Venerdì 21 Settembre 2018 | 17:30

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Aveva 90 anni

Bari, addio al re dei dolci
«Mingucc» di Marnarid

La storica bottega a due passi dalla Cattedrale nella città vecchia ha 152 anni di vita: la storia di Domenico Sifanno, da garzone dall'età di 6 anni a imprenditore

Bari, addio al re dei dolci «Mingucc» di Marnarid

Se ne è andato MIngucc du "Marnarid", lo storico titolare del negozio di dolciumi della città vecchia. Mingucc, all'anagrafe Domenico Sifanno, aveva 90 anni. Una storia, la sua, che si fonde con quella della città dove da oltre 152 anni il negozio a due passi dalla Cattedrale ha fatto impazzire (e continua a farlo) generazioni di bambini.

Da bambino Mingucc faceva il garzone nel negozio all’epoca di proprietà della famiglia Bitetto, i fondatori dell’attività. Ma costoro non ebbero figli e fu così che, negli anni ’70, Domenico da lavorante si trasformò in imprenditore rilevando l’attività. Il figlio Franco gira in piazza con due grandi chiavi di ferro in mano, neanche San Pietro ne ha di così. «Avranno almeno duecento anni, sono quelle di sempre - ci ha spiegato in passato Franco - Una serve ad aprire il portone del negozio e l’altra per sbloccare una sbarra di ferro di sicurezza». Un marchingegno di altri tempi, anche questo, ancora efficace.

Ma percheè Marnarid? «Marnarid - come ha ricordato il figlio Franco in una intervista - era il soprannome della famiglia Bitetto, lui era giovanissimo e amava il mare, e abitava in una zona che si chiama “sus alla marinariè” che era vicino al porto. C’erano Donna Teresina e Donna Rosetta, non ebbero figli. Mio padre fu preso a lavorare che aveva 6 anni, ha lavorato in questo negozio per 82 anni».

Marnarid è finito sotto i riflettori internazionali in occasione del G7 dei ministri dell'Economia che si è svolto a Bari nel maggio dello scorso anno. Sua la confezione di orecchiette donate alle first lady durante una delle passeggiate nel borgo antico a margine dei lavori del G 7 all'interno del Castello Svevo.

Ma sono tanti i clienti vip passati negli anni da quel negozio, dal mitico Alberto Sordi (nella piazza girarono una scena di Polvere di Stelle nel 1973), ad Aldo Moro, a Berlusconi che entrò e bevve due bicchieri dell'amaro tipico di Marnarid acquistandone anche una bottiglia.

DECARO: LA TRADIZIONE IL VALORE AGGIUNTO DEL NEGOZIO - «La scomparsa del nostro concittadino Domenico Sifanno, meglio conosciuto come Mngùcc Marnarid, storico proprietario della bottega di dolciumi più famosa della città - commenta il sindaco Decaro - mi addolora molto. Il Marinarid è un luogo simbolo del commercio più autentico ed ospitale della Città vecchia. Da sindaco ho avuto l'onore di festeggiare insieme a lui e alla sua famiglia i 150 anni della famosa attività e, in quell'occasione, tutta la città ha potuto riconoscere alla famiglia il grande lavoro svolto nel tempo e la capacità di innovarsi nel solco della tradizione, da sempre il valore aggiunto della famiglia e del negozio. Alla famiglia vanno il mio abbraccio più sincero e il saluto di tutta la comunità barese".

Redazione on line

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Scuola di Medicina Uniba, Al Bano alla cerimonia di inaugurazione

Scuola di Medicina Uniba
Al Bano alla cerimonia di inaugurazione

 
Bitonto, tentano furto in un centro deposito d'abbigliamento: tre arresti

Bitonto, tentano furto in un magazzino d'abbigliamento: tre arresti

 
Casamassima, anche se ai domiciliari spacciava cocaina: arrestato

Casamassima, anche se ai domiciliari spacciava cocaina: arrestato

 
Bari, arrestato a Madonnella 33enne armato: «Era pronto a sparare»

Bari, arrestato a Madonnella 33enne armato: «Pronto a sparare»

 
Ex Fibronit

Dopo la bonifica l'ex Fibronit
diventa il parco della gente

 
Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurroora la palla passa al partito nazionale»

Vitali (FI): «Sull’ex senatore azzurro ora la palla passa al partito nazionale»

 
Zullo per superare la legge Merlin: «Riapriamo le case chiuse»

Zullo: «Riapriamo le case chiuse per superare la legge Merlin»

 
Massimo Mazzilli

Il sindaco di Corato si dimette:
«Atto non revocabile»

 

GDM.TV

Bari, arsenale d'armi sepolto nel terreno :sequestrate 6 pistole e 100 munizioni

Bari, scoperto arsenale sepolto in un terreno sulla statale 100 VIDEO

 
Palagiustizia, l'affondo di Bonafede«Falsità le accuse contro di me»

Palagiustizia, l'affondo di Bonafede
«Falsità le accuse contro di me»

 
Gli studenti del Poliba creano la PC5 2018 EVO: ecco la monoposto da corsa

Bari, la nuova monoposto da corsa
creata dagli studenti del Politecnico

 
I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: in arrivo la Red Bull Cliff Diving

I campioni di tuffi si sfidano a Polignano: ecco la Red Bull Cliff Diving

 
La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

La droga dal Marocco a Pisa per lo spaccio in tutta Italia fino a Bari

 
Pesca a strascico, il grande fratello inchioda 11 barche: in cella comandante di peschereccio

Pesca a strascico, multate 11 barche
in cella comandante di peschereccio

 
Fiera: gli spazi più amati dai 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento "military style" con l'esercito

Fiera: 260mila visitatori, Toti e Tata e l'allenamento «military style»

 
Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

Bari, il coro dei 600 tifosi in trasferta a Messina

 

PHOTONEWS