Lunedì 27 Gennaio 2020 | 14:14

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

 
Il caso
Bitonto, cerca di vendere droga a un minorenne: arrestato 50enne

Bitonto, cerca di vendere droga a un minorenne: arrestato 50enne

 
La visita
Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

Bari, delegata Onu dell'agricoltura ospite del Comune per diritti legati al cibo

 
Il furto
Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

Putignano, topo d'appartamento in trappola: pizzicato mentre parla con il walkie talkie

 
Lotta alla droga
Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

Bitonto, gettano dal balcone 3 etti di cocaina: 4 arresti

 
Cervelli in fuga
Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

Laura, 19 anni, da Bari a Londra e poi in Africa: «All'estero credono in me. Non penso di tornare»

 
La novità
Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

Bari, al Museo «c'è un morto»: ecco il gioco virtuale di 5 giovani informatici

 
L'inchiesta
Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

Valigia di cartone sostituita dal trolley, ma pugliesi e lucani restano emigranti

 
Aggressione
Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

Bari, autista Amtab picchiato: aveva chiesto a due ragazzi di non fumare sull'autobus

 

Il Biancorosso

23ma Giornata serie C
Bari in casa Reggina per riaprire la corsa al primato

Perrotta salva il Bari al Granillo: 1-1 in casa della Reggina. La diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl salvataggio
Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

Brindisi, cucciolo di foca spiaggiato a Torre San Gennaro: ha bisogno di cure

 
BariIl caso
Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

Bari, camionista elude additivo AdBlue con dispositivo illegale: fermato al porto

 
TarantoIl caso
Taranto, fiamme e fumo all'ex Ilva, i cittadini fanno esposto a Mittal contro emissioni

Taranto, fiamme e fumo all'ex Ilva, i cittadini fanno esposto a Mittal contro emissioni

 
MateraIl caso
Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

Matera, hanno tentato di truffare una nonnina: in due agli arresti domiciliari

 
PotenzaPost elezioni
Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

Regionali in Calabria, governatore lucano Bardi: «Al Sud FI è la casa dei moderati»

 
LecceNel centro storico
Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

Lecce, Ztl: parte la rivolta dei commercianti

 
BatCultura
Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

Andria, Castel del Monte nella top 30 dei monumenti più visitati d'Italia

 

i più letti

La curiosità

Terlizzi «gemellata» con Montecarlo: sindaco Gemmato invita Alberto di Monaco

 Il Comune sta organizzando una visita del principe Alberto. L’iniziativa ha radici nel ‘500

Terlizzi «gemellata» con Montecarlo: sindaco Gemmato invita Alberto di Monaco

TERLIZZI - Il Comune di Terlizzi farà parte dell’associazione «Sites historiques Grimaldi de Monaco», l’ente internazionale che riunisce tutte le città e i siti storicamente governati dalla famiglia monegasca.

Il sindaco Ninni Gemmato ha formalizzato l’istanza di adesione all’associazione dopo avere ricevuto l’invito da parte di Fulvio Gazzola, suo omologo del Comune di Dolceacqua (in provincia di Imperia). Quest’ultimo sta completando un lungo lavoro di ricostruzione e documentazione storica, riunendo all’interno di un unico contenitore culturale tutte le località legate alla dinastia dei Grimaldi.

L'associazione Siti Storici Grimaldi ha come obiettivo proprio quello di promuovere gli antichi legami che uniscono la Francia, l'Italia e il Principato di Monaco, favorendo scambi culturali e flussi turistici. In Italia sono solo 17 i comuni che vantano una storia condivisa con la famiglia Grimaldi e Terlizzi è tra quelli che offre spunti interessanti. La città dei fiori è una delle pochissime realtà in Puglia a vantare una fortissima contaminazione feudale col Principato.

Le vicende risalgono al 1533, epoca in cui il paese fu governato dal principe Onorato Grimaldi di Monaco in persona, in qualità di arciprete-governatore. Una vicenda umana e politica intensa che terminò in maniera drammatica con l’assassinio del principe monegasco proprio nelle strade di Terlizzi, nei pressi della chiesa di Santa Maria delle Grazie. La salma del principe fu sepolta nell’antica Cattedrale di San Michele Arcangelo, poi distrutta nel 1782.

Ancora oggi sulla facciata della Cattedrale terlizzese fa bella mostra lo stemma scolpito del Principato di Monaco, mentre è possibile ammirare l'antica Cattedrale in una tela conservata nella biblioteca del palazzo dei principi Grimaldi a Monaco. Essere parte di un’associazione ufficiale dei Grimaldi per Terlizzi si traduce nella possibilità di aprire un nuovo canale di visibilità commerciale e turistica.

Spiega così questa scelta il sindaco Gemmato: «Fare parte dell’associazione Siti Storici Grimaldi significa sintonizzarsi con un pezzo del nostro passato, attribuire un racconto a elementi importanti del nostro patrimonio architettonico, rivivere parte delle nostre origini e chissà magari scoprire familiarità inattese con altre città italiane e francesi». Non a caso si lavora già per mettere in cantiere una visita ufficiale a Terlizzi del principe Alberto di Monaco (che vi è già stato nel 1987). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie