Venerdì 15 Gennaio 2021 | 21:42

NEWS DALLA SEZIONE

emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 
lavori urgenti
Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

Trani, pericolo di crollo per il muraglione sul mare

 

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
TarantoLa decisione
Taranto, stop sospensione attività; lunedì rientro per asili nido e scuole dell'infanzia

Taranto, stop sospensione attività: lunedì rientro per asili nido e scuole dell'infanzia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Il caso

Andria, senza refezione a scuola
«Non partirà prima di marzo 2019»

L'esito dell'incontro con le sigle sindacali e il punto sull'appalto non ancora bandito

Trani, in arrivo la garasulla refezione scolastica

ANDRIA - La mensa scolastica, ad Andria, non partirà almeno sino all’espletamento del bando in corso di realizzazione e che potrebbe terminare le procedure non prima di marzo prossimo. E’ quanto emerso dall’incontro convocato dal sindaco Nicola Giorgino, a cui ha preso parte tra gli altri anche la Uil Scuola che nelle scorse settimane aveva anche organizzato un sit in di protesta.

«Sono risposte estremamente deludenti - commentano Gianni Verga, Segretario generale della UIL Scuola Puglia, Raffaele Delvecchio, Responsabile Territoriale della UIL Scuola BAT - che in sostanza confermano quanto già comunicato dall’amministrazione in occasione dello scorso incontro: il servizio mensa nella migliore delle ipotesi partirà a marzo. Come temevamo, le famiglie andriesi e i piccoli studenti cittadini dovranno pagare con profondi disagi colpe non loro e le carenze amministrative del Comune. Ci è stata prospettata qualche improbabile soluzione tampone, che però, come sottolineato anche dai dirigenti scolastici, non risolve affatto il problema. Non è concepibile – aggiungono i due sindacalisti - che le famiglie senza reddito o con un reddito al limite della povertà paghino lo stesso importo che in altri comuni della regione è applicato alle fasce di reddito oltre i 25mila euro. Oltre al danno, ci troviamo di fronte a una beffa clamorosa. Senza dimenticare che, oltre agli evidenti disagi per studenti e genitori, sono a rischio più di 100 posti di lavoro per sezioni a tempo normale e classi a tempo pieno già autorizzate: evidentemente l’amministrazione Giorgino non ha a cuore la qualità dell’offerta scolastica per le nuove generazioni andriesi. Di fronte alla totale assenza di certezze e concretezza, la mobilitazione andrà avanti – annunciano dalla Uil scuola - Così come andrà avanti l’interlocuzione con la regione Puglia, che invitiamo a intervenire quanto prima per restituire a tante famiglie andriesi la piena fruizione dei servizi scolastici».
Insomma una difficoltà di non poco conto per i bambini e i loro genitori.
[marilena pastore]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie