Domenica 16 Maggio 2021 | 10:54

NEWS DALLA SEZIONE

L'operazione
Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

Fasano, nell’aia nascondeva 13 chili di marijuana sottovuoto

 
La curiosità
Brindisi, al Circolo tennis arriva il Padel

Brindisi, al Circolo tennis arriva il Padel

 
la denuncia
Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

Brindisi, arrivano le fototrappole ma il centro storico resta una vergogna

 
Carabinieri
Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

Francavilla, le molestie corrono sul filo del telefono

 
Nel Brindisino
Francavilla Fontana, negozio vende 71kg di salsiccia scaduta: titolare denunciato

Francavilla Fontana, negozio vende 71kg di salsiccia scaduta: titolare denunciato

 
Giustizia
Corruzione: chiuse indagini su arresto giudice Brindisi Galiano e altri 19

Corruzione: chiuse indagini su arresto giudice Brindisi Galiano e altri 19

 
L'inchiesta
Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

Corruzione, gip concede domiciliari a giudice arrestato

 
Il video
Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

Smantellato cartello della droga: 13 arresti tra Roma e Brindisi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

Bari calcio, in dubbio Celiento e Cianci per il derby con il Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMusica
Il «Coraçao Vagabundo» di Guido e Francesca Di Leone

Il «Coraçao Vagabundo» di Guido e Francesca Di Leone

 
FoggiaSicurezza
Cerignola, esplose proiettili contro l'auto di un suo creditore: arrestato

Cerignola, esplose proiettili contro l'auto di un suo creditore: arrestato

 
PotenzaIl caso
Potenza, ladro ammanettato a un palo: la foto fa il giro del web

Potenza, ladro ammanettato a un palo: la foto fa il giro del web

 
LecceIl caso
Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

Veglie, beccato con oltre 2kg di marijuana in auto : «L'ho trovata in un casolare»

 
BariLotta al virus
È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto

È corsa ai vaccini in Puglia: in tilt sistemi online di prenotazione a Bari e Taranto. Fimmg denuncia: «Fragili in attesa per disorganizzazione»

 
BatIl percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
MateraI dati
Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

Covid 19, a Matera ci sono i primi segnali di ripresa per il turismo

 

i più letti

A Ostuni

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Danno e beffa per un'anziana, che però ha ricevuto l'atto 7 mesi dopo

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Lo scorso mese di settembre fu travolta da un’automobilista “distratto” (intento, stando alle accuse, ad armeggiare un cellulare durante la guida) mentre attendeva sul ciglio di viale Pola a Ostuni di attraversare assieme alla figlia.
Circa sette mesi dopo, ha ricevuto dal Comune una sanzione al Codice della Strada per... mancato utilizzo, in quell’occasione, dell’attraversamento pedonale posto ad appena cento metri di distanza.


È proprio il caso di dirlo: al danno, si è aggiunta la classica beffa per l’anziana donna protagonista di questa bizzarra vicenda, la quale non solo ha rischiato la vita per la presunta negligenza e imprudenza altrui (per l’incidente è in corso altro procedimento finalizzato ad ottenere il risarcimento del danno), ma si è sentita altresì sbeffeggiata da chi, Pubblica Amministrazione, al contrario (se non altro per ciò che era accaduto) avrebbe dovuto tutelarla.


Peccato solo che... la multa sia stata notificata ben oltre il limite prescritto dalla legge, ovvero l’art. 201 del Codice della Strada, che lo ha fissato in novanta giorni (e tra l’incidente e la notifica di giorni ne sono trascorsi più del doppio).
Ma vi è ancor più di paradossale: sull’atto pervenuto all’anziana donna è ben visibile la data (il 20 dicembre scorso) in cui l’atto avrebbe dovuto essere notificato se non fosse stato per la presumibile... dimenticanza di uno degli addetti. Dimenticanza alla quale si sarebbe cercato di rimediare... notificando ugualmente la multa, sia pur ben oltre i limiti di legge, con la speranza magari che la destinataria... non se ne accorgesse.
E invece l’anziana donna se n’è accorta eccome. E di conseguenza si è rivolta al suo legale e, per suo tramite, ha proposto ricorso al giudice di pace di Brindisi, chiedendo l’annullamento della sanzione e la condanna del Comune al pagamento delle spese di lite.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie