Giovedì 28 Gennaio 2021 | 03:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
Il polivalente sociale
Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

Barletta, ecco che nasce «l’Angioletto»: il centro per i disabili

 
L'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
viabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 
L'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 
Nella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
Il caso
Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

Andria, muore transessuale: è polemica sull'«identità»

 
sanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
La disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni una transessuale vittima di insulti

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

REBUS VIABILITÀ

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

I rappresentanti del Comitato ricevuti in Prefettura a Barletta

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

TRANI - Sessanta giorni per contattare ed acquisire eventuali autorizzazioni da parte della Sovrintendenza procedendo, in mancanza, alla immediata ripresa della fase programmatica e progettuale d’intesa con Rfi (Rete ferroviaria italiana) con avvio dei lavori secondo le modifiche richieste dai tecnici progettisti dei sottoservizi, discusse in precedenti incontri, tra le quali la riduzione delle dimensioni trasversali del sottopasso ferroviario, realizzando un solo senso di marcia con la previsione di un marciapiede sul lato sinistro del senso di marcia.

L’incontro In breve, sono queste le risultanze di un incontro che si è svolto l’altro giorno in Prefettura fra il dott. Dario Sensi, il sindaco Amedeo Bottaro, i rappresentanti della Questura di Bari, della direzione territoriale di Rfi di Bari ed i delegati del movimento civico “Impegno per la realizzazione del sottopasso veicolare e pedonale tra via De Robertis e via S. Annibale M. di Francia” di Trani. «La convocazione alla riunione tecnica indetta dalla Prefettura presso il Palazzo di Governo “scaturiva – spiega Alessandro Moscatelli, presidente del movimento - da una prima istanza del 5 febbraio scorso, da noi presentata al Prefetto, motivata dall’ennesimo episodio di mal funzionamento del passaggio a livello di via S. Annibale M. di Francia. Nell’occasione l’Autorità territoriale del Governo il 26 marzo ci comunicava che, interpellato il sindaco del Comune di Trani, Amedeo Bottaro, questi assicurava il suo costante impegno per la soluzione delle problematiche inerenti al superamento della linea ferroviaria in previsione della eliminazione del passaggio a livello».
Ma nei giorni successivi, il 5 aprile, un altro episodio vide “intrappolata sui binari a barriere chiuse un’autovettura, il cui conducente in preda al panico e in cerca di una via di fuga urtava, scardinandola, una delle due sbarre, con paventato rischio per i pedoni fermi in attesa”, con nuova istanza al prefetto da parte del movimento civico, rappresentando “la gravità della situazione a fronte dell’inerzia dell’amministrazione comunale”.

La convocazione Questa volta il prefetto ha convocato dinnanzi a sé il sindaco, la Questura di Bari, la Direzione Territoriale di Rfi di Bari e il movimento civico, con i suoi delegati avv. Nicoletta Canaletti, dott. Vito Piazzolla, arch. Mario Ardito. “Nel corso della discussione, vertente sulla esecuzione del sottopasso ferroviario – spiega Moscatelli - abbiamo fermamente ribadito la necessità e l’urgenza di procedere all’attuazione dell’opera pubblica, che è oggetto di apposita convenzione stipulata nel 2008 tra il Comune di Trani ed Rfi, così come riveniente dal lungo iter programmatico avviato con l’approvazione da parte della Giunta comunale del progetto e del relativo finanziamento di spostamento dei sottoservizi con le delibere del 17 dicembre2013”.

L’opera L’amministrazione dal canto suo “ha prospettato – racconta Moscatelli - l’eventualità di realizzare l’opera in modalità pedonale e veicolare a doppio senso di marcia, previo ulteriore assenso ed autorizzazione da parte della Sovrintendenza della definitiva sistemazione del muro di recinzione dell’area La Pietra. Il prefetto ha accordato al sindaco un termine massimo di sessanta giorni entro cui contattare ed acquisire eventuali autorizzazioni da parte della Sovrintendenza procedendo, in mancanza, alla immediata ripresa della fase programmatica e progettuale d’intesa con Rfi, con avvio dei lavori secondo le modifiche richieste dai tecnici progettisti dei sottoservizi discusse in precedenti incontri ed a quest’ultima rappresentate dal Sindaco con nota del 20 gennaio 2016 (prot. n. 2322), tra le quali modifiche era annotata la riduzione delle dimensioni trasversali del sottopasso ferroviario, realizzando un solo senso di marcia con la previsione di un marciapiede sul lato sinistro del senso di marcia. È auspicabile che i vari comitati e i cittadini tutti si associno alle iniziative di questo movimento civico collaborando al raggiungimento del bene comune”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie