Venerdì 24 Maggio 2019 | 15:18

NEWS DALLA SEZIONE

I fatti nel 2013
Bari, morì per emorragia dopo intervento al cuore: assolto cardiologo

Bari, morì per emorragia dopo intervento al cuore: assolto cardiologo

 
Nel barese
Santeramo in Colle: rapina 14 negozi, arrestato 50enne, incastrato da telecamere

Santeramo: rapina 14 negozi, incastrato da telecamere

 
Il candidato
Comunali, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

Comunali Bari, Di Rella: centrodestra alternativa al declino

 
Con Mayo Clinic
Tumori fegato: ospedale Castellana avvia partnership in Usa

Tumori fegato: ospedale Castellana avvia partnership in Usa

 
Di Monopoli
Ingegneria, a Bari laurea honoris causa all'imprenditore Vito Pertosa

Ingegneria, a Bari laurea honoris causa all'imprenditore Vito Pertosa

 
L'intervista
«A giugno arriva un decreto contro le morti bianche»

«A giugno arriva un decreto contro le morti bianche»

 
Il naufragio
Naufragio Norman Atlantic: permanenza del relitto ha danneggiato porto Bari

Norman Atlantic, gup dice no a nuovo sequestro. Autorità: danni al porto

 
Ambiente
Yacht a energia pulita: nella gara a Monaco c'è un team barese

Yacht a energia pulita: nella gara a Monaco c'è un team barese

 
sud-est barese
Xylella, da osservatorio regionale nuova mappa aree a rischio

Xylella, da osservatorio regionale nuova mappa aree a rischio

 

Il Biancorosso

L'INTERVISTA
Bellinazzo.: "Il Bari in serie A un affareVarrebbe tra i 70 e gli 80 milioni di euro"

Bellinazzo: «Bari in serie A un affare tra i 70 e gli 80 mln di euro»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariI fatti nel 2013
Bari, morì per emorragia dopo intervento al cuore: assolto cardiologo

Bari, morì per emorragia dopo intervento al cuore: assolto cardiologo

 
BatOrrore nella Bat
Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

Andria: molestie sessuali e foto osé a bimbo di 11 anni, arrestato 22enne

 
TarantoDalla polizia
Taranto, ferì uomo davanti a circolo, arrestato 27enne

Taranto, ferì uomo davanti a circolo, arrestato 27enne

 
BrindisiLa segnalazione
Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

Brindisi: cous-cous a mensa, i genitori protestano

 
LecceMelendugno
Tap, su tracciato nuovo progetto spuntano coralli: verifiche

Tap, su tracciato nuovo progetto spuntano coralli: verifiche

 
MateraSanità
Ospedale Tinchi, il nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

Ospedale Tinchi, nuovo assessore si vergogna: non è dignitoso

 
PotenzaStatale 653
Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

Sinnica, riaperto dopo 3 mesi il tratto di Senise chiuso per frana

 

i più letti

La vertenza

Ex Om, svolta a Bari dopo 7 anni: firmato accordo con Selektica

Ricollocati buona parte dei lavoratori nel sito di Modugno dove opererà una impresa di selezione del trattamento secco della raccolta differenziata.

Ex Om, la svolta dopo 7 anni: firmato accordo con Selectika

E’ stato siglato questa sera presso la task force per l’occupazione della Regione Puglia, il protocollo d’intesa tra sindacati, Comune di Modugno, Città Metropolitana di Bari, Regione Puglia, agenzia Ager, Puglia Sviluppo e la società Selectika per la reindustrializzazione del sito Om. L’accordo prevede la ricollocazione di una parte consistente dei lavoratori proveniente dall’ex Om e l'insediamento nel sito di una impresa di selezione del trattamento secco della raccolta differenziata.

Con la sottoscrizione di questa sera sono salvi 128 posti di lavoro degli operai ex OM, mentre altre 25 saranno riassorbiti dell'indotto della zona industriale di Bari-Modugno.

“La difficile trattativa per ricollocare tutti i lavoratori ex OM – ha commentato il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano – sembra sia arrivata a un positivo punto di svolta. Ancora una volta il ringraziamento va agli operai, che non hanno mai smesso di credere nei loro diritti e agli uomini e alle donne che si sono impegnati senza sosta nella difficile vertenza, che non sarà mai mollata finchè sarà possibile cercare concrete vie di sbocco”.

«La vicenda dei lavoratori della ex Om Carrelli elevatori ci ha tenuto svegli la notte per oltre sette anni - ha commentato il sindaco di Bari, Antonio Decaro - La firma di oggi, che apre uno spiraglio ad un progetto di impresa, ci fa tirare un sospiro di sollievo e ci auguriamo che sia il primo atto di un nuovo inizio». «La trattativa non è stata semplice - ha detto ancora - e l’appello alla responsabilità di tutti non è stato vano. Da domani comincia questo nuovo percorso che seguiremo con attenzione, passo dopo passo, verificando che sia davvero la volta buona». «Agli operai che non hanno mai perso la speranza e la fiducia - conclude - dico grazie per la dignità e la responsabilità che hanno sempre dimostrato nel portare avanti questa battaglia».

LE PAROLE DI EMILIANO -  «Il ringraziamento va agli operai, che non hanno mai smesso di credere nei loro diritti e agli uomini e alle donne che si sono impegnati senza sosta nella difficile vertenza, che non sarà mai mollata finchè sarà possibile cercare concrete vie di sbocco». Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, commenta in una nota la sottoscrizione, ieri sera a tarda ora, del protocollo d’intesa per il rilancio industriale del sito ex OM di Modugno (Bari), fabbrica ferma da quasi otto anni. Il risultato è stato raggiunto con l’impegno della task force regionale per l'occupazione, dei comuni di Bari e Modugno, con i sindaci Antonio Decaro e Nicola Magrone, e dell’azienda Selectika. Nei capannoni ex OM si procederà alla lavorazione e al riciclo dei rifiuti per il loro successivo riuso. Con il protocollo d’intesa sono salvi 128 posti di lavoro degli operai ex OM, mentre altre 25 saranno riassorbiti dell’indotto della zona industriale di Bari-Modugno. Per il sistema della Regione Puglia hanno partecipato alla trattativa il consigliere del Presidente Emiliano Domenico De Santis, il presidente della Task Force regionale per l'occupazione, Leo Caroli e il commissario dell’Ager, agenzia regionale rifiuti, Gianfranco Grandaliano.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400