Domenica 26 Maggio 2019 | 23:17

NEWS DALLA SEZIONE

Mala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
Omicidio Ferrarese
Brindisi, contrabbandiere ucciso: scarcerato l’ex capo della Mobile Antonacci

Brindisi, contrabbandiere ucciso: scarcerato l’ex capo della Mobile

 
La lettera
Cucchi, minacce a Brindisi: altri 9 carabinieri devono morire

Cucchi, minacce a Brindisi: altri 9 carabinieri devono morire

 
Un 48enne
Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

Brindisi, stalker seriale perseguita la ex: finisce in cella

 
Dai Cc
Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

Ceglie Messapica, droga nella lavatrice: arrestato un 34enne

 
La segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
L'operazione
Porto Brindisi, GdF sequestra 27mila scarpe Adidas e Dr Martens contraffatte

Porto Brindisi, GdF sequestra 27mila scarpe Adidas e Dr Martens false

 
Preso anche l'autore del gesto
Fasano: gli spararono per debito di droga, lo arrestano per favoreggiamento

Fasano: gli spararono per debito di droga, arrestato lui è il killer

 
Nel brindisino
Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

Latiano, solaio crollato: disposta chiusura scuola primaria

 
Da una 62enne
Brindisi, trapianto multiorgano all'ospedale Perrino

Brindisi, trapianto multiorgano all'ospedale Perrino

 
Dopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso in Salento
Novoli, sbagliano il nome del candidato sindaco: sulla scheda un "De" in più

Novoli, sbagliato il nome del candidato sindaco sulla scheda: un «De» in più

 
BariLa gara
Focaccia barese la più buona d'Italia: premiata al Fico di Bologna

Focaccia barese la più buona d'Italia: premiata al Fico di Bologna

 
MateraAlcuni disagi
Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

Matera, elettori non trovano più i seggi: erano stati cambiati

 
BatIn piazza
Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

Canosa, incendiata auto di avvocato ex assessore regionale

 
BrindisiMala sanità
«Ceglie Messapica, cala il silenzio sull'ospedale»

Ceglie Messapica, fisiatra in aspettativa: niente riabilitazione dopo incidente

 
TarantoIl caso
Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

Mangiano funghi velenosi: famiglia intossicata nel Tarantino

 
FoggiaIn largo Risorgimento
Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

Stornarella, la lite tra parenti sfocia in rissa: arrestati 6 romeni

 
PotenzaControlli del Noe
Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

Rifiuti, quattro ditte non in regola in Basilicata: multe e denunce

 

i più letti

Rifiuti

Brindisi, salasso Tari: aumenti sino al 25% e scoppia la protesta

Rivolta sui social da parte di chi ha già ricevuto la cartella

Tassa rifiuti sbagliata, ancheLecce ha sbagliato i conti

BRINDISI - La storia, è vero, può cambiare. Ma a volte può farlo in peggio. E se ad uscirne, alla fine, con le ossa rotte sono i contribuenti (quelli con le tasche già... martoriate da continui balzelli), allora quel “peggio” raggiunge il suo apice e concorre ad ingigantire il senso di generale malcontento che si respira in città.
È tempo di Tari e i brindisini... se ne sono accorti - eccome - con l’arrivo delle prime cartelle e con l’amara sorpresa del conto da pagare, ancora più “salato” di quello già... “salatissimo” versato negli ultimi anni (quelli in cui Brindisi ha avuto il triste primato dell’aliquota più alta d’Italia).
Rincari a raffiche, dunque, non una semplice rimodulazione della tassa sui rifiuti, come aveva assicurato il sindaco Riccardo Rossi nella conferenza stampa che aveva anticipato l’approvazione del bilancio.

A gridare allo scandalo sui social (ormai primo canale di comunicazione di massa) sono stati quanti hanno già trovato nella cassetta postale la lettera dell’Abaco. C’è chi parla di un aumento del 7-8% («da 433 è salita a 464 euro»), chi raddoppia e chi addirittura triplica ed anche più («a me da 352 è passata a 441 euro, con un incremento del 25%»), ma in media siamo sull’ordine del 10-15%. Nessun ritocco, ma... una vera e propria mazzata sulla testa dei contribuenti. E c’è già chi - sempre sui social - si dichiara disponibile a plateali forme di protesta, al pari di chi vorrebbe far quadrato attorno alla proposta di non pagare un centesimo. “Non appena la raccolta differenziata decollerà, vedrete, la Tari diminuirà», era stato loro garantito nel momento in cui la percentuale ha iniziato a salire sino ad avvicinarsi alla soglia del 60%. E invece, adesso, non solo l’agognato decremento della tassa non c’è stato, ma addirittura - come la peggiore delle beffe - si è andati nella direzione diametralmente opposta, cercando di nascondersi dietro l’esigenza di una rimodulazione delle tariffe.
La protesta, al momento, è solo agli inizi, anche perchè la notifica delle cartelle è appena incominciata. Ma, man mano che arriveranno a tutti i contribuenti brindisini, non è utopistico ipotizzare un... “ammutinamento”, sotto forma di disinteresse per il riciclo dei rifiuti. «Se, malgrado il nostro impegno nella raccolta differenziata, ci ritroviamo a pagare ancora di più - ha scritto ieri un cittadino su Facebook beh... a questo punto ci togliamo questo fastidio e torniamo al passato».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400