Martedì 23 Ottobre 2018 | 16:50

NEWS DALLA SEZIONE

L'annuncio
Bari, per il ministero: «Giustizia più rapida con gestione digitale delle pratiche»

Bari, per il ministero: «Giustizia più rapida con gesti...

 
Delinquenza minorile
Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: denunciati 3 minorenni

Bari, scippano la borsa ad una donna in pieno giorno: d...

 
Lo studio del Sole 24 ore
Crimini in calo fra Bari e provincia

Crimini in calo fra Bari e provincia

 
Denunciato un ristoratore
Polignano, nel menu tonno frescoA tavola prodotto scaduto e scongelato

Polignano, nel menu tonno fresco, a tavola prodotto sca...

 
L'ultimo saluto
Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci mancherà il tuo sorriso»

Incidente a Libertà, muore 17enne: «Ciao Andrea, ci man...

 
emergenza roghi
Terra dei fuochi, in prima linea i comitati e le associazioni

Terra dei fuochi anche a Bari: in prima linea i comitat...

 
Ad Altamura (Ba)
Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

Cava abusiva sequestrata nel Parco dell'Alta Murgia

 
Ad acquaviva delle fonti (Ba)
Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari un 34enne

Nascondeva eroina in un muretto a secco: ai domiciliari...

 
L'evento annullato
Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si farà e scoppia la polemica

Noci, «Bacco nelle Gnostre» non si fa, polemica

 
Lavoro
Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: scadono 280 contratti

Formazione professionale, Puglia verso l'emergenza: sca...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

CALCIO/Squadra in trasferta

Bari, 2 punti penalizzazione
striscioni contro Giancaspro

striscione conto Giancasro

ROMA - Il Tribunale federale nazionale, Sezione disciplinare, ha inflitto due punti di penalizzazione in classifica al Bari. La società era stata deferita a seguito di segnalazione della Covisoc per irregolarità amministrative. Il Tfn, presieduto da Cesare Mastrocola, ha inoltre sanzionato con tre mesi di inibizione Cosmo Antonio Giancaspro, presidente del cda e legale rappresentante della società. Prosciolto invece Giovanni Palasciano, socio partner della Ria Grant Thornton, soggetto responsabile del controllo contabile del Bari.

GLI STRISCIONI CONTRO IL PRESIDENTe - Uno striscione apparso nella notte davanti allo stadio, fa «compagnia» ad altri di contenuto inequivocabile: «Bari merita rispetto», «Società assente», «Non sei degno di questa città. Vattene pagliaccio». Sono sono stati posizionati sui sottovia e persino sulla tangenziale di Bari. Una reazione dopo la decisa penalizzazione di due punti inflitti alla squadra per la vicenda del ritardato pagamento dei contributi. Ciò costerà al Bari una sofferta trasferta in Veneto per la partita contro il Cittadella invece di giocare in casa con il sostegno di decina di migliaia di persone.

Il Bari, con 2 punti in meno in classifica, ha perso il sesto posto a vantaggio del Cittadella e così giocherà il primo incontro dei play off non in casa (la partita era prevista oggi al San Nicola ed erano stati venduti 9mila biglietti), ma in Veneto, nello stadio dei padovani, il 3 giugno. Il club pugliese, attraverso il legale Mattia Grassani, ha appellato la decisione del primo grado di giudizio sportivo ricorrendo alla Corte di appello federale: l’istanza sarà discussa il 1 giugno.

GIANCASPRO: CONFIDIAMO NELL'APPELLO - Stiamo preparando il ricorso alla sentenza che prevede la penalizzazione di due punti. Riteniamo che ci siano tutte le circostanze per affrontare con serenità il giudizio di secondo grado, avendo prodotto documentazione dell’avvenuto pagamento": dopo la penalizzazione di due punti comminata dal Tribunale Federale, il presidente del Bari Cosmo Giancaspro commenta così la vicenda in una intervista a SkySport24, il cui testo è stato diffuso dal Bari calcio.

«Mi preme sottolineare - specifica - come non siamo stati noi a chiedere il rinvio al 1 giugno, bensì la Procura Federale. Avremmo auspicato che già il 15 maggio si fosse presa una decisione, alla luce anche dell’inizio dei playoff e per evitare problemi organizzativi un pò a tutti. Il 21 maggio, ho appreso dell’istanza chiesta dal Cittadella, durante un’assemblea dei soci di Lega B, di anticipare l’udienza dal 1 giugno al 25 maggio. Una richiesta che, a detta dei miei legali, il Cittadella poteva presentare direttamente all’udienza del 15 maggio».

Giancaspro ha evidenziato che sono stati venduti 9.000 biglietti per Bari-Cittadella (doveva inizialmente disputarsi oggi a Bari) e saranno predisposte a breve le formule per il rimborso. «Resta il fatto, che la dilatazione dei tempi di giudizio e la successiva inspiegabile accelerazione - ha concluso Giancaspro - ci ha creato problemi a livello organizzativo e sportivo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400