Lunedì 23 Maggio 2022 | 13:22

In Puglia e Basilicata

L'intervista

Margherita Vicario torna nei club: «A Bari sul palco ci sarà una sorpresa»

Margherita Vicario torna nei club: «A Bari sul palco ci sarà una sorpresa»

foto Niccolò Berretta

Il concerto il 13 aprile al Demodè con una super-band: «La metà sono donne, una cosa bellissima da vedere»

10 Aprile 2022

Bianca Chiriatti

Farà tappa il 13 aprile al Demodé di Modugno (Ba) il tour di Margherita Vicario, poliedrica artista che torna a esibirsi nei principali club italiani portando sul palco sonorità vivaci e una voce cristallina. L’ultimo singolo, Astronauti, fuori per Island Records, è una vera e propria esplosione di vitalità, e Margherita promette di fare altrettanto incontrando dal vivo i suoi fan.

Dopo questo lungo periodo di stop come si sente a tornare a fare musica?

«Sono emozionatissima perché è un vero ritorno, finalmente ci sarà un pubblico in piedi sotto al palco e tanta voglia di tornare a questi rituali collettivi».

Il Margherita Vicario Tour Club 2022 sarà diverso da tutti gli altri: cosa vedremo?

«Dal punto di vista scenico e sonoro è assolutamente cresciuto: saremo in 8 sul palco con una sezione fiati, sax, tromba e trombone, e avremo un disegno luci pazzesco, look curati… tutto molto selvaggio ed energico».

È infatti una super-band quella che la accompagna (Davide Savarese alla batteria, Micol Touadi ai cori, Stefano Rossi al basso, Cristiana Della Vecchia alla tastiera, Elisabetta Mattei al trombone, Riccardo Nebbiosi al sax contralto, Francesco Fratini alla tromba), bellissimo vedere anche tante donne: che sinergia c’è tra voi?

«Sono felicissima perché degli 8 musicisti on stage la metà saranno donne, penso sia una cosa molto bella da vedere. La mia corista poi è una specie di sorella sul palco, è un concerto molto ritmato in cui si percepisce l’empatia tra noi».

La sua è una carriera dalle mille sfaccettature, basti pensare che ora è anche in tv con la fiction Rai «Nero a Metà», e al cinema dopo aver doppiato uno dei personaggi del cartone «Troppo cattivi»: pensa di continuare a percorrere tutte le strade artistiche parallelamente?

«Mi piacerebbe, però non posso prevedere il futuro, non so se un giorno qualcosa prenderà il sopravvento. In generale tendo a portare molta attorialità anche sul palco, mi piace interpretare le canzoni, in più con la luce dei musicisti che suonano bene è ancora più divertente».

È già tornata a un concerto dal vivo? E nella sua playlist del cuore cosa la ispira?

«Ancora no, ma ho già alcuni biglietti per quest’estate che incastrerò con le mie date. Nella mia playlist del cuore ci sono Beyoncè, Fiona Apple, Paolo Nutini e molti altri, ma anche italiani più indipendenti, Blanco, Dutch Nazari, Ginevra, Cosmo»

Un’ultima domanda legata alla Puglia: è contenta di tornare? Ha ricordi legati alla nostra regione?

«Sono contentissima! Sono venuta a suonare un paio di volte, l’ultima quest’estate con Renzo Rubino nel suo Porto Rubino. È una terra meravigliosa e accogliente, ho sempre trovato grande entusiasmo e persone gentilissime e disponibili. Sul palco al Demodè ci sarà una sorpresa quindi mi raccomando non perdetevelo, ci sarà da divertirsi!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725