Martedì 16 Luglio 2019 | 20:36

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
La città che cambia
Bari, al San Paolo arriva la ciclofficina nella Casa delle Culture

Bari, al San Paolo arriva la ciclofficina nella Casa delle Culture

 
L'episodio
Bari, sfilò Rolex dal polso di un automobilista: arrestato dopo 3 mesi

Bari, sfilò Rolex dal polso di un automobilista: arrestato dopo 3 mesi

 
Nella zona industriale
Bari, rapinano Banca Popolare di Bari: pistole in faccia ai dipendenti

Bari, rapinano Banca Popolare in via Zippitelli: pistole in faccia ai dipendenti

 
Il progetto
Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

Bari, Corso Italia cambia volto: arriva una nuova pista ciclabile

 
Indaga la GdF
Molfetta, furbetti del cartellino in ospedale: altri 6 dipendenti sospesi

Molfetta, furbetti del cartellino in ospedale: altri 6 dipendenti sospesi

 
Nel barese
Bitonto, gestivano un fitto commercio di droga: due arresti

Bitonto, gestivano un fitto commercio di droga: due arresti

 
Arrestata in flagrante
Bari, raggira anziano e gli ruba quasi 10mila euro: in cella una 33enne

Bari, raggira anziano e gli ruba quasi 10mila euro: in cella una 33enne

 
Con il WWF
Monopoli, i pescatori diventano gli "angeli custodi" degli squali: il progetto

A Monopoli i pescatori diventano gli "angeli custodi" degli squali: ecco il progetto

 
In via Cattedrale
Giovinazzo, maltrattano la gatta di «quartiere»: la città si mobilita per Pupa

Giovinazzo, maltrattano la gatta di «quartiere»: la città si mobilita per Pupa

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

Bari, squadra parte in ritiro: non ci sarà Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoMorti bianche
Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

Taranto, gruista ex Ilva morto in mare: in settimana i funerali

 
BatRifiuti
Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

Discarica di Canosa, Stea: «In arrivo 4,2 mln per chiusura definitiva»

 
BrindisiUn mistero di 2000 anni fa
Brindisi, dalla Germania archeologi setacciano il mare a caccia del disco di Nebra

Brindisi, dalla Germania archeologi in mare a caccia del disco di Nebra

 
MateraL'omicidio
Pastore nel Materano, killer condannato a 26 anni di carcere

Pastore ucciso nel Materano, killer condannato a 26 anni

 
BariIl caso
Bari, dress code alle corsiste: al via interrogatorio dell'ex giudice Bellomo

Bari, dress code alle corsiste: dopo 9 ore di interrogatorio Bellomo nega tutto

 
FoggiaMaltempo
San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

Pioggia torrenziale, San Severo finisce sott'acqua: strade e chiese allagate

 
LecceOrganizzato da Prog On
«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

«Canterbury Tales»: Martano capitale del Prog per una sera, con il concerto di Richard Sinclair

 
PotenzaDai carabinieri
Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

Merce pagata e mai consegnata: 4 denunce nel Potentino per truffe online

 

i più letti

Cambio gestione

Putignano, cambia il servizio rifiuti: la vecchia ditta porta via contenitori e... i pali

Via la Antinia (che riserva di chiedere i danni) e arriva la Navita. Il sindaco: non cambierà nulla per i cittadini

Putignano, cambia il servizio rifiuti: la vecchia ditta porta via contenitori e... i pali

PUTIGNANO - Da oggi Navita Srl è il nuovo gestore del servizio di igiene urbana. L’amministrazione comunale, con Alberobello, Locorotondo e Noci, ha aderito al progetto unitario di gestione rifiuti dell’Aro Ba 6 e da oggi la raccolta differenziata sarà gestita dall’azienda barese. A comunicarlo è stata la stessa neoeletta sindaco Luciana Laera, sollecitata da più parti a dare adeguate informazioni all’utenza sul nuovo servizio.

«A fronte delle tante domande che in questi giorni i cittadini ci stanno ponendo sulla raccolta differenziata – sottolinea il sindaco - voglio rassicurare tutti che nell’imminente, in concomitanza con il cambio di gestore, non saranno attuate modifiche al servizio. Nulla cambierà per i primi 6 mesi, se non nell’agro, e ogni modifica sarà prontamente comunicata». La nuova azienda, infatti, subentrerà nell’esecuzione del servizio, mantenendo per i primi 6 mesi gli stessi giorni e orari del precedente gestore. Eppure la partenza del nuovo servizio era già stata prorogata di diversi mesi, essendo inizialmente prevista per gennaio di quest’anno, poiché il recesso era maturato e formalizzato nell’autunno del 2018, dopo l’ulteriore valutazione del nuovo servizio.

In quell’occasione erano già trapelate numerose indiscrezioni circa le modalità di raccolta proposte dal nuovo gestore, tra cui 5 prese di organico alla settimana (contro le tre attuali); conferimento della plastica insieme ai metalli (con rimozione dei contenitori stradali per l’alluminio); isole ecologiche interrate per il conferimento dei pannolini (attualmente conferiti nell’indifferenziato); nuovi contenitori condominiali; ecc.. Né gli uffici comunali hanno risposto alla richiesta di pubblicazione del nuovo contratto di igiene urbana, formulata anche tramite stampa dai Cinquestelle di Putignano.

Stando a quanto comunicano gli uffici comunali infatti, per altri sei mesi, non si registreranno cambiamenti sostanziali, tranne la raccolta dei rifiuti in campagna: da oggi gli attuali «scarrabili» gialli a ore, saranno sostituiti da isole ecologiche dove differenziare tutti i giorni le diverse tipologie di rifiuti. Indicazione rivolta solo ai cittadini che risiedono o soggiornano nel periodo estivo nell’agro.

Invariati gli orari di apertura del Centro comunale di raccolta di via Martiri delle Foibe, ancora in attesa (dopo 6 anni) di essere messo completamente a norma, dove sarà possibile consegnare tutte quelle frazioni che non è più possibile conferire nei vari contenitori stradali. Il vecchio gestore, infatti, ha provveduto nei giorni scorsi a rimuovere alcuni raccoglitori (ed anche i pali...) e che la Navita provvederà a riposizionare.

Peraltro, il passaggio al nuovo gestore del servizio di igiene urbana potrebbe non essere del tutto «indolore»: l’Antinia già richiesto per la cessazione anticipata del contratto, 500mila euro a titolo di risarcimento e più di 400mila euro per quote di ammortamento dei beni che dovranno essere rimborsati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie