Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 06:02

NEWS DALLA SEZIONE

Agricoltura
Olivicoltura in ginocchio nel Nord Barese: «servono impegni extra»

Olivicoltura in ginocchio nel Nord Barese: «servono impegni extra»

 
Operazione dei cc
Controlli negli agriturismi della Murgia: sequestrati 500kg di prodotti, chiusa struttura ad Andria

Controlli in agriturismi Murgia: sequestrati 500kg di prodotti, chiusa una struttura

 
Multe per i trasgressori
Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

 
viabilità
Canosa, ampliamento della SS93: l’appello: «Fate presto»

Canosa, ampliamento della SS93: l’appello: «Fate presto»

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 
A S.Ferdinando di Puglia
Sparato al volto mentre guida il suo tir: muore un 48enne campano, forse rapina

Gli sparano in faccia mentre guida: ucciso camionista nella Bat, forse rapina

 
Fucilazione tedesca
Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

 
Il caso
Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

 
I fatti dal 2012 al 2014
«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

 
Non è imminente
Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

 
l’inchiesta
Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

 

Il caso

Andria, senza refezione a scuola
«Non partirà prima di marzo 2019»

L'esito dell'incontro con le sigle sindacali e il punto sull'appalto non ancora bandito

Trani, in arrivo la garasulla refezione scolastica

ANDRIA - La mensa scolastica, ad Andria, non partirà almeno sino all’espletamento del bando in corso di realizzazione e che potrebbe terminare le procedure non prima di marzo prossimo. E’ quanto emerso dall’incontro convocato dal sindaco Nicola Giorgino, a cui ha preso parte tra gli altri anche la Uil Scuola che nelle scorse settimane aveva anche organizzato un sit in di protesta.

«Sono risposte estremamente deludenti - commentano Gianni Verga, Segretario generale della UIL Scuola Puglia, Raffaele Delvecchio, Responsabile Territoriale della UIL Scuola BAT - che in sostanza confermano quanto già comunicato dall’amministrazione in occasione dello scorso incontro: il servizio mensa nella migliore delle ipotesi partirà a marzo. Come temevamo, le famiglie andriesi e i piccoli studenti cittadini dovranno pagare con profondi disagi colpe non loro e le carenze amministrative del Comune. Ci è stata prospettata qualche improbabile soluzione tampone, che però, come sottolineato anche dai dirigenti scolastici, non risolve affatto il problema. Non è concepibile – aggiungono i due sindacalisti - che le famiglie senza reddito o con un reddito al limite della povertà paghino lo stesso importo che in altri comuni della regione è applicato alle fasce di reddito oltre i 25mila euro. Oltre al danno, ci troviamo di fronte a una beffa clamorosa. Senza dimenticare che, oltre agli evidenti disagi per studenti e genitori, sono a rischio più di 100 posti di lavoro per sezioni a tempo normale e classi a tempo pieno già autorizzate: evidentemente l’amministrazione Giorgino non ha a cuore la qualità dell’offerta scolastica per le nuove generazioni andriesi. Di fronte alla totale assenza di certezze e concretezza, la mobilitazione andrà avanti – annunciano dalla Uil scuola - Così come andrà avanti l’interlocuzione con la regione Puglia, che invitiamo a intervenire quanto prima per restituire a tante famiglie andriesi la piena fruizione dei servizi scolastici».
Insomma una difficoltà di non poco conto per i bambini e i loro genitori.
[marilena pastore]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400