Mercoledì 20 Novembre 2019 | 10:08

NEWS DALLA SEZIONE

il ritrovamento
Porto Cesareo, il maltempo scoperchia antica tomba

Porto Cesareo, il maltempo scoperchia antica tomba

 
nel Barese
Adelfia, solidarietà dopo il maltempo: i cittadini «salvano» le luminarie

Adelfia, solidarietà dopo il maltempo: i cittadini «salvano» le luminarie

 

Il Biancorosso

serie c
Bari missione rimonta con due magnifici dieci

Bari missione rimonta con due magnifici dieci

 

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzail giallo
Potenza, morta in casa sepolta da rifiuti ed escrementi: è mistero

Potenza, morta in casa sepolta da rifiuti ed escrementi: è mistero

 
Tarantoil siderurgico
Mittal, prosegue presidio aziende indotto: «Paghino, o domani si spegne tutto». Taranto e Regione si costituiranno in giudizio

Mittal, aziende indotto in presidio: «Paghino, o domani si spegne tutto». Taranto e Regione si costituiranno in giudizio

 
Foggianel Foggiano
Fiamme nel «ghetto» di Borgo Mezzanone: bruciano almeno 10 baracche

Fiamme nel «ghetto» di Borgo Mezzanone: bruciano almeno 10 baracche

 
MateraLa protesta
Matera, operai FerroSud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

Matera, operai Ferrosud salgono su tetti della fabbrica: «Siamo disperati»

 
BariIl caso
Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

Bari, migranti del Cara attraversano i binari: 21 treni in ritardo

 
BariIl caso
Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

Appalti truccati in Puglia, ex assessore Caracciolo indagato per corruzione

 
Leccedolci
Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

 
Brindisispettacoli
PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

PalaEventi Brindisi, c'è il 'Sì' della Soprintendenza

 

i più letti

Infrastrutture

Toritto, Toninelli inaugura tratto SS96 e polemizza su assenza di Emiliano. Smentito da tweet ambasciata Usa: è a Roma

Il valore complessivo dell’investimento è di 35 milioni di euro e il suo completamento è previsto per maggio 2019

Il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, è in Puglia per inaugurare l’apertura al traffico del nuovo tratto della strada statale 96 tra Toritto e Modugno, vicino a Bari. Prima della cerimonia, alla presenza dell’ad di Anas, Massimo Simonini, e del sindaco della città Metropolitana Antonio Decaro, Toninelli ha visitato il cantiere della variante di Altamura che costituirà il collegamento tra la strada statale 96 «Barese» e la 99 di Matera. Il valore complessivo dell’investimento è di 35 milioni di euro e il suo completamento è previsto per maggio 2019.

«I tanti pendolari che si dirigono a lavorare a Bari da Altamura o dalla stessa Matera, probabilmente avranno un’ora al giorno di vita dedicata a loro stessi o magari dedicata alle loro famiglie. Si potrà arrivare a casa in un orario che consentirà di andare a prendere i figli a scuola o di avere un pò di tempo di più proprio di intimità, che significa maggior benessere», ha dichiarato il ministro delle Infrastrutture. «È un bel momento nonostante i sindaci, le comunità, i singoli cittadini e gli imprenditori abbiano aspettato troppo. Dobbiamo fare in modo - ha aggiunto Toninelli - che non capitino più attese eccessive, perché quando partono i lavori, si indica una data precisa e al raggiungimento di questa data il cantiere non vede una sua inaugurazione, è sempre un insuccesso, è sempre un fallimento».

«Io sto girando moltissimi cantieri in Italia e non vi nascondo che in questa prima parte del mio ministero sto girando la maggior parte dei cantieri al Sud perché è il Sud che ha principalmente bisogno di tante infrastrutture, di buona e sostenibile mobilità, che significa più facilità negli spostamenti, più lavoro, più turismo e più benessere». 
Rispondendo alle domande dei giornalisti su un piano degli investimenti al Sud, il ministro ha ricordato che è stato «ristabilito il rapporto percentuale del 34% degli investimenti al Sud rispetto alla popolazione, che prima era scritto solo sulla carta e ora l’abbiamo implementato. Ora grazie all’iniziativa del sottoscritto e del presidente del Consiglio Conte vedrete come Anas e Rfi presenteranno un nuovo programma di accelerazione degli investimenti», cioè «un aggiornamento di contratto di programma che significa somma delle opere e dei cantieri che verranno chiusi, aperti o mandati avanti e che avrà come focus principale la manutenzione ordinaria e straordinaria, per migliorare la qualità degli spostamenti». E sull'Anas commenta: «Il vento in Anas sta cambiando. Non nascondo che la rivoluzione la faremo appena Anas uscirà dal gruppo Fs». 

