Martedì 23 Ottobre 2018 | 13:17

NEWS DALLA SEZIONE

Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: d...

 
Lo studio del Sole 24 ore
Crimini in calo fra Bari e provincia

Crimini in calo fra Bari e provincia

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
L'ultimo saluto
Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci man...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Ad Altamura (Ba)
Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

 
Ad acquaviva delle fonti (Ba)
Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari...

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si fa, polemica

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Protesta a Bari
Disabili, addio palestra: la squadra di basket in carrozzina in strada:«Comune Bari accontenta gli amici»

Disabili, squadra  di basket in carrozzina per strada. ...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

da tre mesi agli arresti

Bari, tangenti al Petruzzelli
imprenditore resta ai domiciliari

Il gip: potrebbe ripetere azioni delittuose avendo contatti con altri soggetti della Fondazione

teatro Petruzzelli

Resta ai domiciliari l’imprenditore barese Franco Mele, arrestato il 12 gennaio scorso nell’ambito dell’indagine della Procura di Bari per corruzione sulle presunte tangenti in cambio di appalti e incarichi al teatro Petruzzelli. Insieme con Mele furono arrestati altri tre imprenditori (Giacomo Delle Noci, Vito Armenise e Nicola Losito, tutti ancora ai domiciliari) e l’ex direttore amministrativo del Teatro Vito Longo (tornato in libertà nei giorni scorsi). Il gip del Tribunale di Bari Giovanni Anglana ha rigettato la richiesta di revoca della misura cautelare presentata dal difensore di Mele, l’avvocato Nicola Quaranta. Il giudice ritiene infatti che, nonostante il licenziamento del coindagato Longo, Mele «è un imprenditore operante nel settore dei servizi teatrali e tornerebbe certamente a porre in essere analoghe condotte delittuose ripristinando i contatti con altri soggetti organici alla Fondazione nei cui confronti sono in corso accertamenti».
Secondo il gip anche «il mancato rinnovo del contratto (comunicato a Mele con una lettera inviata dalla Fondazione a dicembre, ndr) costituisce, al più, una ragione ulteriore per cercare di accreditarsi nuovamente presso l’ente e tornare ad operare in modo illecito».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400