Martedì 13 Novembre 2018 | 23:30

NEWS DALLA SEZIONE

Premiato a Vienna
Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

Il miglior apprendista in Europa è un brindisino: lavora nell'Enel di Cerano

 
Abusi e violenze
Francavilla, nigeriano tormenta per anni una connazionale: arrestato

Francavilla Fontana, nigeriano tormenta per anni la sua ex: arrestato

 
Si chiamava Jaco
S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

S.Pietro Vernotico, morto il cane bruciato vivo perché abbaiava troppo

 
a Tuturano
Lite tra ex amiche: auto sfasciata a calci e minacce di morte

Lite tra ex amiche: auto sfasciata a calci e minacce di morte

 
San Pancrazio Salentino
Esplode bombola di gas, crollo nel Brindisino: tre feriti, gravi due anziani

Esplode bombola di gas, crollo nel Brindisino: tre feriti, gravi due anziani

 
Vicino il campetto di rugby
Brindisi, tentato omicidio nella notte al rione S.Elia: un ferito

Brindisi, agguato nella notte al Rione Sant'Elia: ferito un 28enne

 
A fasano
Xylella, nuovo monitoraggio in zona ulivi monumentali

Xylella, nuovo monitoraggio in zona ulivi monumentali

 
Malavita scatenata
Brindisi, guerra di mala e rapine: prime pesanti condanne

Brindisi, guerra di mala e rapine: prime pesanti condanne

 
Bullismo
Brinidisi, 17enne aggredito e insultato in piazza denunciati due ragazzi

Brindisi, 17enne denudato e video finisce sul web, 2 denunciati

 
Nel Brindisino
Tuturano, rubano trattore e scappano nei campi: 1 arrestato, 3 ricercati

Tuturano, rubano trattore e scappano nei campi: 1 arrestato, 3 ricercati

 
Distrutta
Torre S.Susanna, a fuoco auto di un giornalista

Torre S.Susanna, a fuoco auto di un giornalista

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Nel Brindisino

Erchie, rubano in una casa e poi seviziano le galline

Il tutto sotto gli occhi delle telecamere: scatta l’arresto ad un mese dal furto e dai maltrattamenti

Erchie, rubano in una casa e poi seviziano le galline

BRINDISI - Svaligiano una casa, approfittando dell’assenza del proprietario, e seviziano due galline: la loro impresa viene immortalata dal grande fratello e a distanza di poco più di un mese dal fatto, la giustizia gli presenta il conto.
I carabinieri della stazione di Erchie hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Brindisi, Vittorio Testi, che ha accolto la richiesta del pm Luca Miceli, nei confronti di Andrea Morleo, 28 anni, e Massimiliano Micelli, 25 anni, ercolani. I due sono ritenuti responsabili di furto aggravato in abitazione e Morleo anche del reato di maltrattamenti di animali. Per crudeltà e senza che vi fosse necessità – hanno reso noto i i CC –, ha sottoposto a sevizie due galline sbattendole ripetutamente per terra tanto da tramortirle”.

I fatti sono avvenuti il 27 luglio scorso a Erchie. Quel giorno i due giovani ercolani, stando alle accuse che gli vengono mosse, si sono introdotti nella residenza di un operaio del luogo mentre il padrone di casa era momentaneamente assente per un viaggio all’estero, hanno scardinato la finestra e infranto un vetro e, avuto accesso ad una stanza adibita a deposito di attrezzature, hanno asportato un decespugliatore, due motoseghe, un tagliasiepi elettrico, un trapano elettrico, una mola elettrica, vari utensili da artigiano utilizzati per la preparazione e la posa dell’intonaco. Non solo. I ladri hanno trafugato, dopo essere entrati nelle altre camere dell’appartamento, la somma di 160 euro custodita in un salvadanaio, due televisori lcd, un faro a led per esterni, diversi orologi da polso, bigiotteria, argenteria e varie bottiglie di superalcolici presenti all’interno del mobile bar, per un danno complessivo che supera i 4.000 euro. Dall’esame delle registrazioni del sistema di videosorveglianza installato all’interno della proprietà dove è stato commesso il saccheggio, i carabinieri hanno accertato che a commettere il furto erano due uomini di giovane età che, a volto scoperto, dopo essersi introdotte all’interno del giardino avevano tentato dapprima di forzare la porta d’ingresso e, non riuscendovi, si sono introdotti dalla finestra danneggiando la persiana e il vetro. Sulla scorta delle immagini i responsabili del furto sono stati riconosciuti e identificati dai carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400