La nuova infrastruttura, lunga circa 9 chilometri e costituita da 2 carreggiate dotate di 4 corsie, si inserisce nel complessivo ammodernamento a quattro corsie dell’itinerario interregionale Bari-Altamura-Matera. Attraversa i Comuni di Modugno, Grumo Appula, Palo del Colle, Binetto e Bitetto. L’investimento complessivo è di quasi 110 milioni. L'infrastruttura è dotata anche di pavimentazione drenante fonoassorbente lungo tutto il tratto, mentre in galleria è stata utilizzata una pavimentazione innovativa denominata coverfull che migliora le condizioni di sicurezza. Per la realizzazione della variante di Palo del Colle si è reso necessario l'intervento architettonico di spostamento della Torre San Vincenzo, antico manufatto in pietra risalente al 1500.

È in corso di esecuzione il terzo intervento, del valore di 17 milioni, il cui completamento previsto per l’inizio del 2020. L'ultimo intervento, dalla fine della variante di Altamura, all’inizio della variante di Toritto, costato 65 milioni, è già in esercizio da settembre 2017. La realizzazione dell’intero itinerario Bari-Matera, lungo 60 chilometri, sarà interamente percorribile a 4 corsie e potenzia il collegamento infrastrutturale tra Puglia e Basilicata.

POLEMICA PER ASSENZA EMILIANO - «Io non ho alcun nemico e voglio collaborare con tutti. La domanda che vorrei fare oggi come cittadino italiano a Emiliano è: ci tiene o non ci tiene al fatto che la sua popolazione pugliese da oggi potrà spostarsi più facilmente verso la Basilicata? La sua assenza di oggi sembrerebbe far dire che non ci tiene, ma sono convinto che se oggi riesco a incontrarlo, considerato che avrò tanti impegni a Bari, lui mi dirà che ci tiene tanto». Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, inaugurando un tratto nel barese della nuova Statale Bari-Matera, e polemizzando per l'assenza dalla cerimonia del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano. Assenza che - ha spiegato successivamente l'assessore regionale ai Trasporti, Gianni Giannini - è stata determinata da un impegno istituzionale a Roma del governatore.
«Non vedo il presidente Emiliano - aveva detto Toninelli nel suo intervento durante la cerimonia - ma immagino abbia avuto qualche problema, perché sono convinto che anche per il presidente Emiliano questa sia l’apertura di un cantiere fondamentale per la sua regione e fondamentale per i rapporti con la regione Basilicata». «Non c'è alcun pregiudizio nei confronti di alcun colore politico - ha concluso il ministro - ma c'è la volontà di andare avanti, di mettere in campo tutte le energie e le risorse sane e positive dello Stato per risolvere i problemi e finalmente aprire anche nuovi cantieri, non solo cercare di sbrigliare i tanti cantieri che abbiamo ereditato».

LE PAROLE DEL SINDACO DECARO -  Il sindaco di Bari, Antonio Decaro, ha incontrato questo pomeriggio il ministro Danilo Toninelli nella sede della Capitaneria di Porto per fare il punto sulle infrastrutture cittadine.
«Abbiamo esaminato - riferisce Decaro in una nota - il documento di programmazione del porto con le tre aree di possibile apertura del sito alla città. La prima ricade nel quartiere di San Cataldo con la realizzazione del porto turistico parzialmente finanziato dal ministero per una infrastruttura a disposizione della guardia costiera nazionale, la seconda sarebbe in corrispondenza della nuova passerella prevista nell’ambito del progetto del nuovo terminal crociere e la terza prevista all’altezza del molo Pizzoli con la riqualificazione dell’area annessa al parco del Castello». «Il ministro, condividendo la necessità di anticipare parte del progetto del parco del Castello - riferisce Decaro - ha assicurato che tra due settimane istituirà un tavolo tecnico presso il Provveditorato per avviare l’iter autorizzativo che permetterà di utilizzare l’area verde all’interno della zona a servizio del provveditorato regionale per le Opere pubbliche».
«Durante l’incontro abbiamo anche discusso della necessità di dare impulso alla progettazione della variante dei binari delle ferrovie a nord, negli abitati di Santo Spirito e Palese. Ho ringraziato il ministro - conclude Decaro - per aver dedicato la giornata ad affrontare i temi infrastrutturali cittadini con gli interlocutori istituzionali».

(dalla 5 in poi - foto Luca Turi)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie