Venerdì 15 Febbraio 2019 | 20:26

NEWS DALLA SEZIONE

Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 
La rapina
Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

Brindisi, armati di pistola assaltano la Total Erg

 
Sequestrati anche 30 kg di pesce
carabinieri Nas

Latiano, lavavano pesce con acqua contaminata: ristorante sospeso

 
NEL RIONE SANT'ANGELO
Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

Brindisi, 2 fratelli minacciati con la pistola: «I cellulari o sparo»

 
Operazione dei Cc
Carovigno, nel «fortino» 2 quintali di droga: sotto accusa una famiglia

Carovigno, nel «fortino» 2 quintali di droga: sotto accusa una famiglia

 
Lotta alla droga
Carovigno, beccato mentre spacciava cocaina: arrestato 42enne

Carovigno, preso dai Cc 42enne mentre spacciava cocaina

 
Al Perrino
Brindisi, si esercita in sala operatoria su carne animale: ginecologo sotto procedimento

Brindisi, si esercita in sala operatoria su carne animale: ginecologo sotto accusa

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraNel 2009
Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

Bernalda, tentò di picchiare il sindaco in aula: in manette 71enne

 
FoggiaIn via Manfredonia
Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

Foggia, auto contro pilone, 76enne muore sul colpo

 
TarantoDenunce
Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

Nel circolo privato furto di elettricità e 6 slot machine abusive: sequestri a Taranto

 
PotenzaNel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
BrindisiProvoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
LecceNuove accuse
Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

Ugento: Roberta, uccisa 20 anni fa, forse fu molestata

 
BatSanità
Andria, uomo di 67 anni dona rene e cornee

Andria, uomo di 67 anni dona rene e cornee

 

A San Pancrazio Salentino

Brindisi, il «maestro» dei barbieri lascia dopo quasi mezzo secolo

Con 47 anni di carriera alle spalle ha insegnato il mestiere a diverse generazioni

Spaccio di eroina all’ombra del cimitero: operaio in cella

BRINDISI - Quarantasette anni di mestiere: era un’altra epoca! Ci si sentirebbe rispondere così se si dicesse che qualcuno va in pensione avendo accumulato così tanti anni di esperienza svolgendo sempre lo stesso mestiere. In realtà in paese è un po’ difficile abituarsi a vedere le saracinesche abbassate da Antonio Donato. Questa “bottega”, nata quando il mestiere si identificava con la parola “barbiere”, ha cambiato varie sedi per poi diventare particolarmente gettonata nella sede recente – gli ultimi trentasette anni – a ridosso della piazza principale. Antonio Donato ha trascorso una vita tra forbici e specchi. Non solo. La famiglia ne ha risentito per anni perché Antonio Donato dedicava la maggior parte della giornata a lavorare, dividendosi tra lo studio e Il Centro Salentino Acconciatori, una prestigiosa scuola a Lecce dove insegnava ai più giovani. E oggi, dopo quarantasette anni di amato lavoro, è quasi impensabile non trovarlo disponibile, perché è così che accade quando un mestiere diventa così parte integrante della persona, tanto da renderla insostituibile. “E’ in effetti inconcepibile accogliere questa nuova fase della vita in cui non ci si abitua ad andare in pensione, ma non mancano le attestazioni di stima da parte di amici e conoscenti che mi vorrebbero nuovamente all’opera”.

Con queste parole tratteggia la sua condizione di pensionato. Antonio Donato di colpi di testa non ne ha avuti mai, ma ha sempre puntato a valorizzare i lineamenti del viso conformemente al taglio. Si chiude un capitolo insomma, ma la sua eredità più grande si rintraccia negli insegnamenti passati alla nuova generazione di barbieri da lui direttamente formati, tra cui Roberto Muscogiuri, Giovanni Piccione, Angelo Ciccarese e Gianni Carrino. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400