Martedì 23 Aprile 2019 | 23:50

NEWS DALLA SEZIONE

Vento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
L'ordinanza
Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

Brindisi, Sì alle spiagge «plastic-free» ma materiale sostitutivo è carente

 
Molestie in famiglia
Turturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

Tuturano, minaccia di morte l'ex moglie: arrestato 46enne

 
I controlli su strada
S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

S. Pancrazio Salentino, beccato con mazza da baseball in auto: denunciato

 
Stalking
Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

Brindisi, molestava l'ex compagna e la figlioletta: arrestato 48enne

 
Curiosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 
L'incidente
Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

Moto contro auto sulla Monopoli-Alberobello: muore un 54enne

 
Il caso
Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

Fasano, nascosti in un trullo tre chili di esplosivo: al via le indagini

 
Turismo
«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

«Super ponte» in arrivo, piovono le prenotazioni: al top Ostuni

 
Il batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
A Ostuni
Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

Fu investita: multata perché non attraversò sulle strisce

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

Atto doloso

Brindisi, sabotaggio al Poliambulatorio: struttura allagata e inagibile

La scoperta all’apertura degli uffici, saltate tutte le visite di ieri

polizia

BRINDISI - Un gravissimo atto di sabotaggio ha messo «ko» il poliambulatorio della Asl di via Dalmazia. La struttura è stata dichiarata inagibile a causa dell’enorme quantità d’acqua che nel week end ha inondato tutto il palazzo provocando un autentico disastro. La triste scoperta è avvenuta ieri mattina all’atto dell’apertura degli uffici: ambulatori allagati, controsoffitti in cartongesso crollati, intonaci rovinati, pianterreno e seminterrato inondati, col risultato della paralisi totale di qualsiasi servizio. Si tratta di un atto evidentemente deliberato come conferma lo stesso direttore generale dell’Asl Giuseppe Pasqualone.
Qualcuno nelle ultime ore di operatività degli uffici, nella giornata di venerdì scorso, ha divelto una cassetta di scarico di un bagno e otturato lo scarico dello stesso bagno. In seguito a questo sabotaggio nel corso del week end la struttura è stata inondata da una quantità d’acqua impressionante. Non sono state quindi le piogge abbondanti a causare danni, ma la mano di qualcuno. Se si tratti di un utente o peggio ancora di qualche dipendente è tutto da stabilire.
Nei giorni scorsi sarebbero stati notificati dei provvedimenti disciplinari nei confronti di alcuni dipendenti legati all’inchiesta della Procura sull’assenteismo. Gli investigatori indagano per capire se questo fatto possa essere il movente alla base del gesto.
«Escludiamo a priori che si tratti di cattiva manutenzione - tiene a precisare il dg dell’Asl Giuseppe Pasqualone -, c’è stata una fuoriuscita d’acqua per tutto il week end. La struttura è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco che hanno svolto il sopralluogo. Abbiamo subito provveduto a denunciare il fatto in questura. Ci scusiamo con l’utenza per i disagi conseguenti ed indipendenti dalla nostra volontà, stiamo provando a riportare la situazione alla normalità. Abbiamo affidato i lavori in urgenza per riaprire gli uffici quanto prima. Stiamo provando a tamponare le urgenze». Il direttore generale non si sbilancia sulla possibile matrice del gesto, limitandosi a «condannare questi atti di vandalismo» per usare un comodo eufemismo, ma è certo che nel momento in cui saranno accertate delle responsabilità la Asl agirà di conseguenza. «La cosa disarmante - aggiunge Pasqualone - è la totale mancanza di rispetto per la cosa pubblica». La vicenda comporta un grosso danno per l’Azienda sanitaria locale che è tutto in corso di quantificazione, un danno che ricade anche sulla testa dei dipendenti, una cinquantina di loro da ieri mattina sono in congedo straordinario. La Asl stima di poter ripristinare l’operatività nell’arco di tre giorni. Gli utenti non dovranno preoccuparsi di eventuali sanzioni per aver saltato le visite di ieri: «Terremo conto di questo fatto - conclude il dg Asl - non dipende da loro, stiamo provvedendo a riprogrammare l’ agenda chiamando l’utenza aggiornando tutte le prenotazioni, nessuno perderà nulla». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400