Sabato 06 Marzo 2021 | 03:58

NEWS DALLA SEZIONE

L'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 
II fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

Bisceglie, Guardia costiera sequestra 8mila ricci di mare: tutti rigettati in mare

 
Il caso
Covid 19 ad Andria, dà testata a un carabiniere per evitare la multa: arrestato

Covid 19 ad Andria, dà testata a un carabiniere per evitare la multa: arrestato

 
La curiosità
Barletta, il parto-record di Gabriella nel parcheggio dell'ospedale

Barletta, il parto-record di Gabriella nel parcheggio dell'ospedale

 
Nella Bat
Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

Trani, attentato al sindaco, la visita di Piemontese: «Non c'è spazio per la violenza»

 
degrado
Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

Trani, l’area del vecchio mattatoio trasformata in discarica a cielo aperto

 
L'emergenza
Andria, vigile scrive alla sindaca: «Non ce la faccio più contro gli assembramenti»

Andria, vigile scrive alla sindaca: «Non ce la faccio più contro gli assembramenti»

 
L'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
Nella Bat
Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

Trani, spaccio di droga in famiglia, coinvolto anche 14enne: un arresto e 3 denunce

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

Calcio Bari, ridotta la squalifica di Bianco, ok con Potenza

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaNuove proposte
Il foggiano Gaudiano trionfa a Sanremo Giovani

Sanremo 2021, il foggiano Gaudiano trionfa nella categoria giovani

 
BariMisure restrittive
Covid 19 a Bari, stop all'asporto dalle 18 nei fine settimana: l'ordinanza

Covid Bari, stop all'asporto nei fine settimana a partire dalle 18: l'ordinanza

 
PotenzaL'idea
Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

Basilicata, nozze in zona rossa: gli invitati ricevono il pranzo a casa

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
LecceLa curiosità
Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

Le si rompono le acque e partorisce di notte in treno: il bimbo nasce sull'Intercity Torino-Lecce

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

tragedia nella bat

Canosa, auto contro edificio, 26enne sbalzato fuori: morto sul colpo

Si chiamava Giuseppe Caliendo: ancora da definire le cause del fortissimo impatto

Canosa, auto contro edificio, 26enne sbalza fuori: morto sul colpo

CANOSA - È il pianto lamentoso e inconsolabile di alcuni amici colpiti dal dolore a rompere il silenzio di una maledetta notte di sangue e disperazione. Da dimenticare. Erano da poco trascorse le due quando uno schianto terribile, violentissimo, ha disintegrato la vita di Giuseppe Caliendo, 26enne di Canosa (Bt), morto sul colpo dopo essere sbalzato all’esterno dell’abitacolo della Kia «Picanto» nera sulla quale viaggiava.

Cosa sia successo nessuno, per il momento, può confermarlo. Forse la velocità, forse una disattenzione, forse un maledetto imprevisto. Qualunque sia stata la causa, però, quella che si è consumata la scorsa notte, l’ennesima sciagura stradale che ha distrutto una giovane vita. L’incidente sul quale stanno indagano i carabinieri, è avvenuto alla periferia di Canosa, all’altezza dell’incrocio tra via Imbriani e via Murgetta. L’auto, guidata dal giovane canosino, ha impattato violentemente contro lo spigolo di un edificio. In gran parte del paese si è avvertito un vero e proprio boato e c’è chi ha pensato all’ennesima bomba scoppiata in piena notte. Giuseppe Caliendo è stato sbalzato fuori e per lui non c’è stato nulla da fare.

Sul posto, oltre ai carabinieri, sono intervenuti anche i vigilanti della «Vegapol» che hanno dato manforte ai militari per delimitare l’intera zona dagli amici di Giuseppe e dai tanti curiosi che si sono riversati in strada. Per un'assurda coincidenza, anche il fratello del 26enne canosino, Gabriele Caliendo, nel 2006 rimase vittima di un altro incidente stradale. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie