Domenica 16 Dicembre 2018 | 23:46

NEWS DALLA SEZIONE

Multe per i trasgressori
Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

Bisceglie, il sindaco: Capodanno senza botti

 
viabilità
Canosa, ampliamento della SS93: l’appello: «Fate presto»

Canosa, ampliamento della SS93: l’appello: «Fate presto»

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 
A S.Ferdinando di Puglia
Sparato al volto mentre guida il suo tir: muore un 48enne campano, forse rapina

Gli sparano in faccia mentre guida: ucciso camionista nella Bat, forse rapina

 
Fucilazione tedesca
Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

Mancato massacro del '43 a Trani, morto l'ultimo superstite

 
Il caso
Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

Topo in ospedale a Bisceglie, il sindaco: «Bisogna approfondire»

 
I fatti dal 2012 al 2014
«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

«Commissioni fantasma» a Trani: in sei a giudizio

 
Non è imminente
Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

Bisceglie, sfuma finanziamento per riqualificare la costa

 
l’inchiesta
Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

Andria, sicurezza nei locali pubblici: sale l'attenzione

 
Il caso
Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

Acqua di falda a Barletta: il monitoraggio difficile

 
La sentenza
Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

Comunali Bisceglie, il Tar: ricontare i voti di consigliere mancato

 

Ogni sera a Barletta

Il castello chiude alle 23, chi rimane dentro 'salta' il cancello

Chi resta 'prigioniero' nei giardini è costretto a 'saltare', nonostante passeggini, tacchi e carrozzelle

Il castello chiude alle 23, chi rimane dentro 'salta' il cancello

Il 'rito' del salto del cancello

«L'estate volge al termine ma la voglia dei barlettani di socialità prescinde dalle stagioni. Uno dei posti di maggiore ritrovo continua ad essere la villa del castello, intitolata ai fratelli Cervi (chissà quanti barlettani conoscono la loro storia...)». Scrive così il lettore Michele Languino, che aggiunge: «Secondo disposizioni di cartellonistica alle 23 la villa dovrebbe chiudere. ma in realtà con il castello Cinema che finisce dopo tale orario, a cancelli chiusi lato cattedrale, abbiamo assistito a scene di "salto dell'ostacolo" (la foto rende meglio la situazione. Passeggini, carrozzelle, signore con i tacchi... tutti a scavalcare la ringhiera per uscire dalla villa».

E poi: «In realtà , a dispetto degli orari imposti, moltissimi giovani si trattengono abitualmente sino a notte, senza nessun tipo di deterrenza, controllo o vigilanza. Una sorta di terra di nessuno, una zona franca per qualsiasi tipo di comportamento....». Conclusione: «Mi chiedo se l'amministrazione ne sia a conoscenza e perché non abbia sino ad oggi provveduto, in alcun modo. Dobbiamo aspettare l'incidente o un episodio non desiderato per andare a cercare i responsabili o chi dovrebbe vigilare? A questo punto, perché non lasciare la villa aperta al pubblico anche di notte? Una provocazione, certo, ma l'ipocrisia del pubblico non è proprio tollerabile. Il messaggio di norme senza controlli e sanzioni non è certo educativo per il cittadino, ed in particolare per le nuove generazioni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400