Domenica 18 Aprile 2021 | 19:15

NEWS DALLA SEZIONE

Il commento
L’indulgenza plenaria per ristoranti e scuole

L’indulgenza plenaria per ristoranti e scuole

 
L'analisi
Il principio di Palazzo Chigi per spoliticizzare la pandemia

Il principio di Palazzo Chigi per spoliticizzare la pandemia

 
Il commento
I tre punti di forza nelle parole del premier

I tre punti di forza nelle parole del premier

 
IL PUNTO
Investire nelle aree deboli è giusto e conveniente

Investire nelle aree deboli è giusto e conveniente

 
Il commento
Strano silenzio sul Recovery: il Sud reagisca o sarà tardi

Strano silenzio sul Recovery: il Sud reagisca o sarà tardi

 
L'ANALISI
Dalla didattica a distanza alla copiatura a distanza

Dalla didattica a distanza alla copiatura a distanza

 
La riflessione
«Impresa enciclopedia» per l’eco-territorio

«Impresa enciclopedia» per l’eco-territorio

 
L'analisi
Il grande e infinito caos tra le dosi e i potenti

Il grande e infinito caos tra le dosi e i potenti

 
Il punto
Al banco delle dosi così fragili così forti

Al banco delle dosi così fragili così forti

 
L'analisi
Se il mercato «cattivo» produce fiali salvavita

Se il mercato «cattivo» produce fiali salvavita

 
La relazione
Inps, tra Puglia e Basilicata si accumulano le pratiche: è emergenza invalidi civili

Inps, tra Puglia e Basilicata si accumulano le pratiche: è emergenza invalidi civili

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Palermo: segui con noi la diretta

Bari-Palermo: segui con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BariIl video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

 

i più letti

Il commento

Sindaci costretti dal Covid a fare gli sceriffi

A Trani, al sindaco Amedeo Bottaro, dopo aver stoppato il consumo di bevande e gli annessi stazionamenti, dalle 18 alle 22, sono arrivati a bruciare il portone di casa

Decaro agli operatori della movida barese: «Regalate una mascherina a chi prende un cocktail da voi»

Che l’aria fosse cambiata si era capito da un pezzo. Almeno da un anno quando le performance da ranger del sindaco di Bari, Antonio Decaro, approdarono perfino sulle tv americane insieme alle gride rabbiose di altri primi cittadini.

«A casa, a casa». Era l’alba della pandemia, il tempo del «ce la faremo», degli inni nazionali dai balconi e di quella nuova forma di solipsismo lavorativo che avremmo presto imparato - sbagliando, oltretutto - a chiamare smart working. I commentatori americani guardavano sgomenti l’evolvere della caccia italica all’assembramento.

E rilevavano come i major statunitensi - l’equivalente dei nostri sindaci - potessero soltanto limitarsi, con grande tatto e senza profanare le sacre libertà individuali, a consigliare cautela.
Stesso virus, mondi diversi. E soprattutto modi diversi. Perché nella cara vecchia Italia il Covid non ha stravolto solo il volto delle persone, mascherandolo, e delle città, svuotandole e impoverendole, ma anche la funzione stessa del primo cittadino. Da mero amministratore a pattugliatore di strade fino a prima linea dell’emergenza. Ha ragione Mattarella quando sostiene che i sindaci sono il primo anello di congiunzione fra popolo e istituzioni. Vero. Ma in pratica cosa significa? Significa che hanno gli stessi problemi di quelli in alto ma con meno difese. Anzi, se la giocano a mani e petto nudo.

Se Draghi e compagnia chiudono l’Italia in lockdown al massimo crollano nei consensi. Poco male in un Paese dove il premier non deve necessariamente farsi eleggere e i partiti possono contare sulla memoria corta dei cittadini. Basta non farsi vedere troppo in giro e nessuno ti verrà a rompere le scatole. Più complicata è la faccenda per i sindaci che, spesso chiamati a metterci il carico, come accaduto ultimamente in tre Comuni pugliesi, non possono però nascondersi né scappare.

Così capita che il sindaco di Trani, Amedeo Bottaro, stoppi il consumo di bevande, e gli annessi stazionamenti, dalle 18 alle 22, con il risultato di vedersi bruciato il portone di casa. È il dramma della prima linea, la stessa per cui da sempre l’emergenza lavoro, per dirne una, non è un tema da congresso dei riformisti ma ha la faccia e la disperazione di gente che ti viene a trovare in Comune o ti aspetta sotto casa. Cambiano i tempi ma il refrain è sempre lo stesso. Semplicemente l’emergenza ora ha più nomi: indigenza, disoccupazione, delinquenza, certo, ma anche tamponi, vaccini, contagi. E soprattutto frustrazione. Il livello di sopportazione collettivo di chiusure e restrizioni ha ormai superato la soglia di guardia e per chi non può allentare ma solo stringere, prendere iniziative, senza compensarle, è un esporsi continuo al fuoco amico. Thomas Menino, sindaco italo-americano di Boston, ripeteva sempre: «Il vero privilegio di essere sindaco sta nella possibilità di essere il vicino di casa di tutti».

Molto suggestivo. Ma in un Paese con i nervi a pezzi può non essere precisamente la più grande delle fortune.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie