Mercoledì 20 Febbraio 2019 | 08:38

NEWS DALLA SEZIONE

A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 
La rapina a Brindisi
Brindisi, legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

Legano il portiere dell'hotel Internazionale: caccia a 2 rapinatori

 
Dai cc di Brindisi Casale
Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

Carne conservata male e prodotti proibiti: multato macellaio

 
Il caso
Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

Oria, sequestrati dalla Gdf villa e terreno ad esponente della Scu

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceComponente di una banda
Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

Rubavano in case mentre i proprietari erano al mare, arrestato un barese

 
MateraNel Materano
Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

Rubano tubi di rame da ditta, individuati 4 minorenni

 
BariInaugura il 21 febbraio
Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

Sculture da indossare: la mostra di Anna Maria Di Terlizzi all'archivio di Stato di Bari

 
TarantoAl Teatro Fusco
La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

La nuova vita di Diodato, senza confini ma con emozioni

 
BrindisiA Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
BatDopo la denuncia
Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

Estorcono denaro a un collega: 2 contadini arrestati

 
FoggiaLa storia
«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

«Nonno Libero», il barbone più longevo di Foggia, avrà una casa

 
HomeLa nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 

Brindisi

Nascondeva la cocaina tra i croccantini del cane

Netturbino arrestato: la droga trovata in un bidone della spazzatura

ORIA - Per la cocaina aveva trovato un nascondiglio originale: la sostanza stupefacente la teneva in un bidone della spazzatura sotto una montagna di croccantini per cani. Nonostante questo escamotage, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana sono ugualmente riusciti a trovare la “bianca” e per Francesco Antonio D’Oria, 37 anni, oritano, conducente di camion per la raccolta dei rifiuti, è scattato l’arresto in flagranza di reato. L’autista è finito agli arresti domiciliari.

Ieri mattina i carabinieri hanno atteso D’Oria nel piazzale antistante la sua abitazione. L’autista ha avuto appena il tempo di uscire di casa per recarsi, come ogni giorno, al lavoro che i militi gli hanno intimato l’alt. A seguire gli investigatori hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione del 37enne oritano. Sono stati gli stessi carabinieri, con una nota stampa, ad illustrare l’esito della perquisizione che hanno eseguito a casa del conducente di mezzi impiegati nella raccolta dei rifiuti a Oria.

“In un locale adibito a deposito nella parte retrostante dell’abitazione, all’interno di un bidone in plastica utilizzato per la spazzatura, chiuso da un coperchio contenente croccantini per cani, è stato rinvenuto un flacone in vetro fumé contenente stupefacente. Nello specifico 5 involucri in cellophane di colore bianco, ciascuno chiuso con nastro isolante di colore nero, per un peso complessivo di 41,5 grammi di stupefacente che dalle analisi è risultata essere cocaina. Nel bidone veniva anche rinvenuto un bilancino elettronico funzionante e un rotolo di nastro adesivo di colore nero”.

Non solo, dunque, D’Oria aveva un bel po’ di cocaina, ma aveva anche un bilancino elettronico di precisione, che è uno strumento di “lavoro” indispensabile per ogni pusher che si rispetti. Per i carabinieri non ci sarebbe alcun dubbio: il 33enne oritano arrotondava le sue entrate mensili associando al lavoro – ufficiale – di autista della nettezza urbana la “professione” di spacciatore di cocaina.

Anche se in proposito gli investigatori, per ovvie ragioni, non dicono alcunché, è sin troppo evidente che a casa dell’autista oritano i militari dell’Arma della compagnia di Francavilla Fontana non sono arrivati per caso. Perquisizioni come quella eseguita ieri mattina dai carabinieri sono sempre precedute da un’indagine. Solo quando hanno raccolto elementi che li hanno portati a pensare che in quella casa avrebbero potuto trovare droga i militari dell’Arma sono entrati in azione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400