indagine su attentatore tunisino di Nizza: sarebbe sbarcato da nave Rhapsody

Strage di Nizza, attentatore tunisino giunto su nave Rhapsody: Procura Bari collabora a indagine

 
Tarantol'agguato
Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

Taranto, spari in strada: gambizzato 30enne con precedenti

 
Materala manifestazione
Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

Matera, protesta contro Dpcm con megafoni e «croci»

 
Potenzapericolo contagio
Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

Potenza, emergenza Covid: mille tamponi per alunni e personale scuole Alto Bradano

 
Brindisila ricerca
Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

Chirurgo ospedale Brindisi dona plasma iperimmune: «Bel gesto nella lotta contro il Covid»

 
Covid news h 24sanità
Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

Andria, emergenza Covid: Asl BAT assume 9 medici

 
Leccenel Salento
Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

Gallipoli, circolo ricreativo resta aperto nonostante il dpcm: multa al titolare

 

i più letti

L'emergenza

La Xylella attacca le colline di Ostuni: 71 piante infettate

Contrade al confine con l'agro di Martina Franca

ulivi colpiti da xylella

La xylella avanza inesorabilmente negli uliveti presenti nel territorio collinare della «Città bianca» (ai confini con Martina Franca). Con atto dirigenziale n. 125 del 12 ottobre scorso del Dipartimento Agricoltura, sviluppo rurale e ambientale-sezione Osservatorio fitosanitario, sono stati individuati altri 71 ulivi secolari, che nei prossimi giorni dovranno essere eradicati in varie zone del territorio di Ostuni a 15 km dal centro abitato ostunese e verso Martina Franca, perché colpiti dalla xylella.
Il provvedimento dell’osservatorio fitosanitario della Regione Puglia che apre le procedure di abbattimento delle piante in cui è stata accertata la malattia, è stato notificato ai proprietari andandosi ad aggiungere a quanto avvenuto nei mesi scorsi dove furono disposti altri abbattimenti per un totale di 61 piante.

Il territorio della Città bianca, nell’Alto Salento, è stato colpito dall’emergenza xylella in modo trasversale: ulivi malati, infatti, sono stati ritrovati anche a diversi chilometri di distanza l’uno dall’altro.
I 71 ulivi colpiti dal batterio, molti secolari, nei prossimi giorni dovranno essere eradicati dai proprietari e, «qualora il proprietario e conduttore non proceda al concreto delle attività di estirpazione delle piante infette entro 20 giorni dall’avvenuta notifica, la sezione dell’osservatorio - si legge nel documento ufficiale - disporrà l’abbattimento coatto delle piante infette, per il tramite dell’Arif».
Nell’atto dell’osservatorio regionale, pubblicato all’albo pretorio del Comune, vengono elencate tutte le disposizioni e i termini che i proprietari dei terreni dovranno seguire per procedere all’eradicazione. Abbattimento degli alberi, che, se fatto entro il mese, non prevede trattamenti preventivi all’estirpazione. Ai proprietari e conduttori sarà riconosciuto un contributo per ogni albero eradicato.

Intanto, da più fronti, giungono delle comunità locali, richieste ben precise alla Regione Puglia ed al ministero dell’agricoltura affinché si prevedono a misure specifiche per la «Piana degli ulivi millenari», un patrimonio non solo paesaggistico ma anche di fondamentale importanza per l’intera economia della zona.
Diverse le zone dove sono stati monitorati gli ulivi secolari infetti (tra zone nuove e non) emersi a seguito del monitoraggio effettuato dal personale dell’osservatorio fitosanitario della Regione-dipartimento agricoltura, sviluppo rurale e ambientale e riguardano: 15 in contrada Badessa; 6 ulivi tra le contrade Cinieri-Cicerali (territorio che si estende verso Cisternino); 1 a Mincucci; 3 a Peraro e 3 a Santanna; 6 piante in quella di Sessarte; 2 a Cavallerizza; 1 a Chiobbica e 16 a Certosa; 10 a Lamatroccolo; 2 a Liverrani; 3 a Foggia Nuova e 1 a Figazzano.
Tutto questo fa seguito al monitoraggio avviato dall’Arif nei mese scorsi e con i tecnici che avevano già individuato numerose piante sempre nella stessa zona e già soggette al provvedimento di eradicazione mentre per altri ulivi si attendono gli esiti delle analisi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie