Giovedì 21 Marzo 2019 | 02:48

NEWS DALLA SEZIONE

la polemica
La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

La Madonna della Pace salentina «plagiata» da una casa di moda tedesca

 
La riflessione
Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

Matera, silenzio sui suoi ambasciatori di cultura locale

 
L'analisi
Quando a inquinare provvedevano i cavalli

Quando a inquinare provvedevano i cavalli

 
La riflessione
Un Paese tra medioevo e corti barocche

Un Paese tra medioevo e corti barocche

 
L'analisi
Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

Il piano crescita e la campagna elettorale permanente

 
L'editoriale
Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

Attenzione a non tifare per la decrescita infelice

 
L'analisi
Comincia su un treno la morte del Sud

Comincia su un treno la morte del Sud

 
La riflessione
Le reprimende del garante per i malanni del fisco

Le reprimende del garante per i malanni del fisco

 
L'analisi
Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

Il mondo gira, l’Italia e il Sud non stiano a guardare

 
La riflessione
L’Italia a due velocità: il passato che non passa

L’Italia a due velocità: il passato che non passa

 
L'analisi
Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

Le emergenze planetarie non sono «sovraniste»

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

La riflessione

Bisceglie, promessi sposi dai libri alla realtà

«Giacomo e Monica si sono promessi davanti ad un libro di convolare quanto prima a nozze. Una promessa di matrimonio fatta in una piazza pubblica, tra la gente, ai piedi della Cattedrale di Bisceglie. Nel nome dei libri»

Libri

Libri

Galeotto fu il libro...». Anche il Sommo Poeta, siamo sicuri, avrebbe apprezzato i fiori d'arancio sbocciati l'altra sera a Bisceglie, durante la serata finale di «Libri nel Borgo antico», kermesse letteraria giunta alla nona edizione. Protagonisti di questa storia quasi d'altri tempi, maturata tra i libri sfogliati, quelli che profumano di carta e che combattono la loro battaglia nel mondo sempre più digitale, sono due giovani biscegliesi, Giacomo e Monica. Due ragazzi appassionati di libri, tra gli ultimi, forse, a credere che avvicinarsi a un libro regala sempre uno spazio per sé, un tempo ricco di emozioni e, a volte, addirittura contribuisce a imprimere una svolta al proprio essere, alla propria vita Sì, proprio come è accaduto a loro.
Giacomo e Monica, infatti, forse ricordando Francesca da Rimini e Paolo Malatesta di dantesca memoria, si sono promessi davanti ad un libro di convolare quanto prima a giuste nozze. Una promessa di matrimonio fatta in una piazza pubblica, tra la gente, ai piedi della Cattedrale di Bisceglie. Nel nome dei libri.
Giacomo ha chiesto a Monica di sposarlo, accompagnato dagli applausi del pubblico sorridente.
Anche lo scrittore romano Diego Galdino, dinanzi all'idillio di questi due «promessi sposi», ha interrotto la presentazione del suo romanzo, «L’ultimo caffè della sera» che, guarda caso,racconta di un giovane con il cuore a pezzi e della sua rinascita grazie all'amore per una ragazza, capitata all'improvviso nella sua vita.
Giacomo ha poi infilato la fedina al dito della sua futura dolce metà Monica, visibilmente commossa: il suggello di una promessa. Un simpatico fuori programma che ha anche suggellato la kermesse libraia agostana, tra cultura, arte e bellezza, nel pittoresco centro storico di Bisceglie, per tre giorni capitale della lettura. E, aggiungiamo, dell'amore. Quella di Monica e Giacomo, insomma, è una storia che ha commosso i presenti per due motivi: perché maturata in una società e in un mondo che, oramai, gira troppo in fretta e si muove intorno a eventi spesso insignificanti. Nel villaggio globale e tra i nativi digitali, invece, solo le storie importanti trovano terreno adatto per mettere radici. E quella dei due promessi sposi biscegliesi ne è una piacevole conferma.
La loro storia ha anche una seconda morale: per ogni dolore, per ogni dubbio, per ogni momento difficile esiste il libro giusto. Un libro che ti può salvare. Un libro che può anche farti promettere... amore eterno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400