Venerdì 20 Settembre 2019 | 07:08

NEWS DALLA SEZIONE

Musica
Brunori Sas, nuovo singolo e tour, il 3 aprile 2020 al PalaFlorio di Bari

Brunori Sas, nuovo singolo e tour, il 3 aprile 2020 al PalaFlorio di Bari

 
L'album
«Il Fabbricante di Ricordi»: l'autore Roberto Casalino dà una nuova veste ai suoi successi e li canta in un disco

«Il Fabbricante di Ricordi»: l'autore Roberto Casalino dà una nuova veste ai suoi successi e li canta in un disco

 
il 22 ottobre
Bari, Alberto Urso arriva al TeatroTeam per l'unica tappa pugliese

Bari, Alberto Urso arriva al TeatroTeam per l'unica tappa pugliese

 
Musica
Il Canzoniere Grecanico Salentino approda alla Royal Albert Hall di Londra

Il Canzoniere Grecanico Salentino approda alla Royal Albert Hall di Londra

 
L'intervista
Il «miracolo» di Ombre Cinesi: «Felice di essere rimasto a Taranto per fare musica»

Il «miracolo» di Ombre Cinesi: «Felice di essere rimasto a Taranto per fare musica»

 
Libri e musica
«Sesso, droga e lavorare», nuovo libro della band Lo Stato Sociale: il 26/09 firmacopie a Bari

«Sesso, droga e lavorare», nuovo libro della band Lo Stato Sociale: il 26/09 firmacopie a Bari

 
L'intervista
Max Gazzè, Monopoli aspetta la sinfonia di «Alchemaya»

Max Gazzè, Monopoli aspetta la sinfonia di «Alchemaya»

 
Il concerto
Tiromancino a Monopoli, sul palco Zampaglione canta con la figlia

Tiromancino a Monopoli, sul palco Zampaglione canta con la figlia

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

L'intervista

Folkabbestia: con «Il Fricchettone 2.0» il dialetto barese incontra il resto d'Italia

La storica band ha rivisitato uno dei suoi pezzi più famosi insieme alla Bandabardò e ai Modena City Ramblers

Folkabbestia: con «Il Fricchettone 2.0» il dialetto barese incontra il resto d'Italia

Un inno all'unità del popolo italico, unendo insieme dialetto pugliese, toscano e sassuolese: è questo l'intento di "Il Fricchettone 2.0", rielaborazione della storica canzone dei Folkabbestia "U' Frikkettone", composta 25 anni fa, e incisa nuovamente dalla band in questa versione aggiornata insieme a Finaz ed Erriquez della Bandabardò e a Dudu e Fry dei Modena City Ramblers. Abbiamo fatto due chiacchiere con Lorenzo Mannarini dei Folkabbestia per farci raccontare i retroscena di questo progetto.

Come è nata la voglia di riproporre il brano?

«Innanzitutto per festeggiare l'anniversario: il testo di "U' Frikkettone" è stato composto nel '94. Con i nostri primi gruppi, con cui suonavamo musica irlandese, avevamo notato che il brano "The Wild Rover", letteralmente "Il vagabondo selvaggio" era molto coinvolgente, allora l'abbiamo trasformato, in una versione più "barese". Infatti il nostro "fricchettone" andava in giro per la Bari dell'epoca, a Japigia per procurarsi il fumo, al centro sociale, anche se nella canzone veniva criticato perché tutti gli occupanti erano stravaccati a terra senza far niente. Abbiamo quindi deciso di riproporla coinvolgendo amici che abbiamo incontrato lungo la strada e che fanno musica affine alla nostra, come la Bandabardò e i Modena City Ramblers. Il 'fricchettone' da Bari si è allargato, incontrando il resto d'Italia: è un inno alla musica folk, che celebra questo modo di intendere la vita cercando di divertirsi, in un mondo di pace e amore. Quest'anno poi ricorre anche il 50esimo anniversario di Woodstock, era il momento giusto. Inoltre abbiamo realizzato anche un video d'animazione ambientato nel futuro, che si ispira ai film di fantascienza» - LINK VIDEO

Chi è oggi il 'fricchettone'?

«Sono quelli che credono ancora in un mondo migliore. Oggi tutto è virtuale, tutto accade via internet, siamo circondati dalla trap e dal reggaeton, ma esistono ancora quelli che si emozionano ascoltando un assolo di Jimi Hendrix o suonano una canzone con gli amici senza postarla su YouTube. I 'fricchettoni' sono quelli che con la chitarra sulle spalle viaggiano ancora in autostop e vogliono conoscere il mondo, non guardarlo attraverso uno schermo»

Avete collaborato con altre band di folk-rock italiano: questo genere di musica in Italia oggi che valore ha?

«Attualmente i giovani seguono poco la nostra musica, preferiscono altro, eppure abbiamo fan che vengono ai nostri concerti da vent'anni. La speranza è che la nuova versione del 'frikkettone' possa avvicinare le nuove generazioni al folk-rock. È una musica che va ascoltata dal vivo per essere apprezzata, si balla, ci si diverte, un ritorno alla musica che serve per fare festa»

Insieme da 25 anni: qual è il vostro segreto?

«Riusciamo sempre a rinnovarci e a trovare nuovi stimoli. Ci conosciamo bene, ognuno sa quali sono pregi e difetti dell'altro, abbiamo trovato una forma che ci permette di stare insieme. Ciascuno si occupa di un aspetto, ma in gruppo riusciamo a tirare avanti il progetto. Da 25 anni, poi, riusciamo a portare il dialetto barese in giro per l'Italia e l'Europa, dalla Germania al Portogallo, fino a tutto il continente. Ci sentiamo un po' ambasciatori e siamo contenti»

Sentite l'appartenenza alla Puglia?

«Molto. Viviamo un po' sparsi per l'Italia, tra il Veneto, Milano e la Puglia, ma sentiamo molto l'attaccamento alla terra. Il dialetto barese ne incontra altri, bisogna essere legati alla tradizione, ma anche a tutto quello che è diverso»

Musicalmente che progetti avete?

«A settembre uscirà un EP con 5 o 6 brani, "Folkabbestia 2.0", e ci sarà anche il ritorno di Michele, il nostro storico fisarmonicista che mancava da un po' di anni. Sarà una versione al passo coi tempi, includerà anche una canzone critica sull'abbattimento indiscriminato degli ulivi, simbolo della nostra terra. Poi nell'autunno del 2020 usciremo con un album vero e proprio, e andremo in giro per concerti, dalla Puglia al Trentino»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie