Sabato 20 Luglio 2019 | 10:00

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
Sophia Loren riceverà le chiavi della città di Bari

Sophia Loren riceverà le chiavi della città di Bari

 
Le aggressioni al San Paolo
Bardi, ordinavano cena online e rapinavano fattorini: arrestato un neo-18enne

Bari, ordinavano la cena e rapinavano i fattorini: arrestato neo-18enne

 
Società fallì nel 2011
Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

Bancarotta, Riesame restituisce 1mln di euro a imprenditore barese Degennaro

 
Lirica
Bari, nel 2020 al Petruzzelli arriva Riccardo Muti: le anticipazioni della stagione

Bari, nel 2020 al Petruzzelli arriva Riccardo Muti: le anticipazioni della stagione

 
L'anniversario
Strage via D’Amelio, a Bari un giardino intitolato all'agente di scorta Loi

Strage via D’Amelio, a Bari un giardino intitolato all'agente di scorta Loi

 
Liquami in mare
Torre Quetta, revocato divieto di balneazione: ok le analisi di Arpa Puglia

Torre Quetta, revocato divieto di balneazione, Decaro contro Aqp: «Basta disservizi»

 
Gli arresti
Tre rapine in tre mesi a Bitonto: due giovani in manette

Tre rapine in tre mesi a Bitonto: due giovani in manette

 
I controlli
Lavoro nero, blitz dei cc a Palese e Santo Spirito: multati 2 lidi

Lavoro nero, blitz dei cc a Palese e Santo Spirito: multati 2 lidi

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Cornacchini aspetta altri rinforziIl Bari va a caccia di difensori

Cornacchini aspetta altri rinforzi
Il Bari va a caccia di difensori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'annuncio
Sophia Loren riceverà le chiavi della città di Bari

Sophia Loren riceverà le chiavi della città di Bari

 
BrindisiBottino di 25mila euro
Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

Colpo al mobilificio in pieno giorno nel Brindisino: arrestato 57enne latitante

 
TarantoAl rione Salinella
Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

Taranto, uccisero pregiudicato sparando tra la gente: 20 anni a 2 fratelli

 
PotenzaL'incidente
Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

Teana, travolto da trattore mentre lavorava i campi: morto 77enne

 
LecceL'evento
Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

Otranto, il Faro di Punta Palascìa apre al pubblico

 
MateraIl progetto
Huwaei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

Huawei sbarca all'Università della Basilicata: in arrivo una sede Academy

 
BatL'istanza
Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

Bat, stop al fumo in spiaggia: via libera della Prefettura

 

i più letti

Le indagini

Bari, bancarotta società Gruppo Degennaro: 4 indagati

Oltre Degennaro, amministratore della società fino al 2012, sono indagati Gualtiero Traversa, Vincenzo De Caprio e Giovanni Ronco, membri del cda dal 2012 al 2015

giustizia

BARI - La Procura di Bari ha chiuso le indagini preliminari nei confronti di quattro persone, tra le quali il costruttore barese Daniele Giulio Degennaro, accusate in concorso tra loro della bancarotta fraudolenta della società Dge Holding srl, dichiarata fallita nel luglio 2015. Oltre Degennaro, amministratore della società fino al 2012, sono indagati Gualtiero Traversa, Vincenzo De Caprio e Giovanni Ronco, membri del cda dal 2012 al 2015.

Dal 2007 al 2012 Degennaro, nella sua qualità di amministratore unico, avrebbe omesso il pagamento di tributi per circa 20 milioni di euro, accumulando negli anni debiti con il fisco, con interessi e sanzioni, per oltre 52 milioni complessivi, che è stata «se non l’unica - si legge negli atti - sicuramente la principale causa del dissesto».
Secondo l’accusa le risorse finanziarie della società sarebbero state «sistematicamente dirottate per finanziare o pagare debiti di altre società correlate, ma mai per adempiere ai doveri fiscali». Stando alle indagini coordinate dal pm Giuseppe Dentamaro, Degennaro avrebbe infatti distratto e dissipato denaro per circa 10 milioni di euro effettuando quasi 2 milioni di euro finanziamenti nei confronti di 15 società controllate, acquistando crediti per circa 3 milioni «del tutto inesigibili» ed eseguendo pagamenti per favorire alcuni creditori a danno di altri (oltre 5 milioni di euro).

A Traversa e De Caprio è contestata l’ulteriore dissipazione di risorse per più di 4 milioni di euro per aver acquistato la partecipazione al 70% di una società «che in realtà - si legge nell’imputazione - aveva un valore nullo o irrisorio». A questi due e a Ronco è infine contestato di non aver provveduto alla ricapitalizzazione, aggravando la situazione debitoria.
Solo pochi giorni fa Daniele Giulio Degennaro è stato destinatario di un sequestro preventivo milionario di beni disposto dalla magistratura tarantina per la presunta bancarotta fraudolenta di un’altra società del Gruppo, la MF Trading, fallita nel 2011

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie