Martedì 21 Gennaio 2020 | 22:29

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 
Maxi operazione
Foggia al «setaccio»: fermi e perquisizioni in città

Foggia al «setaccio», chiedevano 100mila euro a imprenditore minacciandolo con bombe: 3 fermi

 
L'operazione dei cc
Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

Cerignola, beccati 4 giovanissimi ladri di moto: arrestati

 
Tragedia sfiorata
Manfredonia, finiscono con l'auto in mare: due ragazzi salvi per miracolo

Manfredonia, coppia finisce con l'auto in mare: salvi per miracolo

 
nel Foggiano
Torremaggiore, uomo trovato carbonizzato in auto bruciata: indagano i cc

Torremaggiore, uomo trovato morto in auto bruciata: indagano i cc

 
Le ricerche
San Severo, a caccia della pantea co i droni

San Severo, caccia alla pantera con i droni

 
Le indagini
Foggia, specialisti in azione nei luoghi degli attentati dinamitardi e incendiari

Foggia, specialisti in azione nei luoghi degli attentati dinamitardi e incendiari

 
Mafia
Foggia, lo Stato contro la criminalità: in arrivo a febbraio 20 investigatori

Foggia, lo Stato contro la criminalità: da domani 20 poliziotti in più

 
Un marchio storico
Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

Foggia, «Pasta Tamma» in vendita sulla via di Gragnano

 
Le indagini
Foggia, attentati ai fratelli Vigilante: movente non collegato al loro ruolo di testimoni

Foggia, attentati ai fratelli Vigilante: movente non collegato al loro ruolo di testimoni

 

Il Biancorosso

mercato
Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

Bari, ingaggiato centrocampista Laribi, in prestito dal Verona

 

NEWS DALLE PROVINCE

GdM.TVSequestro e denuncia
Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

Bari, lavori all'ex Kursaal: i rifiuti finivano in acqua sul lungomare

 
TarantoLa sentenza
Caso Scazzi, processo ai falsi testimoni: 4 anni a Ivano Russo, 5 anni a Michele Misseri

Caso Scazzi, 11 condanne per le bugie al processo: 5 anni a Ivano Russo, 4 anni a Michele Misseri

 
Leccel'appuntamento
«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

«Something», i Beatles e il loro 1969: a Lecce il libro di Donato Zoppo

 
Potenzaserie c
Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

Tifosi investiti: curva del Potenza in lutto, niente trasferta

 
BrindisiNel Brindisino
Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

Ostuni, donna uccisa da colpo di pistola accidentale: 3 denunce per aggressione a giornalista

 
Batil caso
Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

Magistrati arrestati a Trani, i giudici: «A Savasta niente attenuanti, non ha detto tutto»

 
Materaprocura di matera
Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce

Furti per 500mila euro in scuole Puglia e Basilicata: 2 arresti e 5 denunce VD

 
FoggiaIl caso
Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

Foggia, danneggiata Camera del Lavoro Cgil: «Serve reazione»

 

i più letti

La protesta

Foggia, migranti bloccano incroci e accesso al GrandApulia: scontri con polizia

La mobilitazione con 'Campagne in lotta': i migranti rivendicano case, documenti e migliori condizioni salariali

FOGGIA - Momenti di tensione, questa mattina, nei pressi del 'GrandApulia', in zona Asi a Foggia: un centinaio di migranti, accomapagnati da 'Campagne in Lotta', ha letteralmente bloccato gli accessi da e per il centro commerciale, paralizzando il traffico per oltre un'ora.

Necessario, sul posto, l'intervento della polizia in tenuta anti-sommossa che ha effettuato alcune cariche con lancio di lacrimogeni. Non sono mancati, in risposta, lanci di pietre e bottiglie all'indirizzo degli agenti. Negli scontri, nessuno è rimasto ferito. Durante le azioni di protesta, sia gli automobilisti in transito che gli utenti del centro commerciale sono rimasti bloccati per oltre un'ora, rispettivamente in strada e all'interno della struttura. 

LA PROTESTA - Case, documenti e migliori condizioni di lavoro sono al centro delle rivendicazioni dei migranti. «Oggi, 6 dicembre 2019, apriamo la stagione natalizia ricordandovi che cosa succede nelle campagne italiane. Oggi blocchiamo", spiegano da 'Campagne in lotta'. "Lo facciamo contemporaneamente dalla provincia di Foggia alla piana di Gioia Tauro, due dei territori dove molti di noi lavoratori e lavoratrici delle campagne vivono, e dove troppi di noi sono morti in questi anni a causa della violenza di leggi che ci vogliono segregati, poveri e in silenzio».

A bordo di due pullman si sono spostati davanti alla sede della Questura di Foggia i circa 100 braccianti migranti che questa mattina hanno protestato davanti agli ingressi del centro commerciale 'GranApulià per chiedere "documenti e una vita dignitosa». Nel corso della manifestazione alcuni migranti hanno lanciato pietre alla polizia che ha risposto con il lancio di lacrimogeni e ha bloccato un giovane manifestante di cui ora gli amici chiedono il rilascio. «Libero, libero», urlano all’esterno della Questura i migranti.
Nella sassaiola due agenti sono rimasti lievemente feriti e due mezzi della polizia sono stati danneggiati.

«Non ci fanno paura i vostri manganelli», dicono i migranti rivolgendosi alla polizia. «Non abbiamo altro da perdere - aggiungono - e la paura della morte l'abbiamo già vissuta quando abbiamo attraversato il deserto dell’Africa».
I migranti avvertono che non andranno via senza il loro amico «Mustafà» che è stato bloccato dai poliziotti durante la protesta e portato in Questura. «Senza di lui - sottolineano - da qui non ce ne andiamo»

I migranti in protesta a Foggia hanno bloccato un incrocio cittadino, tra viale Fortore e Corso del Mezzogiorno, nelle vicinanze della Questura. Si tratta di uno degli incroci più importanti della città. Continuano a chiedere che venga liberato Mustafà, bloccato dalla polizia mentre manifestava con gli altri braccianti.

RILASCIATO MIGRANTE FERMATO - È stato rilasciato poco fa il giovane migrante fermato stamattina durante una sassaiola contro la polizia da parte di alcuni braccianti stranieri che hanno manifestato nella zona industriale di Foggia per rivendicare «condizioni di vita più dignitose». Durante il lancio di pietre, al quale la polizia ha risposto con i lacrimogeni, sono rimasti feriti lievemente due agenti.
Dopo essere stato bloccato dalla polizia, il migrante africano era stato portato in Questura dove i suoi connazionali si erano trasferiti per chiedere la liberazione del giovane che è stato denunciato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
Dopo aver liberato una strada vicina alla Questura che avevano inizialmente bloccato, i migranti stanno lasciando la zona.

Si è conclusa poco fa davanti al piazzale della stazione ferroviaria di Foggia la manifestazione di protesta di un centinaio di migranti, perlopiù braccianti agricoli che risiedono nei ghetti in provincia.
I manifestanti, dopo aver bloccato nel pomeriggio un importante incrocio stradale cittadino nelle vicinanze della Questura, si sono mossi in corteo verso la stazione ferroviaria attraversando una parte del centro della città. Qui, dopo una breve adunata, sono poi saliti a bordo dei pullman che li hanno riaccompagnati alle baraccopoli nelle campagne foggiane. Al centro della loro protesta, la richiesta di documenti e permessi di soggiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie