Sabato 31 Luglio 2021 | 03:23

NEWS DALLA SEZIONE

sangue sulle strade
Incidente mortale sulla statale 96

Incidente mortale sulla statale 96

 
nel barese
Lettini abusivi su spiaggia libera di Monopoli, scatta il sequestro

Lettini abusivi su spiaggia libera di Monopoli, scatta il sequestro

 
Accordo raggiunto
Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

Bari calcio: bomber Antenucci rinnova fino al 2023

 
Allarme
Bari, terza settimana consecutiva con rialzo dei casi di positività al Sars Cov-2.

Bari, terza settimana consecutiva con rialzo dei casi di positività al Covid

 
Vari controlli
Bari, la polizia interrompe concerto non autorizzato di un neomelodico napoletano

Bari, la polizia interrompe concerto non autorizzato di un neomelodico napoletano

 
Chiuse le indagini
Bari, evasione fiscale: confiscati ville e yacht a imprenditore caseario

Bari, evasione fiscale: confiscati ville e yacht a imprenditore caseario

 
Intervento chirurgico
Bari, Iaquinta campione di Super Cup operato al policlinico dopo un incidente a Imola

Bari, Iaquinta campione di Super Cup operato al policlinico dopo un incidente a Imola

 
Punto di riferimento per turisti
Monopoli, attivo nuovo presidio della Polizia

Monopoli, attivo nuovo presidio della Polizia

 
Ricambi per auto
Molfetta, incensurato rubava nel centro commerciale

Molfetta, incensurato rubava nel centro commerciale

 
Fiamme altissime
Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione

Gravina, incendio in campi Murgia barese: da 16 ore canadair in azione - LE FOTO

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

NEWS DALLE PROVINCE

Leccel'episodio
Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

Con mal di denti, aggredisce sanitari che non tolgono molare

 
Barisangue sulle strade
Incidente mortale sulla statale 96

Incidente mortale sulla statale 96

 
Foggiale indagini
Rapine a Foggia, due fratelli a domiciliari e terzo in cella

Rapine a Foggia, due fratelli a domiciliari e terzo in cella

 
Potenzamobilità
Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

 
PotenzaDati aggiornati
Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

 
BrindisiVertice in Prefettura
Brindisi, vigneti danneggiati a Cellino San Marco: controlli da intensificare

Brindisi, vigneti danneggiati a Cellino San Marco: controlli da intensificare

 
TarantoAllarme
Taranto, pensionato esce a piedi da villaggio di Ginosa Marina e scompare

Taranto, pensionato esce a piedi da villaggio di Ginosa Marina e scompare - RITROVATO

 
Batcontrolli sul litorale
Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

Bisceglie, tentato furto di una scooter: due arresti

 

i più letti

l'appello

Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

Abbaticchio, garante dei minori, invita a ripensare i servizi socio-sanitari

Bari, «I medici accanto a studenti e docenti»

Bari - «Se c’è una cosa che la pandemia ci ha insegnato è la necessità di agire per tempo e con una adeguata programmazione. Ritengo quindi che ora, con la chiusura delle scuole, sia il momento utile per una riflessione sul tema della tutela del diritto alla salute delle persone di minore età ed in particolare sul tema della medicina scolastica». Il garante regionale dei Diritti dei minori, Ludovico Abbaticchio, scrive una lettera aperta al governatore Michele Emiliano, al responsabile dell’Ufficio scolastico regionale, Mario Trifiletti, al presidente dell’Anci Puglia (l’associazione nazionale dei Comuni) Domenico vitto, e all’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, Carla Garlatti.

Spiega: «La pandemia ha svelato carenze istituzionali e operative sull’assistenza sanitaria territoriale soprattutto nei confronti dei bambini e dei ragazzi. Un’equipe socio-sanitaria interdisciplinare in ambito scolastico, presente costantemente all'interno della scuola, potrebbe essere un’esperienza utile e capace di sviluppare programmi di formazione ed informazione rivolti agli alunni, ai docenti e ai genitori».

Quindi l’invito al governo regionale, al mondo della scuola e ai sindaci «ad adottare misure idonee affinché si ripensi ai servizi di medicina scolastica adeguandosi a quanto previsto dall'art. 14 della legge 833 del ‘78 (istituzione del servizio sanitario nazionale) in materia di igiene e medicina scolastica. Rimarco l'importanza degli interventi a tutela del benessere e dello sviluppo psico-fisico dei giovani studenti attraverso dei semplici interventi: la revisione del decreto legislativo 502/92 per promuovere i servizi di medicina negli ambiti territoriali e la promozione di un coordinamento tra settore socio-sanitario e scolastico, che negli ultimi tempi ha manifestato uno sterile scollamento».

Abbaticchio conclude: «I servizi socio- sanitari rinnovati, anche alla luce del PNRR, troverebbero realizzazione più efficace, intervenendo su aspetti di primaria importanza quali quelli igienico-sanitari, nutrizionali, legati alla refezione scolastica, al sostegno psicologico per le persone di minore età, all’educazione alla salute, all’affettività, alla sessualità e al contrasto alle dipendenze patologiche. Una medicina scolastica rinnovata consentirebbe di creare figure di raccordo tra le famiglie e la medicina del territorio, in grado di dare risposte efficaci alle esigenze di benessere della comunità scolastica, garantendo interventi di screening per la prevenzione e la diagnosi precoce delle patologie in età evolutiva, interventi di assistenza e di monitoraggio delle condizioni di salute degli studenti. Trasformiamo la criticità vissuta con la pandemia in una opportunità per ripensare e migliorare le politiche socio-sanitarie partendo dai luoghi quotidiani di vita delle persone di minore età».
Il tempo stringe. Le lezioni si sono appena concluse ma la campanella, in Puglia, tornerà a suonare dal 20 settembre. La comunità scolastica è pronta al rientro in classe: con la campagna vaccinale che coinvolgerà pure gli adolescenti, il rischio dei contagi è destinato a essere meno pesante rispetto a quanto vissuto nei mesi scorsi. A Bari gli studenti degli istituti superiori, da marzo 2020, sono stati in classe per appena due settimane. La didattica a distanza, adottata per far fronte all’emergenza sanitaria, non deve diventare la regola. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie