Lunedì 14 Ottobre 2019 | 13:14

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

 
nel Barese
Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

Molfetta, moria di gatti a Madonna della Rosa

 
raccolta fondi
Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

Sinfonia «Resurrezione» per costruire San Nicholas a New York

 
tecnologia
Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

 
il caso
Acquaviva, invitato alla sagra cantante amato dai boss: Comune ritira patrocinio

Acquaviva, alla sagra cantante amato dai boss: Comune ritira patrocinio Il rapper: io sono fedele

 
Il caso
Bari, sorpresi a bruciare rifiuti in campagna: denunciati un 58enne e 36enne

Bari, sorpresi a bruciare rifiuti in campagna: denunciati un 58enne e 36enne

 
La novità
Bari, ecco il primo forno sociale: costruito dai cittadini con terra e paglia

Bari, ecco il primo forno sociale: costruito dai cittadini con terra e paglia

 
dal 15 al 18 ottobre
Bari, arriva il Festival del Cinema Spagnolo

Bari, arriva il Festival del Cinema Spagnolo

 
la protesta
Bari, corteo per la Siria: palloncini pieni di vernice rossa contro consolato turco

Bari, corteo per la Siria: palloncini pieni di vernice rossa contro consolato turco

 
Michele amoruso
Bari, la seconda vita del killer del clan: da ergastolano a detenuto modello, chiede semilibertà

Bari, la seconda vita del killer del clan: da ergastolano a detenuto modello, chiede semilibertà

 

Il Biancorosso

contro la ternana
Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

Il Bari non sbaglia più: vittoria che sa di svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

Brindisiil giallo
Società sponsorizza «Meraviglioso Natale» a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

Società sponsorizza Meraviglioso Natale a Ostuni, il sindaco: «Mai autorizzati, li diffido»

 
BariL'intervista
Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

Ezio Totorizzo, il manager barese che piace a Mtv

 
BatNel Nordbarese
Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

Canosa, nudo e ubriaco aggredisce per strada ex compagna: arrestato

 
Leccenel salento
Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

Nardò, 16enne cade facendo parkour: in coma

 
PotenzaI dati
Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

Criminalità, per il Sole 24 Ore la Basilicata è «quasi tranquilla»

 
Tarantol'indagine
Martina Franca, spaccio di droga, chiamata «Babà», era diventato un lavoro: 3 in carcere

Martina Franca, spaccio di droga, chiamata «Babà», era diventato un lavoro: 3 in carcere

 
Foggianel foggiano
Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

Orta Nova, in 4 tentano colpo in banca: ferita una guardia giurata

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Le indagini

Bari, bancarotta società Gruppo Degennaro: 4 indagati

Oltre Degennaro, amministratore della società fino al 2012, sono indagati Gualtiero Traversa, Vincenzo De Caprio e Giovanni Ronco, membri del cda dal 2012 al 2015

giustizia

BARI - La Procura di Bari ha chiuso le indagini preliminari nei confronti di quattro persone, tra le quali il costruttore barese Daniele Giulio Degennaro, accusate in concorso tra loro della bancarotta fraudolenta della società Dge Holding srl, dichiarata fallita nel luglio 2015. Oltre Degennaro, amministratore della società fino al 2012, sono indagati Gualtiero Traversa, Vincenzo De Caprio e Giovanni Ronco, membri del cda dal 2012 al 2015.

Dal 2007 al 2012 Degennaro, nella sua qualità di amministratore unico, avrebbe omesso il pagamento di tributi per circa 20 milioni di euro, accumulando negli anni debiti con il fisco, con interessi e sanzioni, per oltre 52 milioni complessivi, che è stata «se non l’unica - si legge negli atti - sicuramente la principale causa del dissesto».
Secondo l’accusa le risorse finanziarie della società sarebbero state «sistematicamente dirottate per finanziare o pagare debiti di altre società correlate, ma mai per adempiere ai doveri fiscali». Stando alle indagini coordinate dal pm Giuseppe Dentamaro, Degennaro avrebbe infatti distratto e dissipato denaro per circa 10 milioni di euro effettuando quasi 2 milioni di euro finanziamenti nei confronti di 15 società controllate, acquistando crediti per circa 3 milioni «del tutto inesigibili» ed eseguendo pagamenti per favorire alcuni creditori a danno di altri (oltre 5 milioni di euro).

A Traversa e De Caprio è contestata l’ulteriore dissipazione di risorse per più di 4 milioni di euro per aver acquistato la partecipazione al 70% di una società «che in realtà - si legge nell’imputazione - aveva un valore nullo o irrisorio». A questi due e a Ronco è infine contestato di non aver provveduto alla ricapitalizzazione, aggravando la situazione debitoria.
Solo pochi giorni fa Daniele Giulio Degennaro è stato destinatario di un sequestro preventivo milionario di beni disposto dalla magistratura tarantina per la presunta bancarotta fraudolenta di un’altra società del Gruppo, la MF Trading, fallita nel 2011

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie