Domenica 26 Gennaio 2020 | 00:27

NEWS DALLA SEZIONE

Le dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
L'annuncio
Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

Emiliano a Brindisi: «Enel dismette un gruppo a carbone nella centrale di Cerano»

 
Nel Brindisino
Ceglie Messapica, due cadaveri trovati in una casa: indagano i carabinieri

Ceglie Messapica, 2 cadaveri trovati in una casa: dopo una furiosa lite, le vittime si sono accoltellate a vicenda

 
Nel Brindisino
Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

Mesagne, manomette contatore e ruba elettricità per 8mila euro: arrestato

 
L'iniziativa
Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

Sos influenza, parte domani da Brindisi il «Vitamina Day»

 
nel brindisino
Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

Ceglie Messapica, in casa pistole, gioielli, quadri e 5mila euro: arrestato

 
Il caso
Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

Brindisi, Pd moroso: udienza di sfratto per sede del Pd

 
Operazione della Polizia
Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

Carovigno, pistola e passamontagna in camera da letto: arrestato 30enne

 
Nel Brindisino
Fasano, ha il divieto di avvicinamento e incendia auto degli amici dell'ex compagna: arrestato

Fasano, incendiava auto degli amici dell'ex compagna: arrestato stalker

 
sulla ss 379
Auto esce fuori strada e finisce contro alberi nel Brindisino: grave 18enne di Ostuni

Ostuni, auto finisce fuori strada e si schianta contro alberi: grave 18enne

 
Intimidazione
Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

Brindisi, bomba esplode nella notte: danneggiato un bar

 

Il Biancorosso

serie c
Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

Bari e la «condanna» a vincere, Vivarini: «Non c'è altro verbo»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiLe dichiarazioni
Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

Brindisi, Al Bano con Boccia a convegno su futuro centrale Enel: «Rispettiamo questa terra»

 
LecceIl video
San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

San Cataldo, sulla spiaggia di Frigole ecco che spunta una foca monaca

 
FoggiaIl furto
San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

San Severo, beccati da un contadino mentre rubano in un capannone: 3 arresti

 
BatNel Nordbarese
Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

Barletta, tragedia in casa: 62enne muore schiacciato da lastra di ferro

 
Tarantoil caso
Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

Cannabis light, archiviata inchiesta partita da Taranto: «Sul Thc la legge non è chiara»

 
MateraSolidarietà
«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

«Matera cibus», raccolti 350 quintali di eccedenze alimentari

 

i più letti

Brindisi

Nascondeva la cocaina tra i croccantini del cane

Netturbino arrestato: la droga trovata in un bidone della spazzatura

ORIA - Per la cocaina aveva trovato un nascondiglio originale: la sostanza stupefacente la teneva in un bidone della spazzatura sotto una montagna di croccantini per cani. Nonostante questo escamotage, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana sono ugualmente riusciti a trovare la “bianca” e per Francesco Antonio D’Oria, 37 anni, oritano, conducente di camion per la raccolta dei rifiuti, è scattato l’arresto in flagranza di reato. L’autista è finito agli arresti domiciliari.

Ieri mattina i carabinieri hanno atteso D’Oria nel piazzale antistante la sua abitazione. L’autista ha avuto appena il tempo di uscire di casa per recarsi, come ogni giorno, al lavoro che i militi gli hanno intimato l’alt. A seguire gli investigatori hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione del 37enne oritano. Sono stati gli stessi carabinieri, con una nota stampa, ad illustrare l’esito della perquisizione che hanno eseguito a casa del conducente di mezzi impiegati nella raccolta dei rifiuti a Oria.

“In un locale adibito a deposito nella parte retrostante dell’abitazione, all’interno di un bidone in plastica utilizzato per la spazzatura, chiuso da un coperchio contenente croccantini per cani, è stato rinvenuto un flacone in vetro fumé contenente stupefacente. Nello specifico 5 involucri in cellophane di colore bianco, ciascuno chiuso con nastro isolante di colore nero, per un peso complessivo di 41,5 grammi di stupefacente che dalle analisi è risultata essere cocaina. Nel bidone veniva anche rinvenuto un bilancino elettronico funzionante e un rotolo di nastro adesivo di colore nero”.

Non solo, dunque, D’Oria aveva un bel po’ di cocaina, ma aveva anche un bilancino elettronico di precisione, che è uno strumento di “lavoro” indispensabile per ogni pusher che si rispetti. Per i carabinieri non ci sarebbe alcun dubbio: il 33enne oritano arrotondava le sue entrate mensili associando al lavoro – ufficiale – di autista della nettezza urbana la “professione” di spacciatore di cocaina.

Anche se in proposito gli investigatori, per ovvie ragioni, non dicono alcunché, è sin troppo evidente che a casa dell’autista oritano i militari dell’Arma della compagnia di Francavilla Fontana non sono arrivati per caso. Perquisizioni come quella eseguita ieri mattina dai carabinieri sono sempre precedute da un’indagine. Solo quando hanno raccolto elementi che li hanno portati a pensare che in quella casa avrebbero potuto trovare droga i militari dell’Arma sono entrati in azione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie