Venerdì 23 Agosto 2019 | 04:02

NEWS DALLA SEZIONE

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

Bari, boss Montani torna in cella: sparò per vendicare morte del figlio

 
Operazione dei Cc
Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

Poggiorsini, sfruttavano extracomunitari a 70 cent l'ora: arrestati due agricoltori

 
L'inchiesta
Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

Bari e il turismo, viaggio fra info point chiusi o nascosti

 
L'allarme
Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

Bari, il racket distrugge due tendoni dell'uva. «Mandate l'Esercito»

 
Trasportato in codice rosso
Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

Bari, bimbo di 3 anni scivola da scoglio e rischia di annegare: è grave

 
Nel centro storico
Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

Bitonto, scippa borsa ad anziana e fugge: arrestato 33enne

 
Aperto il fascicolo
Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

Polignano a Mare, minacce all’assessore: indagini dopo le dimissioni

 
Lavori antichi
Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

Santeramo, 22enne realizza un sogno: «manca il lavoro? Allora faccio il fornaio»

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoInquinamento
Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

Emissioni a Taranto, forse riaperte scuole ai Tamburi. Cisl: camino «fuma» ancora

 
PotenzaInquinamento
Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

Maratea, allarme liquami: nuovo stop bagni a Fiumicello

 
FoggiaLa condanna
Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

Foggia, 8 chili marijuana in frigo: patteggia due anni

 
BrindisiIl provvedimento
Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker

Ostuni, minacciava e picchiava ex: divieto di avvicinamento a stalker
A Massafra in cella 46enne

 
LecceSalento e movida
Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

Lecce, l'amarezza dei gestori delle discoteche dopo il blitz: noi estranei

 
MateraDalla Gdf
Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

Matera, arrestato un uomo sulla 106: aveva 142 gramm di hashish

 

i più letti

La firma

Bari, firmato accordo preliminare per reindustrializzare ex Om: «Ora inizia nuova fase»

Il piano industriale di Selectika prevede la realizzazione sul sito di un sistema industriale integrato per valorizzare i rifiuti da imballaggi e vetro provenienti dalla raccolta differenziata.

vertenza Om carrelli

BARI - Si è conclusa oggi, con la firma del contratto preliminare di locazione e la cessione del capannone ex OM Carrelli dal Comune di Modugno alla società Selektica srl, la prima fase autorizzatoria che porterà alla realizzazione del piano di reindustrializzazione del sito (definito con il protocollo d’intesa del 24 ottobre 2018) e al ricollocamento dei 128 lavoratori ex dipendenti Om. Il piano industriale di Selectika prevede la realizzazione sul sito di un sistema industriale integrato per valorizzare i rifiuti da imballaggi e vetro provenienti dalla raccolta differenziata.

«Trova una nuova conferma ufficiale quella che è sempre stata la volontà del sindaco Nicola Magrone: garantire la riassunzione dei dipendenti ex-Om» si legge in una nota del Comune di Modugno. «Dopo la triste e mai chiarita vicenda del fallimento 'Tua Industries', l’amministrazione modugnese - dichiara il sindaco Magrone - è ancora una volta al centro dell’operazione di reindustrializzazione. Lo è dal 2013, senza aver mai mollato un attimo, al solo scopo di difendere i lavoratori e la dignità delle loro famiglie. Oggi abbiamo fatto un significativo passo avanti e ci auguriamo ora si giunga a un approdo definitivo con le autorizzazioni, di competenza degli organi regionali, necessarie al concreto avvio della nuova attività produttiva».
«Nonostante io faccia impresa da innumerevoli anni, questo progetto ha un sapore diverso - dichiara l’ingegnere Giuseppe Angelo Dalena, socio di Selectika - perché non si tratta solo di un progetto d’impresa, ma soprattutto di un progetto umano, e del recupero della speranza che sembrava svanita di tanti lavoratori e delle loro famiglie. Oggi si concretizza una vittoria collettiva: il lavoro e la dignità di chi legittimamente ne ha rivendicato il diritto, Selectika, la Regione, il Comune di Bari, la Città di Modugno e la Città Metropolitana». 

«Siamo molto soddisfatti del risultato raggiunto oggi – commenta l’avv. Francesco P. Bello dello studio legale Polis che ha seguito la vicenda per Selectika - Un momento che ripaga della trattativa impegnativa condotta tra le parti e iniziata a luglio scorso. Polis, con un team multidisciplinare (in materia di diritto amministrativo, societario e del lavoro), ha partecipato a tutti i tavoli di discussione, al fianco di Selectika, e dialogando con le istituzioni e con i lavoratori. Ora inizia una fase che, come da sottoscrizione odierna, prevede espressamente l’accesso al sito industriale ex OM, propedeutico all’avvio del progetto ed alla presentazione della istanza di Conferenza dei Servizi autorizzativa e di contributo pubblico. Un percorso che coinvolge i soggetti istituzionali che hanno già garantito la loro massima disponibilità a fare in modo che nel 2020 la nuova realtà industriale barese possa dare avvio alle sue attività e rappresentare una risorsa per il territorio». Al tavolo della firma oggi con Selectika anche il dott. Gabriele Martena, consulente del lavoro, e il dott. Giuseppe Fanelli, consulente aziendale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie