Martedì 18 Maggio 2021 | 00:57

NEWS DALLA SEZIONE

L'impatto
Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

 
L'intervista
Bari, Emiliano in visita alla Gazzetta: «Inizia una nuova era»

Bari, Emiliano in visita alla Gazzetta: «Inizia una nuova era»

 
Norme anti covid
Prima settimana in zona gialla in Puglia: 200 le sanzioni nel Barese

Prima settimana in zona gialla in Puglia: 200 le sanzioni nel Barese

 
Poesia
Poetry Slam, l'Italia vince la Coppa del Mondo con il barese Giuliano Logos

Poetry Slam, l'Italia vince la Coppa del Mondo con il barese Giuliano Logos

 
Il protocollo
Lotta contro la Sma, Asl Bari pronta ad avviare screening neonatali

Lotta contro la Sma, Asl Bari pronta ad avviare screening neonatali

 
Il caso
Gli ortodossi russi tornano in Basilica dopo due anni

Bari, gli ortodossi russi tornano in Basilica dopo due anni

 
Letteratura
Festival, il «Libro Possibile» compie 20 anni e raddoppia, a Polignano e Vieste

Festival, il «Libro Possibile» compie 20 anni e raddoppia, a Polignano e Vieste

 
L'operazione
Droga: 35 misure cautelari in tutta Italia, 12 sono capi e componenti clan Palermiti di Bari

Droga Bari: 34 arresti, coinvolti in 12 vicini al clan Palermiti. Documentati 25mila episodi in un anno VIDEO

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl siderurgico
Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

 
BariL'impatto
Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

 
LecceIl caso
Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

 
FoggiaL'incidente
Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

 
BatAd Andria
Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

 
MateraLa scorsa notte
Matera, incendio in capannone area industriale: danni

Matera, incendio in capannone area industriale: danni

 
BrindisiTerritorio
Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

 

i più letti

nel Barese

Molfetta, cani avvelenati con topicidi: è allarme

Impiccano cucciolo di rottweiler a Taranto: la denuncia dell'Enpa

Allarme in città per l’avvelenamento di animali domestici. Dopo quanto accaduto qualche mese fa nei quartieri di nuova espansione, con numerosi gatti uccisi dal veleno, adesso il problema esplode per i cani nelle zone a ridosso del centro urbano. Sono due gli episodi nelle ultime settimane che hanno fatto già scattare l’allerta lanciata dai proprietari di amici a quattro zampe e dalla Lega del Cane. In via San Gioacchino sono morti due cani, uno di loro un cucciolo con pochi mesi di vita. Nessun dubbio sulla causa: è con certezza l’avvelenamento. Purtroppo l’utilizzo di topicidi o di altre sostanze fortemente tossiche e velenose sembra essere divenuto una consuetudine a Molfetta. Una pratica utilizzata proprio per allontanare cani e gatti da determinati quartieri. «Chiediamo che – ha affermato Mariangela La Volpe, referente in città della Lega del Cane - secondo quanto previsto dall’ordinanza Martini si cerchino i responsabili. La vita di un animale vale quanto quella di qualsiasi essere vivente, le leggi a tutela degli animali non sono leggi di serie B il dolore di chi li ama e li ha vissuti come membri della propria famiglia merita giustizia». Le segnalazioni di animali domestici intossicati per aver annusato semplicemente luoghi contaminati da topicidi e altre sostanze velenose si moltiplicano.

Tali fenomeni, infatti, sono purtroppo stati segnalati anche tra Via San Francesco d’Assisi e Via Madonna dei Martiri. «Voglio pensare che non volevi far del male a dei poveri cuccioli – ha sottolineato la proprietaria di uno dei due cani uccisi - ma dovevi segnalarlo con un cartello! Sapevi che questi tipi di veleni, attirano non solo topi, ma tutti i nostri amici a 4 zampe? Sapevi che loro sono sempre così felici e spensierati di fare una passeggiata con il proprio padroncino? E in quei 10 minuti di passeggiata loro ti distolgono da tutti i problemi che ci sono soprattutto in questo brutto periodo?». Parole forti che evidenziano un fenomeno diffuso e crudele. A tutto questo si aggiungono altri abusi nei confronti degli animali. Nell’ultimo fine settimana, in Contrada San Pancrazio, ignoti hanno sparato a sei gabbiani, ferendoli gravemente e uccidendone uno. Gli uccelli sono stati recuperati dalle Guardie ambientali ecozoofile giunte sul posto dopo una segnalazione. L’allarme è stato lanciato anche dal referente del WWF Pasquale Salvemini. «I sei gabbiani sono stati colpiti con un fucile o con una pistola ad aria compressa, ma l’aspetto più preoccupante è che si è trattato di un gioco al massacro sulla pelle dei sei gabbiani che hanno riportato fratture scomposte»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie