Venerdì 05 Marzo 2021 | 11:47

NEWS DALLA SEZIONE

Blitz della Polizia
Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

 
indagini della Ps
Noicattaro, in un box sotterraneo scoperto deposito droga con 400 chili marijuana: in manette coppia albanesi

Noicattaro, in un box sotterraneo scoperto deposito droga con 400 chili marijuana: in manette coppia albanesi

 
furto fallito
Ruvo di Puglia, ladri in fuga con un grosso trattore finiscono fuori strada

Ruvo di Puglia, ladri in fuga con un grosso trattore finiscono fuori strada

 
L'inchiesta
Giovinazzo, la «discarica» iniettava percolato sottoterra e la ditta risparmiava: 7 indagati, sequestrati 1,5 mln

Giovinazzo, la «discarica» iniettava percolato sottoterra e la ditta risparmiava: 7 indagati, sequestrati 1,5 mln

 
Lotta al virus
Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

Vaccini anti covid, Asl Bari: «Sedute per gli over 80 riprogrammate al PalaCarbonara»

 
l'indagine
Bari, dosi vaccino Covid a chi non aveva diritto: avviate verifiche Nas su mille nomi

Bari, dosi vaccino Covid a chi non aveva diritto: avviate verifiche Nas su mille nomi

 
Il caso
Bari, la variante inglese colpisce un medico dopo le due dosi di vaccino Pfizer

Bari, la variante inglese colpisce un medico dopo le due dosi di vaccino Pfizer

 
L'emergenza
Covid, la proposta dei 41 sindaci area metropolitana Bari: «Centri vaccinali in ogni Comune»

Covid, la proposta dei 41 sindaci area metropolitana Bari: «Centri vaccinali in ogni Comune»

 
Il processo
Mola di Bari, estetista uccisa: sarà sentito in aula il detenuto che raccolse confessione ex amante

Mola di Bari, estetista uccisa: sarà sentito in aula il detenuto che raccolse confessione ex amante

 
nel Barese
Altamura, ottengono illecitamente contributi agricoltura per 218mila euro: 3 denunce

Altamura, ottengono illecitamente contributi agricoltura per 218mila euro: 3 denunce

 

Il Biancorosso

Serie C
Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

Gioco gol punti se l’«effetto Carrera» cambia il Bari

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaL'emergenza
Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

Tamponi da rifare a Potenza, vaccini a Matera: che caos

 
Leccela denuncia
Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

Baia verde ostaggio dei randagi, aggredito un podista: è allarme

 
BariBlitz della Polizia
Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

Noicattaro, oltre 400 chili di hashish tra aglio e cipolle spagnole: in manette coniugi albanesi

 
FoggiaCriminalità
Bandito scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

Banditi scatenati nel Foggiano: presi di mira ieri sera market e tabaccheria

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 10 ordinanze

 
TarantoOperazione Taros
Taranto, operazione «Taros» dei carabinieri contro la Scu: 16 arresti

Mafia, droga e voto di scambio: blitz dei Cc a Taranto, 16 arresti

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 
BatL'emergenza
Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

Covid nella BAT, oltre 200 contagi tra bimbi e ragazzi in nove comuni

 

i più letti

Il caso

Bari, 70 vigilantes a rischio nell’ex azienda del dg Arpal

Fallita la Vige della famiglia Degennaro: per un anno è stata guidata da Cassano

Bari, 70 vigilantes a rischio nell’ex azienda del dg Arpal

BARI - C’è tempo fino al 30 marzo. Poi, se nessuno si sarà fatto avanti, per i 70 lavoratori dell’istituto Vige l’unica prospettiva sarà il licenziamento e magari la presa in carico da parte dell’Arpal, l’Agenzia regionale per le politiche attive del lavoro. La Vige è fallita nello scorso novembre con debiti per poco meno di due milioni di euro: la società, che si occupa di vigilanza, è di proprietà della famiglia del direttore generale dell’Arpal, Massimo Cassano, che per un anno ne è stato anche il presidente. Incroci del destino. Perché a spingere il Tribunale di Bari (quarta sezione, relatore De Palma) a dichiarare il fallimento della Vige è stato il (secondo) ricorso di quattro ex dipendenti cui non erano stati corrisposti gli arretrati, gli stessi che ora Cassano potrebbe trovarsi a dover tutelare come manager pubblico. Vige, di cui è amministratore Pietro Sifo, avvocato, ex consigliere comunale di Giovinazzo, si occupa di vigilanza giurata e vigilanza fiduciaria sia nelle strutture della famiglia Degennaro (Interporto di Bari, Baricentro di Casamassima) sia in ospedali pubblici (Terlizzi, Capurso, Triggiano e il telesoccorso di alcune guardie mediche): il Tribunale ha concesso l’esercizio provvisorio fino, appunto, a fine marzo, ma i lavoratori non hanno percepito nemmeno gli stipendi di ottobre e novembre mentre quello di dicembre è stato pagato la scorsa settimana. E poi ci sono, appunto, gli arretrati: ratei di tredicesima, il premio di risultato 2019, il Tfr, il porto d’armi...

Su alcune di queste voci c’è un giallo. Perché la Vige, il cui presidente da febbraio 2019 è Anna Degennaro ha presentato reclamo contro il fallimento sostenendo di aver depositato la «desistenza» (la prova di pagamento). I giudici di appello decideranno il 16 febbraio. Ma nel provvedimento di novembre si legge che l’istituto (operativo dal 2015 sulle ceneri di una precedente attività che si occupava della vigilanza del Baricentro) registra «significative perdite di esercizio» fin dal 2016, e che comunque esistono «ingenti debiti tributari e previdenziali» (circa un milione di euro): «Emerge - è detto in sentenza - una situazione patrimoniale gravemente deficitaria, senza che sia stato convincentemente prospettato un favorevole andamento futuro degli affari o eventuali ricapitalizzazioni dell’impresa che consentano di invertire il trend negativo». Situazione che si riverbera sui lavoratori: Vige «non paga con regolarità gli emolumenti dovuti ai propri dipendenti tenuto conto dei pagamenti rateizzati, per precedenti ritardi, di talune voci di retribuzione». Tre dei quattro ex lavoratori avevano già fatto una prima istanza di fallimento per ottenere parte dei loro soldi. «Seguiamo attentamente tutta la fase della gestione provvisoria per cercare di garantire i livelli occupazionali esistenti», dice Giuseppe Zimmari, segretario regionale della Uiltucs (commercio), una delle sigle sindacali che segue la vertenza. Se il fallimento dovesse essere confermato in appello, la speranza è che si arrivi a una cessione di ramo di impresa a un altro operatore del settore. Altrimenti si busserà alla Regione. La carriera politica di Cassano, ex sottosegretario al Lavoro con Renzi e Gentiloni cui fa capo una delle tre liste (Popolari) che reggono la maggioranza di Michele Emiliano in Regione, nulla ha che fare con la sua attività imprenditoriale. È stato nominato commissario straordinario di Arpal a gennaio 2019, un mese prima di lasciare le cariche nell’istituto di vigilanza fallito a novembre. La scorsa settimana ha ricevuto (insieme alla moglie e al cugino) un avviso di conclusione delle indagini per la bancarotta di un’altra società di famiglia, la Work System: i suoi avvocati chiederanno l’archiviazione ritenendolo estraneo al presunto «crac». Ma anche lì ci sono lavoratori licenziati e stipendi non corrisposti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie