Martedì 04 Agosto 2020 | 15:45

NEWS DALLA SEZIONE

VANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 
L'incidente
Brindisi, aggredito con l'acido dalla moglie: grave uomo di 52 anni

Brindisi, aggredito con l'acido: grave 52enne, arrestata moglie

 
l'episodio
Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

Brindisi, scippa una 64enne e viene arrestato dai Carabinieri

 
la visita
Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

Premier Conte atteso a Ceglie Messapica per il 9 agosto

 
ll fatto
San Pietro Vernotico, minaccia compagna con lungo coltello: bloccato dai cc

San Pietro Vernotico, minaccia compagna con lungo coltello: bloccato dai cc

 
Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

Oria, banca condannata a restituire 100mila euro

 
ABUSIVISMO
A Rosa Marina una spiaggia libera trasformata in lido, tutto sequestrato

A Rosa Marina una spiaggia libera trasformata in lido, tutto sequestrato

 
caldo
Riscaldamento globale: a Brindisi l'incremento maggiore d'Italia

Riscaldamento globale: a Brindisi l'incremento maggiore d'Italia

 
VERSO LE ELEZIONI
S. Vito dei Normanni: il sindaco si dimette e si candida alle Regionali

S. Vito dei Normanni: il sindaco si dimette e si candida alle Regionali

 
il 2 agosto
«Per un'ora d'amore... o forse due»: Oria ricorda i grandi della musica italiana con una serata-evento

«Per un'ora d'amore... o forse due»: Oria ricorda i grandi della musica italiana con una serata-evento

 
LE INDAGINI
Carne avariata sul litorale di Brindisi, padre e figlio intossicati

Carne avariata sul litorale di Brindisi, padre e figlio intossicati

 

Il Biancorosso

SERIE C

Bari, una panchina per 4: Vivarini in pole position

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIL VERTICE
Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

Bari, scuole in crisi ma dalla ministra solo promesse

 
PotenzaINFRASTRUTTURE
Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

Genzano di Lucania, distretto G: al via lavori da 50 milioni

 
Leccea baia verde
Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

Gallipoli, lettini non distanziati, dipendenti senza mascherine: multe in 2 lidi

 
Batl'operazione
Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

Spinazzola, braccianti sfruttati a 4 euro l'ora: 60enne arrestato, denunciati 2 imprenditori

 
MateraMIGRAZIONE
I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame chi dalla Siria

I migranti all'Old West di Ferrandina: chi scappa dalla fame, chi dalla Siria

 
TarantoL'INCHIESTA
Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

Taranto, gruista morto: riparte l'indagine

 
Foggianel foggiano
Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

Cerignola, auto fuori strada nella notte: muore 21enne, salvi due amici

 
BrindisiVANDALISMO
Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

Brindisi, brucia rifiuti illegalmente: denunciato dai Forestali

 

i più letti

Cyberbullismo

«Sappiamo che vai sui siti porno», prof ricattata a Fasano

La docente ha ricevuto una mail minatoria: «Pagaci o ti smascheriamo. Non sei la santarella che tutti credono»

«Sappiamo che vai sui siti porno», prof ricattata a Fasano

«Siamo entrati nella cronologia del tuo computer e abbiamo scoperto che non sei la santarella che tutti credono».
Questo l’incipit della mail ricevuta, nei giorni scorsi, da una docente che insegna in un istituto scolastico di Fasano. A seguire c’era la richiesta di 500 bitcoin per evitare che parenti e amici della donna si vedessero recapitare l’elenco dei siti porno visitati - a parere degli estorsori - dalla prof.


La vittima del tentativo di estorsione, forte anche del fatto di non avere nulla da nascondere e della falsità di quanto sostenuto dagli anonimi estorsori, non si è piegata al ricatto: senza esitare neanche un attimo, si è recata dalle forze dell’ordine e ha sporto denuncia. Raccontando all’ufficiale di polizia giudiziaria il tentativo di estorsione ai suoi danni, la docente ha scoperto di essere in numerosa compagnia in questa disavventura. Le vittime di questo ricatto sono, infatti, tantissime. Ci sono imprenditori, manager, docenti, professionisti residenti in ogni angolo d’Italia. Anche a Fasano, a quanto pare, decine e decine di persone avrebbero ricevuto una mail dello stesso tenore. Tutti destinatari di una email con cui il mittente minaccia di divulgare informazioni privatissime a tutti i contatti social dell’utente. Il tono della email è sempre lo stesso: o paghi o il tuo privato potrebbe diventare di dominio pubblico. Dopo la richiesta di «criptovaluta» la lettera continua: «La prima opzione è ignorare questo messaggio. Dovresti sapere cosa sta per succedere se opti su questo percorso. Invierò definitivamente il tuo video a tutti i tuoi contatti, inclusi parenti stretti, colleghi e così via. Non ti proteggerai dall’umiliazione che la tua famiglia dovrà affrontare. L’opzione 2 è di pagarmi. Lo chiameremo questo mio “suggerimento sulla privacy”. Se scegli questo percorso, il tuo segreto rimane il tuo segreto. Distruggerò immediatamente il video. Vai avanti con la tua vita non è mai successo niente».


Il più delle volte – è il caso della docente fasanese – non c’è niente di vero: è una truffa. La Polizia postale, che si è trovata ad indagare su centinaia di tentativi di cyber estorsione, ha constatato che quello che il mittente della email scrive è frutto della fantasia. Si tratta di un’invenzione elaborata allo scopo di gettare nel panico la vittima e indurla a pagare la somma richiesta. Il consiglio delle forze dell’ordine alle vittime di questi criminali che operano via web è di mantenere la calma e di non pagare assolutamente alcun riscatto. L’esperienza maturata sul campo dai poliziotti dimostra che, persino quando il criminale è riuscito effettivamente ad entrare in possesso di «segreti» della vittima, acconsentire alla richiesta di denaro determina quale unico effetto un accanimento nelle richieste estorsive finalizzato ad ottenere ulteriore denaro. Perché accondiscendere alla richiesta di soldi, anche se si tratta di piccole somme, significa trasmettere ai cyber delinquenti un segnale di debolezza, che loro poi sfruttano a dovere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie