Giovedì 04 Marzo 2021 | 03:53

NEWS DALLA SEZIONE

Mons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
La visita
Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

Maxi sbarchi di albanesi 30 anni fa: Edi Rama e Di Maio il 5 marzo a Bari

 
Riti
Bari, la pandemia infetta il corteo storico: per il secondo anno cancellata la sagra di maggio

Bari, la pandemia infetta il corteo storico: per il secondo anno cancellata la sagra di maggio

 
La nuova sede
Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

Crac Popolare Bari, il processo durerà un anno: previste 60 udienze in Fiera

 
La decisione
Adelfia, incubo variante inglese: sindaco chiude due scuole dopo casi positivi

Adelfia, incubo variante inglese: sindaco chiude due scuole dopo casi positivi

 
i disagi
Bari, tamponi a rilento: protestano i medici di base per gestioni prenotazioni Asl

Bari, tamponi a rilento: protestano i medici di base per gestioni prenotazioni Asl

 
Spettacoli
L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

L'Elisir d'amore prodotto dal teatro Petruzzelli va in onda su Rai5

 
L'incidente
Bari, auto perde il controllo e si ribalta: sfondato cancello di villa a Torre a Mare

Bari, tamponamento sulla S16, camion si ribalta e sfonda cancello a Torre a Mare

 
Il caso
Bari, «l’ombra della criminalità sull’occupazione delle case»

Bari, «l’ombra della criminalità sull’occupazione delle case»

 
Il prodotto
Latte di Gioia per la mozzarella Dop

Latte di Gioia per la mozzarella Dop

 

Il Biancorosso

La trasferta
Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

Bari batte Juve Stabia 2-0. Carrera: ora più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariMons. Satriano
Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

Covid, arcivescovo Bari ricoverato al Miulli: «Risponde alle cure»

 
BatII fatti un mese fa
Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

Margherita di Savoia, 24enne morto mentre getta spazzatura: c'è l'inchiesta

 
PotenzaIl caso
Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione

Vagoni storici abbandonati sui binari a Potenza: via alla rimozione della motrice Fal

 
LecceL'emergenza
Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzu»: 12 contagiati, si teme variante inglese

Lecce, focolaio Covid in Oncologia al «Fazzi»: 12 contagiati, si teme variante inglese

 
BrindisiIl caso dei lavori
Lavori Porto Brindisi: 6 indagati, anche Presidente Autorità

Porto Brindisi, inchiesta bis: 6 indagati. Presidente Autorità: «Pm non condivide sentenza del Consiglio di Stato...»

 
Foggianel foggiano
Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

Manfredonia, minacciano tabaccaia con taglierino e fuggono con l'incasso: presi minorenni

 
TarantoLotta al virus
Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

Taranto, vaccini al Palaricciardi: in un giorno 920 dosi

 
MateraLa decisione
Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

Ambiente, firmata l'intesa: così Matera diventa «Plastic Free»

 

i più letti

Il fenomeno

Bari, allarme droghe sintetiche nella movida clandestina

I giovani continuano a incontrarsi nelle abitazioni private o in luoghi convenuti Gli inviti ai party arrivano su Whatsapp

E sulla movida ecco fentanyl pasticca killer dagli  Usa

BARI - No Covid, no droga (meglio se sintetica), no party. È nata una movida clandestina delle feste di tendenza «#ilvirusnonmifapaura» a base di alcool, negazionismo e droghe del sabato sera.

Party privati proibiti, che si organizzano clandestinamente, dove non si indossa la mascherina, il distanziamento non esiste, le porte sono chiuse e lo sballo sintetico è un atto rivoluzionario contro l’emergenza sanitaria. Il banco di prova è stata la notte di San Silvestro. Da allora la febbre è salita.

Le convocazioni a queste feste no-Covid avvengono tramite Whatsapp. I gruppi sono «segreti» e raccolgono gli habitué del fine settimana. Le location sono generalmente lontane dal centro e da occhi (e orecchie) indiscreti: case private, villette, sale per piccoli ricevimenti in periferia, bed and breakfast temporaneamente fuori servizio. L’ingresso nelle comitive è selezionato e in alcuni casi rispetta rituali che ricordano quelli delle società segrete rivoluzionarie. Gli iscritti sono carbonari intolleranti alle limitazioni imposte dai decreti antiCovid. Tra gli ingredienti alcool, musica ma sopratutto allucinogeni naturali e di sintesi, anfetamine, cannabinoidi, cocaina, ecstasy, designer-drugs e smart-drugs.

In questi festini gli smartphone è meglio tenerli in tasca, perché si deve resistere alla tentazione di filmare gli eccessi, eppure sui social ogni tanto spuntano filmati di party in case private o club chiusi al pubblico. Il lockdown ha modificato le regole del mercato dello spaccio. L’offerta passa sempre di più per il cosiddetto «dark web» (web sommerso che si raggiunge attraverso specifici software, configurazioni e accessi autorizzativi) dove è possibile trovare anche droghe classiche, da strada, come la cocaina, l’hashish o l’eroina. C’è poi il boom delle nuove sostanze psicoattive, nato su internet che spesso si nasconde sotto il «camouflage» di profumatori ambientali, sali da bagno, semi da collezione, prodotti fitosanitari. Le mafie hanno continuato a fare affari anche durante il lockdown ma a scartamento ridotto, ora però stanno recuperando il tempo perduto e lavorano «on the road» e in web. C’è troppa roba in circolazione nonostante divieti e coprifuoco.

La Squadra Mobile, la settimana scorsa è riuscita a scovare in un complesso residenziale alla periferia di Ceglie una «cupa», un nascondiglio dove erano custoditi ben 6 chili e mezzo di cocaina pura, quasi 16 di hashish e 23 chili di Amnèsia, più un arsenale composto da pistole, mitragliette ed esplosivi, il tutto per un valore superiore al milione di euro. L’Amnèsia è una delle nuove droghe che più spaventa medici e genitori. Simile alla marijuana ha effetti devastanti sulla psiche di chi la assume.

Uno degli aspetti più inquietanti di questa droga è che genera sintomi molto simili a quelli mostrati da pazienti psichiatrici. Una bomba per il cervello. Va molto tra i ragazzi e nelle feste. Sta diventando insieme alla cocaina una specie di status symbol. Costa più della marijuana semplice ed è impossibile accorgersi della differenza, se non con i sintomi che arrivano solo dopo averla fumata. Chi la vende, del resto, non ha scrupoli. La camorra barese ha bisogno di tornate a fare grossi profitti dopo la battuta di arresto del lockdown. Gli spacciatori sono nuovamente per strada ma ora fanno consegne mirate, il più delle volte a domicilio. Come già detto la contrattazione avviene via social. A chi pensate che vengano fornite le nuove abbondanti partite di droga ora in circolazione? In barba alle prescrizioni del Dpcm, alle regole del coprifuoco e all’obbligo del distanziamento sociale, la febbre del sabato sera ha ripreso a salire in clandestinità e a consumare sballo sintetico.

Ci sono gli oppiacei, i cannabinoidi e benzodiazepine sintetici, poi le droghe «zombie» (Krokodil, Flakka, Scoop quella dello stupro). Ancora l’Amnésia, la ketamina e l’ecstasy in cristalli e le pasticche e tutto o quasi finisce nella movida occulta delle feste no-Covid.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie