Giovedì 23 Maggio 2019 | 08:58

NEWS DALLA SEZIONE

Dopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
Sanità
Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

Andria, donazione multiorgano: il gesto di un 70enne

 
Sanità
Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

Barletta, al via la riqualificazione del Pronto Soccorso dell'ospedale

 
L'indagine
Arresto Giancaspro, legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

Bancarotta, l'ex patron del Bari Giancaspro interrogato per 6 ore
Legale sindaco Trani: «Accuse infondate»

 
I danni
Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

Bat, maltempo distrugge ciliegie: controlli tecnici regionali

 
Riflettori puntati
Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

Trani, inchiesta Giancaspro: nuovo stadio in periferia, palazzi al posto del vecchio

 
Il diretto
Ferrovie: l'Alta Velocità arriva a Barletta, due Frecciargento da e per Roma

Treni, a Barletta fermerà Bari-Roma. Mit: nuovi servizi su Alta velocità. Che non esiste

 
L'episodio
Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

Bisceglie: atti osé in piazza fra adolescenti, scoppia rissa

 
Magnitudo 2
Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

Piccola scossa di terremoto tra Barletta e Foggia: nessun danno

 
REBUS VIABILITÀ
Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

Trani, caos passaggio a livello: 60 giorni per scegliere

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, 10 milioni di euro per il mercatoDe Laurentiis vuole crescere in fretta

Bari, 10 milioni di euro per il mercato: De Laurentiis vuole crescere in fretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'operazione
Assalto in banca a Bari: polizia arresta 7 persone tra la Puglia, Roma e Napoli

Assalto in banca a Bari: polizia arresta 7 persone tra la Puglia, Roma e Napoli

 
TarantoTaranto
Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

Ex Ilva, Usb minaccia azioni legali su graduatorie esuberi

 
BatDopo la scossa
Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

Terremoto in Puglia, domani riaprono le scuole a Bisceglie

 
MateraL'idea
Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

Matera 2019: mille studenti in marcia per la «Cultura»

 
LecceÈ in prognosi riservata
Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

Nardò, esplode distributore di bevande: grave operaio 23enne

 
Foggianel foggiano
mattinata

Mafia, amministrazione giudiziaria per ditta allevamento a Mattinata

 
BrindisiDopo la denuncia
Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

Erchie, picchia e minaccia la moglie per anni: arrestato

 
PotenzaL'operazione
GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

GdF, a Lauria scoperti 5 lavoratori in nero

 

i più letti

mare e spiagge

Bisceglie nuova stagione balneare ecco le regole per i natanti

La costa tra Barletta, Margherita di Savoia, Trani e Bisceglie è caratterizzata da bassi fondali ed elevata presenza turistica

mare nord barese

BISCEGLIE - Mare istruzioni per l'uso. Con l’ordinanza n. 16 del 26 aprile 2018, emessa dal capitano di fregata Sergio Castellano, capo del Compartimento Marittimo di Barletta, è stata rinnovata la “Disciplina della navigazione in prossimità della costa zone di mare interdette alla navigazione”.

Il provvedimento (che abroga la precedente disciplina in materia) norma organicamente i limiti di navigazione rispetto alla costa, nell’ambito del Compartimento Marittimo di Barletta allo scopo di salvaguardare la sicurezza della navigazione e la salvaguardia della vita umana in mare, tenendo conto che la costa di giurisdizione (comprendente i litorali dei Comuni di Barletta, Margherita di Savoia, Trani e Bisceglie) è caratterizzata da bassi fondali ed elevata presenza turistica.

Disposizioni del coordinamento - Su tale aspetto si è svolta una riunione di coordinamento da cui sono scaturite le successive indicazioni fornite dalla Direzione Marittima di Bari, al fine di razionalizzare la disciplina in materia di “sicurezza balneare” e “diporto nautico” per tutto il litorale pugliese.

È stato ordinato, dunque, quanto segue: Divieto di navigazione in prossimità della costa, durante la stagione balneare da Margherita di Savoia a Bisceglie, la fascia di mare sino a 200 metri dalle spiagge e/o dalle scogliere basse e 100 metri dalle coste a picco è interdetta alla navigazione a motore alle unità navali in genere, compresi i “natanti da spiaggia” (piccoli natanti comunemente denominati pedalò, jole, pattini, sandolini), nonché all’ormeggio/stazionamento ed ancoraggio delle suddette unità navali, ad eccezione di quelle appartenenti alle forze di polizia e di quelli autorizzati ad effettuare i campionamenti delle acque.

Istituzione della fascia di rispetto - L’attraversamento da parte delle unità a motore e/o vela della fascia di ulteriori metri 50 da quella innanzi detta, interdetta alla navigazione (200 metri dalle spiagge e/o dalle scogliere basse e 100 metri dalle coste a picco), è consentito solo a lento moto, con rotta perpendicolare, se finalizzato a raggiungere la costa.

Corridoi di lancio e di atterraggio - L’attraversamento delle unità a motore e/o a vela (compresi i piccoli natanti da spiaggia sopra richiamati) della fascia di mare come definita nell’art. 1, è consentito esclusivamente all’interno degli appositi corridoi di lancio/atterraggio, preventivamente autorizzati, con andatura ridotta al minimo e velocità non superiore ai tre nodi.

Limite di velocità in prossimità della zona riservata alla balneazione - Fermo restando i divieti di navigazione di cui all’art.1, durante la stagione balneare le unità navali a motore che navigano nella fascia di mare compresa tra i 200 mt. (per le spiagge e scogliere basse) ed i 100 metri (per le scogliere a picco) ed i 1000 (mille) metri dalla costa, devono tenere una velocità non superiore a dieci nodi e, comunque, devono navigare con lo scafo in dislocamento.

Disposizioni finali - I contravventori di tale ordinanza, salvo che il fatto costituisca diverso illecito e/o reato, saranno puniti ai sensi di legge. Le regole sono scaturite dopo numerosi incontri tematici avuti nei mesi scorsi con i rappresentanti della Regione Puglia, e delle Associazioni di categoria degli operatori del settore balneare. Per l’emergenza in mare è attivo il numero blu 1530 gratuito sul tutto il territorio nazionale ed attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all'anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400