Venerdì 10 Aprile 2020 | 01:55

NEWS DALLA SEZIONE

Si teme un focolaio in carcere
Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

 
emergenza coronavirus
Brindisi, bimbo di 8 anni positivo: è ricoverato nella Pediatria del «Perrino»

Brindisi, bimbo di 8 anni positivo: è ricoverato nella Pediatria del «Perrino»

 
Denunciato dalla Digos
Brindisi, voleva i buoni spesa. Danni all’auto del Comune e minacce al sindaco

Brindisi, voleva i buoni spesa: danni all’auto del Comune e minacce al sindaco

 
nel brindisino
Francavilla F.na, vendono online mascherine ma è una truffa: denunciati padre e figlio

Francavilla F.na, vendono online mascherine ma è una truffa: denunciati padre e figlio

 
La decisione
Emergenza coronavirus, riapre il parco ma solo per gli autistici

Emergenza coronavirus, a Brindisi riapre il parco: ma solo per gli autistici

 
Il virus
Covid 19 a Brindisi, positivo bimbo di 4 mesi al Perrino: non è in gravi condizioni

Covid 19 a Brindisi, positivo bimbo di 4 mesi al Perrino: non è in gravi condizioni

 
l'infezione
Brindisi, detenuto positivo al Coronavirus: tamponi nel carcere

Brindisi, detenuto positivo al Coronavirus: tamponi nel carcere

 
EMERGENZA CORONAVIRUS
Test agli operatori sanitari

Brindisi, contagio nel laboratorio analisi del Perrino: via allo screening per operatori sanitari

 
Solidarietà
Coronavirus, Eni dona mascherine e respiratori ad Asl di Brindisi e Taranto

Coronavirus, Eni dona mascherine e respiratori ad Asl di Brindisi e Taranto

 
La decisione
Brindisi, con circolare regionale riapre centro antiviolenza donne

Brindisi, con circolare regionale riapre centro antiviolenza donne

 
Il virus
Brindisi. Covid, positivi altri 12 tra cui un assessore

Coronavirus a Brindisi, positivi altri 12: tra loro anche un assessore

 

Il Biancorosso

L’iniziativa
«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

«Museo del Bari» mette le maglie all’asta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa sinergia
Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

Tecnologia, al Politecnico di Bari l'Innovation Hub di Terna

 
FoggiaStorie di ordinario coraggio
Foggia, due sorelle nel reparto Covid della Casa Sollievo: «Nel dolore abbiamo trovato la speranza»

Foggia, due sorelle nel reparto Covid della Casa Sollievo: «Nel dolore abbiamo trovato la speranza»

 
TarantoSanità
Covid 19 a Taranto, Melucci: «Piano ospedaliero Puglia? È fragile»

Covid 19 a Taranto, Melucci: «Piano ospedaliero Puglia? È fragile»

 
PotenzaLa lettera
Potenza, la scuola al tempo del Covid, parla un'alunna «Grazie prof, senza di voi saremmo persi»

Potenza, la scuola al tempo del Covid, parla un'alunna «Grazie prof, senza di voi saremmo persi»

 
Leccenel salento
Coronavirus, Porto Cesareo: nessuna ordinanza di chiusura a Pasqua e Pasquetta, sindaco invita alla serrata

Coronavirus, Porto Cesareo: nessuna ordinanza di chiusura a Pasqua e Pasquetta, sindaco invita alla serrata

 
MateraImmagini del «belpaese»
Bernalda, Ford Coppola sogna l’Italia e spegne 81 candeline

Bernalda, Ford Coppola sogna l’Italia e spegne 81 candeline

 
BrindisiSi teme un focolaio in carcere
Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

Brindisi, in quarantena 9 agenti di Polizia penitenziaria

 
Batsport
Barletta, «Stop e niente gare ma c’è lo streaming»

Barletta, parla campionessa di scacchi: «Stop e niente gare ma c’è lo streaming»

 

i più letti

Il caso

Ceglie Messapica, solidarietà al tempo del Covid 19: dona pc per permettergli di lavorare

La storia di Maurizio che non avendo a disposizione un pc rischiava di perdere il lavoro. A salvarlo ci ha pensato Martino

Ceglie Messapica, solidarietà al tempo del Covid 19: dona pc per permettergli di lavorare

Questi giorni legati all’emergenza (e alla paura) per il Coronavirus, in cui la fragilità umana e la vulnerabilità delle nostre vite è messa a dura prova, ci regalano, però, momenti e per fortuna non pochi, nei quali solidarietà e vicinanza ci ridanno un briciolo di speranza.  Uno dei tanti gesti di solidarietà che arriva in un momento cruciale è accaduto a Ceglie Messapica dove un semplice ma significativo post sul social network Facebook si è trasformato in un atto d’amicizia e di sostegno in un’emergenza che non è solo sanitaria ma investe, anche, il lavoro.

La storia è quella di Maurizio D’Aversa, impiegato in un call center e papà di due adolescenti, che il Covid-19 ha costretto come tanti lavoratori a rimanere a casa e ad adottare il metodo “smart working”. Maurizio, però non ha un Pc a disposizione perché la sua situazione di lavoratore precario non gli consente di fare questo acquisto. O meglio, in famiglia ce n’è solo uno, quello del figlio Giuseppe, 16 anni, al terzo anno di Liceo Scientifico che, pur di non far rischiare il posto e lo stipendio al papà, ha rinunciato a seguire le lezioni on line per dargli il computer e permettergli di lavorare. Un gesto di amore di un figlio verso il padre che Maurizio ha voluto affidare ad un lungo post sul suo profilo che terminava cosi: ”Non è che io avessi bisogno di questa vicenda per capire quanto è grande il cuore di mio figlio Giuseppe però vi posso garantire che non è proprio scontato che un ragazzo di 16 anni possa fare un gesto del genere. Ti adoro amore più di ogni cosa al mondo.”

Un post che ha raccolto decine di commenti ma che ha regalato a Maurizio e a tutti, un risvolto ancora più emozionante: “L’altro giorno mi sono permesso di fare un post su Facebook per sottolineare solo ed esclusivamente il bellissimo gesto di mio figlio – racconta Maurizio - oggi pomeriggio ( ieri per chi legge) mi chiama Martino e mi chiede di scendere, lo aspetto davanti al portone e lo vedo arrivare con una busta grande e mi dice: "Maurizio prendilo come un regalo da parte dei componenti di ‘Camminando Camminando’. Non sono riuscito a trattenere le lacrime.”

Martino Gioia è l’ideatore di questo gruppo di walkers nato nella città messapica un anno e mezzo fa: giovani, maturi, soli, in coppia, in famiglia, atletici, avventurosi o comodoni, con il labrador Zoe a fare da mascotte. Un po' per mantenersi in forma, un po' per ritrovarsi. Camminare e rallentare i ritmi frenetici delle diverse vite per dialogare e ascoltare, condividere la fatica del percorso o semplicemente per trovare un amico. Il gruppo in questi mesi è cresciuto fino a diventare una grande famiglia e sposare tante attività di solidarietà ma continuerà, si spera presto, ad accogliere quanti vorranno condividere un’oretta di passeggiata in spensieratezza, l’appuntamento ( post emergenza) è sempre alle ore 20 davanti da Picculino! https://www.facebook.com/pages/category/Personal-Blog/Camminando-Camminando-258738121429362/

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie