Domenica 02 Ottobre 2022 | 05:39

In Puglia e Basilicata

L'intervista

Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

@ezioMrLifestyle

Fra i protagonisti di Brain Back Home, programma che spinge giovani startupper a sviluppare le proprie idee, la star del web si racconta

14 Ottobre 2019

Bianca Chiriatti

Non ha ancora 30 anni ed è già marketing manager dell’azienda di famiglia, docente in un master universitario ed imprenditore digitale esperto di hotellerie, seguito da oltre 31mila follower su Instagram (dove è famoso come @EzioMrLifestyle): è Ezio Totorizzo, barese, protagonista di Brain Back Home, programma in onda su Mtv, ideato e prodotto da Dare Studio di Luca Rufini.

La serie, girata a Tel Aviv e già partita sul web (per la prima serata in tv bisogna attendere il 9 novembre), è dedicata a startupper che hanno un’idea imprenditoriale e cercano all’estero un modo per svilupparla e portarla in Italia. Un’esperienza che, a quanto racconta Ezio, l'ha messo di fronte alle differenze tra il «suo» linguaggio web e quello televisivo, in Italia ancora fondamentale.

Cosa le è rimasto dalla trasferta in Israele?
«Tel Aviv è una città vibrante, molto simile alla Puglia per il clima, il calore della gente, ci sono ragazzi giovanissimi con idee brillanti e business da milioni di euro, è stata di grande ispirazione. Poi ho imparato tempi e meccanismi della produzione televisiva, che non conoscevo»

Si sente più a suo agio sul web o in tv?
«Il web, soprattutto con le Instagram Stories, mi ha aiutato a essere più spigliato anche in televisione, che è il mezzo con cui ancora oggi, in Italia, si raggiunge il grande pubblico. Però internet è più democratico, premia l'impegno, fa emergere chi investe tempo e denaro, chi ci crede davvero»

Lei è la dimostrazione che si può lavorare sul web pur rimanendo al Sud.
«Io ho studiato Economia a Modena, ma non ho mandato curriculum fuori perché volevo tornare in Puglia a lavorare per l'azienda di famiglia, che si occupa di automotive. Sono ripartito da zero perché se è vero che Milano è il centro del mondo web, in Puglia abbiamo una marcia in più, siamo più calorosi, sappiamo fare squadra. E poi è una terra in cui se ti dedichi al lavoro e realizzi qualcosa ti viene riconosciuto»

Quando le chiedono qual è il suo lavoro, cosa risponde?
«Che me lo sono costruito. Ho studiato, perché avevo bisogno di capire le mie attitudini, sono entrato in azienda perché mi piace fare consulenze, creare strategie. Poi nel 2012 ho aperto il mio blog di viaggi e lifestyle, ma non volevo fare solo quello, quindi ho continuato con approfondimenti su web e social media marketing. E oggi sono arrivato addirittura a insegnare, perfino a studenti più grandi di me. Ci ho sempre creduto in questa professione, fatta di rispetto, preparazione, e fortuna, trovarsi nel posto giusto al momento giusto».

Oggi tutti sul web possono diventare «famosi»: cosa rende unico il suo modo di comunicare?
«Racconto me stesso. Quando mostro qualcosa, anche dei miei viaggi, mostro ciò che mi piace davvero, parlo di me, delle mie esperienze, della mia verità».

Progetti imminenti?
«Spero di concretizzare la mia idea di business proposta a Mtv (non posso ancora svelarla), completerebbe il mio lato da consulente. Poi vorrei continuare a crescere in azienda, a insegnare, a trasmettere il messaggio che “se lo vuoi, ce la fai”».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725