Venerdì 14 Dicembre 2018 | 13:47

NEWS DALLA SEZIONE

Record negativo
Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

Cerignola: cinque rapine in poche ore, è allarme

 
La decisione del Comune
Da Orsara di Puglia un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: è polemica

Da Orsara un riconoscimento all'ex brigatista Curcio: dopo polemica evento annullato

 
Nel foggiano
Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

Torremaggiore, incendiata auto dirigente Sanitaservice

 
Di Jean-Marie Benjamin
Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

Ragazzi sulle tracce di Padre Pio: stasera la prima del film

 
Nel foggiano
San Severo: barista nasconde un chilo di cocaina tra le cialde del caffè, arrestato

San Severo: barista nasconde un chilo di cocaina tra le cialde del caffè, arrestato

 
Sequestrate 48 piante
Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

Foggia, aveva in casa una piantagione di marijuana: arrestato

 
Presidente per altri 5 anni
Foggia, camera commercio: rimane Porreca, lo vogliono tutti

Foggia, camera commercio: rimane Porreca, lo vogliono tutti

 
Nel foggiano
Incendio in appartamento a S.Giovanni Rotondo: muore 26enne disabile

Incendio in appartamento a S.Giovanni Rotondo: muore 26enne disabile

 
La cerimonia
Peschici: premio al Senato per la qualità turistica

Peschici: premio al Senato per la qualità turistica

 
Il caso
Foggia, minaccia la moglie e molesta la figlia minorenne: arrestato

Foggia, minaccia moglie e molesta figlia: arrestato

 

Il tuur sul Gargano

Conte ed Emiliano insieme per Padre Pio
E a Volturara lunghe file per il premier

Le parole del governatore alla messa: «E' il santo dei poveri. Muove mondi interi, da sanità a ospitalità»

SAN GIOVANNI ROTONDO - «San Pio muove mondi interi, da quello della sanità a quello dell’ospitalità, ma è soprattutto un esempio da imitare perché è stato il Santo della povera gente. Non era molto interessato ai potenti quanto invece ai deboli e ai piccoli. Mi auguro che la politica sappia imitare il suo esempio». Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, questa mattina a San Giovanni Rotondo in occasione della cerimonia per la festa liturgica di San Pio da Pietralcina, alla presenza del presidente del Consiglio Giuseppe Conte. 

Entrambi si sono ritrovati anche a Volturara Appula, città natale del premier, dove centinaia di persone non hanno esitato a fare la fila per il capo del Governo. «Serve un rilancio del sub-Appennino Dauno, attraverso percorsi enogastronomici e attraverso una rete infrastrutturale materiale e immateriale fermo restando che valutiamo sempre investimento che, nella direzione dello sviluppo sostenibile, abbiano un senso», ha detto Conte ricevendo le chiavi della città dal sindaco della sua città natle. «Queste sono chiavi originali, con queste può aprire la porta del Comune», sottolinea il sindaco Leonardo Russo. E Volturara "onora» il ritorno del premier con una serie di doni: dal suo atto di nascita originale a un corposo volume su proverbi e espressioni dialettali della zona fino ad una maglia di calcio, dai colori che ricordano quelli del Foggia, con il nome Conte e il numero 1 stampati.

Ad accogliere il premier sul palco anche il governatore della Puglia Michele Emiliano. «Noi siamo un pò abbandonati. E lei capirà che dire che il presidente del consiglio è nato un Puglia in provincia di Foggia è un esempio per quei tanti ragazzi che sono nati qui e che poi vanno via per cercare fortuna», sono le parole di Emiliano che cita la piaga del caporalato e sottolinea: nella sua lotta molto conterà «dalla direzione che vuol prendere il governo».  (Foto Maizzi). 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400