Sabato 20 Aprile 2019 | 04:47

NEWS DALLA SEZIONE

È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

L'insediamento

Barletta, il primo giorno
di lavoro del nuovo sindaco

«D'ora in poi mi dedicherò solo alla città, per questo chiedo ai cittadini di aiutarmi»

Barletta, il primo giornodi lavoro del nuovo sindaco

Il sindaco di Barletta, Cannito

BARLETTA - Ora è ufficiale: Mino Cannito è sindaco di Barletta. Ieri, presso l’ex sala consiliare al primo piano del teatro Curci, è avvenuta la proclamazione ufficiale da parte della presidente della commissione elettorale, il giudice del tribunale di Trani Maria Grazia Caserta. Così Mino Cannito è diventato sindaco grazie ai 26.587 voti ottenuti, il 53% delle preferenze, sostenuto da una coalizione di dieci liste civiche (Forza Barletta, Cannito Sindaco, Barletta Attiva, Lealtà e Progresso, Progetto Barletta, Scelta popolare, Noi con Barletta, Insieme per Barletta, La Buona Politica, Iniziativa Democratica). Cannito succede al sindaco Pasquale Cascella, lo ricordiamo, dimessosi circa un mese prima della scadenza naturale del suo mandato.

«Questo mi sembra un sogno - ha esordito il sindaco Cannito nell’intervento al termine della cerimonia di investitura ufficiale - ma devo smettere di parlare ora, spero di essere all’altezza del compito, vi abbraccio tutti e grazie».
Parole spesso rotte dall’emozione al cospetto di una sala gremita da cittadini, fra i quali i consiglieri eletti, esponenti politici e autorità locali. Parole e frasi inframezzate da entusiasmo e applausi.

Cannito ha assicurato i cittadini ribadendo il suo impegno per la città: «Sarò un sindaco a tempo pieno». Prima di assumere l’alta carica della città, Cannito ha guidato il pronto soccorso dell’ospedale «Mons. Dimiccoli» di Barletta ed è stato responsabile della medicina di emergenza e urgenza della provincia di Barletta-Andria-Trani. Cannito ha voluto sottolineare: «Mi dedicherò totalmente alla città, ai cittadini chiedo di stare con me, di non farmi sentire solo».

A margine della cerimonia di proclamazione, ci sono stati due episodi abbastanza toccanti e significativi che hanno aggiunto altre emozioni. Il neo-sindaco ha ricevuto in dono da una cittadina una penna con una miniatura delle chiavi della città: «Voleva darmela già due mesi fa - ha raccontato Cannito - e io le chiesi di aspettare e di farlo solo in caso fossi stato eletto sindaco, nel giorno della mia proclamazione, e oggi puntuale me l’ha portata».

L’altro episodio: «Voglio anche ricordare una bimba (Marzia Marzocca, ndr) - ha concluso il nuovo Primo cittadino della Città della Disfida - che mi ha donato un suo bellissimo disegno, con su scritto “Viva Cannito sindaco di Barletta”, è stato il mio portafortuna, lo appenderò nella mia stanza».

Infine, tornando agli esiti delle elezioni comunali celebrate domenica scorsa, sui social e network non mancano le lamentele di diversi candidati che lamentano la mancanza di voti di preferenza, rispetto alle loro previsioni. Tuttavia, chi ha denunciato sul web al momento non ha intrapreso atti concreti. A proposito solo dichiarazioni d’intenti. E così dopo il candidato sindaco della Lega, Flavio Basile, anche la candidata sindaco Rosa Gadaleta (Rivoluzione Cristiana) ha preannunciato l’iniziativa di un ricorso. Lo scopo sarebbe quello di rivedere le schede annullate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400