Martedì 28 Giugno 2022 | 23:19

In Puglia e Basilicata

La tragedia

Tragedia al Miulli di Acquaviva
muore un'analista nel Laboratorio Analisi

Tragedia al Miulli di Acquavivamuore una dipendente nel Laboratorio Analisi

Aveva 33 anni ed era di Altamura, disposta l'autopsia

23 Aprile 2021

Redazione online

Bari - E' morta all'improvviso nel Laboratorio Analisi dell'ospedale «Miulli» di Acquaviva, dove lavorava. Anna Chiaromonte, 33 anni, di Altamura, si è accasciata al suolo nel primo pomeriggio di ieri. Il personale del Reparto l'ha vista cadere all'improvviso, già priva di sensi. Immediati i soccorsi, ma a nulla sono valsi nemmeno i tentativi fatti dai medici della Rianimazione. Attualmente il corpo della giovane donna si trova all’obitorio dell'ospedale di Acquaviva in attesa dell’autopsia. L'ipotesi è che a toglierle la vita possa essere stato un aneurisma. Come ogni operatore sanitario, anche Anna Chiaromonte si era sottoposta a vaccinazione: nel gennaio scorso le erano state somministrate la prima e la seconda dose di «Pfizer», che non le aveva dato alcun effetto collaterale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725