Lunedì 20 Gennaio 2020 | 20:56

NEWS DALLA SEZIONE

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

Bari calcio, contro la Sicula Leonzio mancherà Di Cesare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl concorso
Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate riciclate in un anno

Bari, la sfida dell'acciaio: obiettivo raggiungere 400 tonnellate da riciclare in un anno

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 
GdM.TVLotta per la sopravvivenza
Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

Gallipoli, polpo intrappola gabbiano: ma alla fine vince il pescatore

 
TarantoIl processo
Ex Ilva, in serata il deposito delle repliche dei commissari ex Ilva

Mittal, Tar boccia ricorso in As su bonifica. Stop Acciaieria 1, Usb: 250 esuberi mascherati

 
MateraLa consegna
Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

Matera, l'altorilievo raffigurante l’Eterno Padre torna in cattedrale

 
BrindisiNel Brindisino
Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

Fasano, ubriaco alla guida di un camion a zig-zag sulla statale: denunciato

 
Batl'ultimo saluto
Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

Barletta saluta il dottor Dimiccoli: fu anche ex sindaco

 

i più letti

Le cerimonia

Bari, Uniba intitola aula a Petrone. Questura, commemorato l'appuntato Filippo

Ricordato il giovane ucciso da uno squadrone fascista. Commemorato anche il poliziotto assassinato da Prima Linea

A distanza di 42 anni dall’omicidio di Benedetto Petrone, che ha segnato una delle pagine più drammatiche della storia della città, l’Università degli Studi di Bari "Aldo Moro" ha intitolato la sala studio del Centro Polifunzionale al giovane operaio antifascista ucciso a Bari il 28 novembre del 1977 in un agguato compiuto da militanti del Movimento sociale italiano.

«E' un’intitolazione fatta alla memoria - ha detto il rettore Stefano Bronzini -. E’ importante che i giovani non dimentichino, ma è importante che tutta la città di Bari non dimentichi quegli anni e in particolare Benedetto Petrone che di quegli anni fu vittima. Era doveroso che l’università, luogo dove si raccolgono i giovani, riconoscesse questo ruolo ad una immagine simbolo qual è quella di Benedetto Petrone, un operaio antifascista ucciso da squadracce uscite da sedi fasciste».

In Questura, a Bari, invece, si è svolta una cerimonia commemorare la scomparsa dell’appuntato delle disciolte Guardie di PS Giuseppe FILIPPO del 28 novembre 1980, assassinato ad opera di un commando di terroristi dell’organizzazione eversiva “Prima Linea”. Nel 2005 è stata conferita la medaglia d'oro al valore civile alla memoria.

Mentre rincasava, in uniforme, al termine del servizio, veniva affrontato da alcuni individui travisati che tentavano di sottrargli la pistola d’ordinanza. Prontamente reagiva, ingaggiando una colluttazione nel tentativo estremo di difendere la propria arma. I malviventi, allora, esplodevano due colpi di pistola, gli sottraevano l’arma e si davano a precipitosa fuga a bordo di autovettura rubata. Perdeva la vita subito dopo al Policlinico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie