Domenica 20 Ottobre 2019 | 03:26

NEWS DALLA SEZIONE

Le opere
Mario Piergiovanni, l’arte evocata guardando il mare

Mario Piergiovanni, l’arte evocata guardando il mare

 
Lavoro
Bari, scongiurati 500 licenziamenti a Network Contacts: trovato l'accordo

Bari, scongiurati 500 licenziamenti a Network Contacts: trovato l'accordo

 
L'inchiesta
Polignano, su Costa Ripagnola la Procura accelera: sopralluogo sull'area

Polignano, su Costa Ripagnola la Procura accelera: sopralluogo sull'area

 
Omicidio Sifanno
Bari, falciato a raffiche di kalashinkov: 16 anni alla nipote del boss

Bari, falciato a raffiche di kalashinkov: 16 anni alla nipote del boss

 
Lotta al degrado
Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

 
Stalking
Bitonto, perseguitava la ex moglie: arrestato stalker 55enne

Bitonto, perseguitava la ex moglie: arrestato stalker 55enne

 
L'operazione dei cc
Bari, nel mirino dei cc i parcheggiatori abusivi: pioggia di denunce

Bari, nel mirino dei cc i parcheggiatori abusivi: pioggia di denunce

 
Paura a Japigia
Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

 

Il Biancorosso

L'intervista
Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

Bergossi sente la voce del cuore: «Bari hai tutto per tornare in B»

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaL'incidente
Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

Manfredonia, scontro frontale tra due auto: un morto e 4 feriti

 
TarantoMARINA MILITARE
Taranto, musica e solidarietà insiemesuccesso del concerto "Note d'autunno"

Taranto, musica e solidarietà insieme successo del concerto "Note d'autunno"

 
BrindisiIl sequestro
Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

Ceglie Messapica, arrivano i Cc e nascondono fucile: arrestato padre e figlio

 
PotenzaDopo il blitz
Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

Arresti a Potenza, l'inchiesta sulle mazzette si allarga a «Matera 90»

 
LecceUn 67enne
Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

Melendugno, gli sfugge motosega di mano: muore dissanguato

 

i più letti

Verso il 26 maggio

Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

A fare la differenza il numero di elettori indecisi: un sondaggio li stima al 45%, l'altro al 20%

Bari, due sondaggi sulle comunali: «Decaro vince al primo turno», «Ballottaggio con Di Rella»

Alla vigilia delle elezioni amministrative del 26 maggio, a Bari è guerra di sondaggi. E chi li sventola canta vittoria. Ma la partita è ancora tutta da giocare. Nella sola giornata di oggi ne sono stati presentati due, uno realizzato da Tecnè e commissionato da Impegno civile, il movimento facente capo all'ex consigliere comunale di centrodestra, Mimmo Di Paola (sconfitto da Decaro alle scorse elezioni), l'altro realizzato da Euromedia Research (Ghisleri) diffuso in una conferenza stampa dal commissario regionale di Fora Italia, on. Mauro D’Attis, dal commissario di Bari Città Metropolitana, on. Francesco Paolo Sisto, dal capogruppo in Consiglio regionale, Nino Marmo, e dal consigliere comunale Giuseppe Carrieri. Al di là dei numeri esatti, che sono pure importanti, in entrambe i casi l'attuale sindaco Decaro sarebbe in vantaggio rispetto al diretto antagonista, il civico Pasquale Di Rella che guida una coalizione di centrodestra. 

Tecnè ha eseguito 2mila interviste tra il 10 e l'11 aprile: secondo tale sondaggio, la qualità della vita in città è scesa, manca una pianificazione urbanistica che attragga investimenti. Tale sondaggio vedrebbe il sindaco uscente accreditato di una forchetta tra il 48 e il 52%, con prospettive di vittoria al primo turno. Nettamente staccato, invece, il centrodestra con Di Rella, fermo tra il 27 e il 32% dei voti. Terza, con una fascia tra il 14 e il 18% c'è Elisabetta Pani, candidata del Movimento Cinque Stelle. Molto indietro, invece, Irma Melini (indipendente) e Sabino De Razza (Potere al Popolo), con valori medi rispettivamente del 2,5% e del 2%. 

Per il sondaggio di Euromedia, su un campione di 800 intervistati, l'attuale sindaco sarebbe in vantaggio ma non con percentuali non superiori al 42% (40-44%), rispetto al suo diretto avversario, Di Rella posizionato al 37% (35-39%) seguito a distanza dalla Pani con il 20% delle preferenze. Con tale proiezione, insomma, il ballottaggio Decaro-Di Rella sarebbe inevitabile. Gli altri due candidati non sarebbero neanche rilevati.

A fare la differenza tra i due sondaggi sarebbe la percentuale di elettori indecisi. Nel sondaggio di Tecnè - quello che ha dato Decaro in netto vantaggio rispetto a Di Rella - si tiene conto di una percentuale di indecisi pari al 45%, cioè quasi un elettore su due. In quello di Euromedia, la percentuale di indecisi non supererebbe il 20%. In quest'ultimo caso, la proiezione che vede una forchetta di 5 punti tra Decaro-Di Rella con una certezza di ballottaggio, sarebbe coerente.

Il centrosinistra deride gli avversari e dice che pubblicano sondaggi che li danno perdenti. I dati, in realtà, dicono che Decaro è in vantaggio. Quest'ultimo mese sarà decisivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie